Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 21 aprile 2021 - Aggiornato alle 12:48
Live
  • 13:15 | Quali sono gli stili di arredo più amati
  • 12:48 | Deddy, inediti e testi del cantante di Amici 20
  • 12:38 | Coltivazione della soia e impatto ambientale, cosa dobbiamo sapere
  • 12:25 | Quali sono gli uccelli più rari?
  • 12:15 | La Cappella degli Scrovegni su Haltadefinizione
  • 12:14 | Setter irlandese: info e carattere di questa razza
  • 12:10 | Tutto su "Anna", la serie tv di Niccolò Ammaniti
  • 12:04 | 5 curiosità su Napoleone Bonaparte
  • 11:34 | Catherine Zeta-Jones e Michael Douglas festeggiano la figlia
  • 11:29 | Usa, condannato l'agente che uccise George Floyd
  • 11:18 | Il Borussia Dortmund vuole André Silva
  • 11:15 | Barbabietola al forno per un contorno light
  • 11:05 | L’ok dell’Ema al vaccino Johnson&Johnson
  • 10:49 | La vittoria della Fiorentina a Verona
  • 10:31 | Da maggio studenti in classe al 60 per cento
  • 10:03 | Facebook: ecco le Live Audio Room per sfidare con Clubhouse
  • 09:51 | Buon compleanno alla regina Elisabetta II
  • 09:08 | Gravina nel comitato esecutivo della Uefa
  • 08:59 | Arriva il primo Dlc di Wasteland 3
  • 08:37 | La Super League è già naufragata dopo due giorni
“N’attendons Pas” è l’ultimo disco di Vianney, l’intervista Vianney - Credit: Tuttorock
MUSICA 3 marzo 2021

“N’attendons Pas” è l’ultimo disco di Vianney, l’intervista

di Giovanna Ghiglione

Ascolta subito su TIMMUSIC l’ultimo lavoro del cantante francese Vianney!

Si intitola “N’attendons Pas” ed è il nuovo album del cantante francese Vianney.

Ecco l’intervista a cura di Maurizio Donini di Tuttorock.

> > > Ascolta su TIMMUSIC N’attendons Pas!

Buongiorno Vianney, vuoi raccontarci come ti sei avvicinato alla musica?

Ciao caro Maurizio! Ho iniziato a scrivere canzoni quando avevo dodici anni. Mio padre era un soldato, ma a casa suonavamo spesso canzoni francesi… Decisi che un giorno avrei voluto fare lo stesso, ma con le mie storie! Ed è diventata una passione ossessiva, che mi rende felice ancora oggi. 

> > > Ascolta su TIMMUSIC tutti i brani di Vianney!

Economia, moda, musica, come hai raggiunto tutti questi obiettivi e come riesci a coniugarli?

A dire il vero, non ci avevo mai pensato finora. Niente di tutto questo era previsto. Volevo solo fare le cose che amo, quindi mi sono aggrappato a quell’idea ogni giorno, senza preoccuparmi di quello che sarebbe arrivato in seguito. 

Hai vinto il premio come migliore performer, quanto è importante il live per te? Come pensi di affrontare questo nuovo periodo senza concerti?

Questo momento assurdo ci ricorda che siamo fatti per gioire insieme, ridere insieme, cantare o piangere insieme! Ovviamente mi manca stare sul palco, perché è il momento in cui interagisco realmente con le persone che mi seguono. E poi, semplicemente, mi piace suonare e cantare dal vivo. 

Ho sentito vari generi nel tuo disco, dal pop alla ballad ai grandi chansonnier francesi, in quale ti senti più a tuo agio?

Credo che soprattutto ciò che conta per me sia la canzone stessa, qualunque sia il suo stile… cerco di scrivere prima di tutto un pezzo che mi piace allo stato grezzo, poi mi diverto a vestirla nella forma che meglio si adatta alla mia storia. Ma non posso dire quale di avere un genere che mi piaccia in maniera prevalente! 

Il tuo rapporto con la chitarra?

Continua a leggere l’intervista su Tuttorock > > >

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento