Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 settembre 2020 - Aggiornato alle 12:00
Live
  • 11:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 11:14 | I fratelli Inzaghi vincono all’esordio e si “abbracciano” in tv
  • 11:06 | L'uomo arrestato per sbaglio nell'attacco di Parigi
  • 11:00 | Perché sorridere fa bene?
  • 10:37 | La corsa al titolo di capocannoniere sarà bellissima
  • 10:12 | Elettra Lamborghini e Afrojack si sono sposati
  • 10:00 | È subito pazza Inter, rimontata 4-3 la Fiorentina
  • 10:00 | Riconoscere il diabete nei cani: quali sono i segnali?
  • 09:30 | L’Atalanta riprende a volare. Gasp: “Più forti di un anno fa”
  • 09:00 | Distinguere un nido di api da un nido di vespe
  • 09:00 | Come avvengono le previsioni meteorologiche?
  • 07:49 | Pazza Inter, Con la Fiorentina è 4-3, Conte:'Orgoglioso dei miei'
  • 01:18 | Commisso apre alla cessione di Chiesa alla Juve
  • 23:04 | “Patria”, la prossima serie spagnola di cui si parlerà tanto
  • 19:58 | La Lazio vince a Cagliari, Il Benevento manda ko la Sampdoria
  • 19:30 | Cibo per gatti fai da te
  • 19:04 | “Black Adam”, cosa sappiamo del nuovo cinecomic
  • 18:16 | Pubblico negli stadi: il comitato degli scienziati blocca tutto
  • 17:58 | Hamilton in pole in Russia, Vettel a muro, Leclerc 11º
  • 17:15 | Torino-Atalanta 2-4, al Toro non basta la doppietta di Belotti
Neil Young porta in tribunale Donald Trump Neil Young - Credit: Famous / IPA / Fotogramma
MUSICA 7 agosto 2020

Neil Young porta in tribunale Donald Trump

di Giovanni Teolis

Il cantante contro l’uso delle sue canzoni nella campagna elettorale del Presidente

La leggenda del rock Neil Young ha deciso di portare in tribunale il presidente degli Stati Uniti Donald Trump per aver utilizzato ripetutamente le sue canzoni durante la sua campagna elettorale per la sua rielezione.

Le canzoni del cantante sarebbero state utilizzare durante i raduni e gli eventi politici di Trump senza le necessarie autorizzazioni di copyright.


Gli avvocati di Young hanno voluto commentare la notizia così in una nota ufficiale:

“Questa denuncia non intende mancare di rispetto ai diritti e alle opinioni dei cittadini americani, che sono liberi di sostenere il candidato di loro scelta Tuttavia, il querelante in buona coscienza non può permettere che la sua musica sia usata come "sigla" per una campagna divisiva e anti-americana di ignoranza e odio". Nessun commento invece ancora dal comitato elettorale di Trump.


La denuncia presentata al Southern District di New York mira a ottenere non solo 150.000 dollari per ogni violazione del copyright avvenuta, ma anche che nessuna delle canzoni di Neil Young venga più suonata durante gli eventi della campagna elettorale di Trump. Young ha anche detto di essersi lamentato dell'uso che Trump fa della sua musica sin dal dal 2015, ma è stato "intenzionalmente" ignorato.


In passato, sempre contro Trump, si erano espressi Rolling Stones e i parenti di Tom Petty: anche in quelle occasioni non era stato gradito dagli artisti e dal loro entourage l’uso di loro canzoni. Inoltre il mese scorso, decine di artisti tra cui Aerosmith, Green Day, Mick Jagger ed Elton John hanno firmato una lettera aperta in cui si chiede ai politici di ottenere sempre il permesso prima di suonare la loro musica a raduni ed eventi.

Leggi tutto su Intrattenimento