Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 settembre 2020 - Aggiornato alle 12:44
Live
  • 12:00 | Polpette di patate
  • 11:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 11:14 | I fratelli Inzaghi vincono all’esordio e si “abbracciano” in tv
  • 11:06 | L'uomo arrestato per sbaglio nell'attacco di Parigi
  • 11:00 | Perché sorridere fa bene?
  • 10:37 | La corsa al titolo di capocannoniere sarà bellissima
  • 10:12 | Elettra Lamborghini e Afrojack si sono sposati
  • 10:00 | È subito pazza Inter, rimontata 4-3 la Fiorentina
  • 10:00 | Riconoscere il diabete nei cani: quali sono i segnali?
  • 09:30 | L’Atalanta riprende a volare. Gasp: “Più forti di un anno fa”
  • 09:00 | Distinguere un nido di api da un nido di vespe
  • 09:00 | Come avvengono le previsioni meteorologiche?
  • 07:49 | Pazza Inter, Con la Fiorentina è 4-3, Conte:'Orgoglioso dei miei'
  • 01:18 | Commisso apre alla cessione di Chiesa alla Juve
  • 23:04 | “Patria”, la prossima serie spagnola di cui si parlerà tanto
  • 19:58 | La Lazio vince a Cagliari, Il Benevento manda ko la Sampdoria
  • 19:30 | Cibo per gatti fai da te
  • 19:04 | “Black Adam”, cosa sappiamo del nuovo cinecomic
  • 18:16 | Pubblico negli stadi: il comitato degli scienziati blocca tutto
  • 17:58 | Hamilton in pole in Russia, Vettel a muro, Leclerc 11º
“Inescapable” è il quinto album dei Godsticks: l’intervista Godsticks - Credit: Tuttorock
MUSICA 7 agosto 2020

“Inescapable” è il quinto album dei Godsticks: l’intervista

di Giovanna Ghiglione

Ascolta il disco della band heavy rock progressive britannica su TIMMUSIC!

Chi sono i Godsticks?

I Godstick sono una band rock progressive gallese nata a Newport nel 2008.

Il loro stile musicale oggi può essere descritto come rock progressivo o anche come progressive metal.

 

Il gruppo è composto dal cantante e chitarrista Darran Charles, dal bassista Dan Nelson, dal chitarrista Gavin Bushell e dal batterista Tom Price. La band ha pubblicato cinque album in studio e un EP omonimo.

 

Ecco l’intervista alla voce del gruppo Darran Charles a cura di Marco Pritoni di Tuttorock.

>>>SCOPRI TIMMUSIC!

> > > Ascolta “Inescapable” dei Godsticks su TIMMUSIC!

Ciao Darran! Prima di tutto come stai in generale?

“Ciao! Sto bene, grazie per avermelo chiesto. Oltre a non essere in grado di suonare dal vivo, mi sto godendo il periodo di lockdown.”

Secondo te, questo periodo di quarantena globale servirà a rendere le persone consapevoli che non possiamo più continuare a rovinare il nostro pianeta?

“No, non credo che sarà così purtroppo. Gli esseri umani hanno la tendenza ad agire solo quando accade qualcosa di catastrofico o quando è teoricamente troppo tardi per fare qualcosa al riguardo. La minaccia di danni irreversibili non è sufficiente per farci agire; anche noi dobbiamo sperimentarlo visceralmente.”

 

“E purtroppo, anche le questioni più serie che riguardano tutti noi (e dovrebbero unirci) sono politicizzate. I sovrani hanno avuto molto successo nel dividere le loro nazioni, e anche nei tempi in cui ci troviamo ora, in cui le persone si sono unite e hanno agito altruisticamente, puoi vedere rinascere le divisioni mentre le restrizioni al blocco si allentano.”

Il vostro fantastico quinto album in studio, “Inescapable”, è stato pubblicato circa quattro mesi fa, come sta andando?

“L’accoglienza che abbiamo avuto finora è stata straordinaria e non vedevamo l’ora di esibirci dal vivo, ma purtroppo una pandemia globale aveva altre idee!”

> > > Ascolta la discografia dei Godsticks su TIMMUSIC!

“Per il momento, però, la band sta provando individualmente le canzoni in modo da poter eseguire un’esibizione dal vivo “virtuale” da caricare sui nostri social media. Ovviamente non è l’ideale, ma siamo piuttosto entusiasti di suonare la nuova musica dal vivo!”

Mi piacciono tutte le canzoni del disco, ma “Denigrate”, “Surrender” e “Change” sono le mie preferite, come nasce una vostra canzone?

“Tutte le canzoni iniziano con una semplice idea, da un riff che di solito poi in seguito sviluppo nel mio studio di casa fino al punto in cui devo portarlo da Tom (il nostro batterista) per svilupparlo ulteriormente. Lui poi propone alcune idee per quanto riguarda le battute o mi aiuta a modificare quelle che ho già escogitato, poi le porto a casa e lavoro ancora sulla canzone. Ripetiamo il processo fino al termine della prima bozza della canzone, poi il resto della band aggiunge le sue parti o suggerisce idee diverse.”

Posso dire che questo è il vostro album più emotivo?

“Sì, penso che tu abbia ragione. Quando scrivo i testi, di solito ho la tendenza ad essere un po’ vago e a scrivere dal punto di vista di un’altra persona piuttosto che dal mio, ma per questo album volevo che fossero più personali e introspettivi. Penso che, forse, la natura personale delle parole abbia influenzato il modo in cui le ho cantate, il che sembra aver trovato d’accordo molti ascoltatori.”

Raccontami un po’ del divertente video di “Denigrate”.

“È divertente da guardare ora ma non è stato divertente girarlo, dato che eravamo bersagliati da ingredienti per torte, dalla farina alla crema pasticcera! È stato disgustoso!”

 

 

“Il tema della canzone è il perfezionismo e la tendenza a credere che nulla che tu faccia non sarà mai abbastanza buono. Abbiamo spiegato il concetto a George Laycock (di Blacktide Audio / Visual) che ha diretto il video, e con nostra grande sorpresa è tornato con l’idea di lanciarci cibo per 6 ore! Una volta realizzato il concetto che aveva in mente, cioè un fornaio perfezionista che immaginava che le torte che lui preparava sarebbero state respinte dal cliente nonostante fossero eccezionali, aveva molto più senso. Inizialmente temevamo che fosse solo una scusa per lanciarci qualcosa!”

Per chi non vi conosce ancora, chi ha scelto il nome della band e perché?

Continua a leggere l’intervista su Tuttorock...

 

Leggi tutto su Intrattenimento