Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
    • Ricette
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 17 giugno 2021 - Aggiornato alle 17:02
Live
  • 14:06 | Defibrillatore cardiaco per Eriksen: ritorno in campo lontano
  • 21:35 | È partita la sperimentazione del nuovo servizio satellitare di TIM
  • 18:09 | Frasi stato Whatsapp: idee per frasi belle da mettere
  • 16:41 | Cosa prevede il Decreto Legge Riaperture
  • 15:28 | Hamilton analizza i problemi della Mercedes
  • 15:16 | La politica internazionale dopo l'incontro tra Biden e Putin
  • 15:10 | Francia, mascherine non più obbligatorie quando si sta all’aperto
  • 14:47 | Rafa Nadal non giocherà né Wimbledon né le Olimpiadi
  • 14:47 | Lisa Kudrow oggi, che fine ha fatto la protagonista di Friends
  • 14:42 | Chi è Ryan Prevedel, una delle star di Tik Tok
  • 14:34 | Podcast e green: 5 podcast italiani che parlano di sostenibilità
  • 14:31 | Russia, Navalny è tornato alla colonia penale di Pokrov
  • 14:23 | Quali sono le città italiane in cui si respira meglio?
  • 14:17 | Il principe Harry è un padre perfetto
  • 14:15 | Età gatti: come calcolarla e come calcolarla in anni umani
  • 14:10 | Musica matrimonio: i generi più amati
  • 14:04 | Registe donne più famose al mondo
  • 13:03 | “Dune” in anteprima mondiale alla Mostra di Venezia
  • 13:00 | La storia di Zaky, studente a Bologna, incarcerato in Egitto
  • 12:40 | Orlando Bloom e Katy Perry in vacanza a Venezia
“My Funny Valentine” è l’ultimo singolo di Noa, l’intervista Noa - Credit: Tuttorock
MUSICA 30 aprile 2021

“My Funny Valentine” è l’ultimo singolo di Noa, l’intervista

di Giovanna Ghiglione

Ascolta subito su TIMMUSIC il brano della cantante israeliana e leggi qui l’intervista!

Si intitola “My Funny Valentine” ed è l’ultimo singolo di Noa, cantante israeliana con cittadinanza italiana.

Il brano precede “Afterallogy” il nuovo album in uscita domani, 30 aprile. 

 

Ecco l’intervista a cura di Fabio Loffredo di Tuttorock.

> > > Ascolta “My Funny Valentine” su TIMMUSIC!

Ciao Noa! Come stai?

Sto bene, grazie.

> > > Ascolta tutti i brani di Noa su TIMMUSIC!

Parlami del nuovo singolo, “My Funny Valentine”, un classico del jazz, perché questa scelta?

Gil e io ci siamo conosciuti nell’ottobre 1989, alla Rimon School of Jazz and Contemporary Music di Ramat HaSharon, in Israele. Ero una studentessa appena uscita dall’esercito. Gil era il direttore accademico, un co-fondatore e venerato insegnante. Era anche considerato uno dei migliori musicisti israeliani, in grado di suonare tutto tranne che il jazz. Fin dal primo giorno a scuola, venendo dagli Stati Uniti e avendo familiarità con il repertorio jazz / Broadway standard, sono stata immediatamente etichettata come “cantante jazz”, anche se non mi sono mai considerata tale. Fin da giovane, ragazza israeliana yemenita del Bronx, ho preferito evitare ogni etichettatura e ho sempre trovato angosciante che le persone trovino così difficile relazionarsi con qualcosa che non possono chiaramente catalogare.

 

In questo senso, non sono cambiata neanche un po ‘. Ma ovviamente, essendo cresciuta a New York, parlavo correntemente l’inglese ed ero immersa in tutta la straordinaria cultura che la grande città aveva da offrire. L'”American Songbook” degli standard jazz era una mia radice musicale essenziale e immergermi in essi era naturale per me quanto esplorare le mie radici ebraiche o yemenite. Il mio obiettivo era, allora come oggi, solo quello di “fare bene” con questi straordinari pezzi di musica … accentuando la loro grandezza con umiltà, da un punto di vista personale, rispettoso e amorevole.

Il brano è uscito per San Valentino, è una dichiarazione d’amore?

Si tratta di amare e sentirsi amati per quello che sei. Il giorno di San Valentino è stato il momento perfetto per pubblicarlo.  

Cos’è l’amore per te?

La domanda dovrebbe essere: qualcuno vorrebbe vivere in una parola SENZA amore?

Oggi l’amore sembra mancare in un periodo difficile come questo, perché?

Dove c’è vita umana, ci sarà amore. Non manca mai. Il problema è la concorrenza. L’amore è in competizione con emozioni molto forti, come l’avidità, l’egoismo, l’odio e la paura. Questo è stato esacerbato dal Covid. Ma il Covid ci ha anche dato grandi opportunità di contemplare e renderci conto di quanto sia importante l’amore per la nostra capacità di sopravvivere.

In questo periodo sembra che la mente umana è confusa, si pensa a costruire muri, c’è molto odio. Cosa ti sta succedendo? Sei molto impegnata nel sociale, cosa ne pensi di tutto questo?

Continua a leggere l’intervista su Tuttorock > > > 

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento