TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 01:00

 /    /    /  eurovision 2022 perche russia esclusa
L'esclusione della Russia dall'Eurovision Song Contest 2022

GUERRA IN UCRAINA26 febbraio 2022

L'esclusione della Russia dall'Eurovision Song Contest 2022

di Silvia Marchetti

"Una voce russa al contest porterebbe discredito sulla manifestazione"

Colpo di scena all'Eurovision Song Contest 2022. Il Comitato Esecutivo dell’EBU ha deciso di escludere la Russia dalla manifestazione musicale più seguita al mondo (che si terrà a Torino dal 10 al 14 maggio). Ecco il motivo.

––––––
LEGGI ANCHE: L'attacco russo all'Ucraina
 

>>>ASCOLTA I MANESKIN, VINCITORI DELL'EUROVISION 2021!

––––––

Con un duro comunicato, dopo essersi “preso del tempo per consultarsi ampiamente tra i suoi membri", il comitato ha deciso: la Russia non parteciperà al concorso canoro europeo.

 

Si tratta di una scelta che "riflette la preoccupazione per la crisi senza precedenti in Ucraina. L’inclusione di una voce russa nel contest di quest’anno porterebbe discredito sulla manifestazione. Rimaniamo impegnati a proteggere i valori di una competizione culturale che promuove lo scambio e la comprensione internazionale, riunisce il pubblico, celebra la diversità attraverso la musica e unisce l’Europa su un unico palco”.

 

 

Dopo la prima risposta alla tv ucraina, altri Paesi europei avevano mostrato dissenso per la possibile presenza della Russia, minacciando di boicottare la manifestazione e di non presentarsi a Torino.

 

L'hashtag #EurovisionwithoutRussia si è diffuso subito sui social perché la tv di Stato dell’Ucraina aveva chiesto di escludere la Russia, che ancora non aveva indicato il proprio rappresentante.

 

“Vorremmo sottolineare che l’Eurovision Song Contest è stato creato dopo la Seconda Guerra Mondiale per unire l’Europa. In considerazione di ciò, la partecipazione della Russia come aggressore e violatore del diritto internazionale all’Eurovision di quest’anno mina l’idea stessa della competizione – spiega la nota inviata ai dirigenti dell’organizzazione – L’esclusione della Russia da questo evento canoro su larga scala sarà una potente risposta da parte della comunità internazionale delle emittenti pubbliche alle inaccettabili azioni aggressive e illegali della Federazione Russa e il sostegno alla politica di aggressione ostile delle emittenti statali del Paese”.