Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Per Conoscere
    • Ricette
    • Sport
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 20 giugno 2021 - Aggiornato alle 04:00
Live
  • 22:05 | Basket, ad Amburgo l’Italia stende anche la Repubblica Ceca 83-71
  • 21:05 | Ewan McGregor e il film sulla scalata dell’Everest
  • 20:38 | Matteo Berrettini è in finale sull’erba del Queen’s
  • 19:09 | Covid: quanti sono i morti, regione per regione
  • 19:03 | MotoGP 2021, Germania: Rossi 'vede nero' per la gara e il 2022
  • 19:02 | Chi vuole, potrà avere la seconda dose di AstraZeneca
  • 17:30 | In Italia 1.197 nuovi positivi su 250mila tamponi. 28 i morti
  • 17:24 | Covid, come ottenere il Green pass sull’app Immuni
  • 17:01 | Iran, il nuovo presidente è l'ultraconservatore Raisi
  • 15:59 | MotoGP 2021, Germania: Zarco centra la pole position al Sachsenring
  • 15:45 | La nuova fondazione di Kate Middleton
  • 15:27 | Il Museo Etnografico di Sassari diventa un atelier
  • 14:13 | Edoardo e Sophie di Wessex festeggiano 22 anni di matrimonio
  • 13:15 | Litosfera: com'è fatta la Terra
  • 12:15 | Filetto di salmone al forno con patate
  • 12:15 | Estate 2021: le soluzioni preferite dagli italiani
  • 12:07 | Ibrahimovic operato al ginocchio
  • 11:56 | Mancini pensa a un po’ di turnover per il Galles
  • 11:45 | Chi è Florin Vitan, tiktoker che sogna di fare l'attore
  • 11:45 | Tabella tempi di cottura sottovuoto bassa temperatura
“Enemy” è l’ultimo singolo dei Bytecore, l’intervista Bytecore - Credit: Tuttorock
MUSICA 4 gennaio 2021

“Enemy” è l’ultimo singolo dei Bytecore, l’intervista

di Giovanna Ghiglione

Il brano, disponibile su TIMMUSIC, ha anticipato il nuovo album "Born To Love"

Bytecore è un progetto elettronico-acustico nato nel 2015 formato da Andrea (batteria), Umberto (synth) e Francesco (basso/chitarra).

La band, che fonde elettronica, industrial e dubstep, ha da poco pubblicato il singolo “Enemy” che ha anticipato l’uscita del disco “Born to Love”.

 

Ecco l’intervista a cura di Tuttorock.

> > > SCOPRI TIMMUSIC!

> > > Ascolta “Enemy” su TIMMUSIC!

Ciao ragazzi, il nuovo singolo Enemy apre un nuovo capitolo della vostra musica. Di cosa parla la canzone?

Ciao! Enemy è il primo singolo dell’album “Born to love” e può essere considerato il brano che riassume l’intero lavoro. Parla di un paradosso, nello specifico del paradosso umano a cui stiamo assistendo negli ultimi decenni ma che, in base a quello che la storia ci insegna, fa parte della natura intrinseca dell’uomo e si modifica con il mutare della società e del tempo in cui essa vive.

 

Noi lottiamo continuamente contro il tempo con l’intento di raggiungere un certo tenore di vita, un certo grado di potere e altre imposizioni mentali a cui la società antica e moderna, con parametri diversi ovviamente, ci hanno legato; è una lotta continua contro “l’altro” che infine si risolve in  una lotta perpetua contro se stessi. È un loop temporale ciclico che scaturisce nella morte dell’uomo. In questo momento di ”delirio sociale” il primo passo per non autodistruggerci è forse quello di fare i conti con noi stessi.

> > > Ascolta “Born to Love” su TIMMUSIC!

Parlando di Enemy, come è nato il brano? Cosa c’è di nuovo rispetto alla vostra musica precedente e cosa è rimasto?

La genesi di Enemy va analizzata in due momenti differenti. Il primo momento è quello relativo  alla sua composizione strumentale; è una delle tracce dell’album che è stata composta in modo molto naturale, senza troppi sforzi. Come al solito eravamo in sala prove e Umberto (synth), ha tirato fuori un bel giro di pianoforte mentre fumava la sua solita sigaretta; ci siamo fermati ed abbiamo continuato a seguire il mood, arrivando al ritornello; semplice, nulla di complicato. Lo abbiamo ascoltato un paio di volte e ci siamo convinti, funzionava!

 

Abbiamo poi inserito chitarre e batteria e tutto ha preso senso. Il secondo momento è da riferirsi a parecchi mesi dopo, quando abbiamo inserito la voce nella line-up. Inizialmente sia la metrica che il testo erano diversi; abbiamo fatto un paio di live “pilota” per capire se funzionasse, ma non ci convinceva; poi una sera, dal nulla, è arrivato questo motivetto. Semplice, come la canzone, ti entrava subito in testa. Ecco a voi Enemy.

Con l’uscita di Enemy avete annunciato la pubblicazione del nuovo disco Born To Love. Parlateci del disco.

Continua a leggere l’intervista su Tuttorock...

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento