TimGate
header.weather.state

Oggi 14 agosto 2022 - Aggiornato alle 06:00

 /    /    /  achille lauro eurovision 2022 san marino
Perché Achille Lauro rappresenterà San Marino all'Eurovision

Achille Lauro- Credit: Leandro Manuel Emede

A SORPRESA20 febbraio 2022

Perché Achille Lauro rappresenterà San Marino all'Eurovision

di Silvia Marchetti

Sfiderà Blanco e Mahmood, in gara per l'Italia

Achille Lauro non smette di stupire i fan. La voce di Domenica parteciperà infatti al prossimo Eurovision Song Contest in programma a Torino dal 10 al 14 maggio. Ma l'artista romano non rappresenterà il suo Paese, l'Italia, bensì la Repubblica di San Marino. Ecco perché. 

 

>>> ASCOLTA ACHILLE LAURO SU TIMMUSIC!

 

L'edizione 2022 dell'Eurovision Song Contest sarà indimenticabile, forse ancor più della precedente, che ha incoronato vincitori i Maneskin. Sì, perché a maggio, l'evento musicale più seguito in Europa e amato in tutto il mondo, non solo si svolgerà in Italia (condotto dal trio Laura Pausini, Mika e Alessandro Cattelan), ma vedrà in gara diversi artisti di casa nostra, usciti da Sanremo 2022. 

 

 

A rappresentare l'Italia ci sarà il duo formato da Mahmood e Blanco, sulle note di Brividi, mentre, a sorpresa, la Repubblica di San Marino porterà sul palco Achille Lauro. L'artista romano ha infatti vinto il concorso "Una Voce per San Marino". Canterà l'inedito Stripper

 

"Una grande opportunità per regalare alla mia musica e alle mie performance un palcoscenico di livello internazionale - ha commentato Achille Lauro - Grazie di cuore a San Marino, l’antica terra della libertà, per avermi invitato alla primissima edizione del proprio festival e aver reso possibile tutto ciò. Ci vediamo a Torino. Ma che stupida voglia che ho!".

 

Il contest, che negli ultimi giorni è diventato protagonista sui social proprio grazie ai tanti cantati italiani che vi hanno preso parte, è visto come “l’ultima spiaggia” per approdare all’Eurovision dopo il Festival di Sanremo. La partecipazione a “Una Voce per San Marino” è infatti aperta a tutti gli artisti, big ed emergenti, “senza limitazioni di cittadinanza e di scelta della lingua nell’interpretazione del brano presentato per il concorso”.

 

Ecco spiegato il motivo della presenza di Achille Lauro. Il 31enne ha cantato il brano Stripper, sfidando tra gli altri anche Valerio Scanu e Ivana Spagna. A decretare la sua vittoria è stata la giuria presieduta da Mogol, durante la serata finale che si è tenuta sabato 19 dicembre al Teatro Nuovo di Dogana, trasmessa in diretta su San Marino Rtv. Al secondo posto, il dj Burak Yeter con Alessandro Coli; terzo, l’emergente Aaron Sibley dal Regno Unito. Ospiti della finalissima, Al Bano Carrisi e Mirko Casadei (con un omaggio al padre Raoul).

 

 

In gara, oltre ai già citati Valerio Scanu e Ivana Spagna, figuravano anche Alberto Fortis con il batterista della Formula 3 Tony Cicco e la band romana Deshedus, così come l’ex tronista Francesco Monte, Cristina Ramos (vincitrice di “Got talent Espana” e “La Voz Mexico”), Matteo Faustini, vincitore del Premio Lunezia per le Nuove Proposte di Sanremo 2020, e Fabry & Labiuse feat Miodio, primi partecipanti per San Marino all’Eurovision nel 2008. Assente, per motivi di salute, il rapper Blind (da X Factor 2020).