TimGate
header.weather.state

Oggi 07 agosto 2022 - Aggiornato alle 19:00

 /    /    /  Un anno senza Raffaella Carrà: le iniziative per ricordarla
Un anno senza Raffaella Carrà: le iniziative per ricordarla

Raffaella Carrà nel 2007- Credit: Vincenzo Landi Arc / IPA / Fotogramma

ICONA05 luglio 2022

Un anno senza Raffaella Carrà: le iniziative per ricordarla

di Silvia Marchetti

E su TIMMUSIC c'è una speciale playlist tutta da cantare e ballare

Il 5 luglio 2021 se ne andava, a 78 anni, la grande Raffaella Carrà, diva pop e artista rivoluzionaria. A distanza di un anno sono state organizzate diverse iniziative in suo onore, sia in giro per l'Italia, sia in tv. E su TIMMUSIC è possibile ascoltare una speciale playlist che raccoglie i suoi intramontabili successi.

 

>>>Ascolta 'Un party per ricordare Raffaella Carrà' su TIMMUSIC!

 

L'annuncio che ha sconvolto i fan

Il 5 luglio era stato Sergio Japino, con un breve e commosso messaggio, ad annunciare la morte della regina del piccolo schermo. 'Raffaella ci ha lasciati, è andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre'.

 

A portarla via ai suoi affetti e al suo adorato pubblico una malattia che da qualche tempo aveva attaccato il suo corpo minuto ma così pieno di straripante energia. 

 

Raffaella Carrà è stata una grande innovatrice del piccolo schermo e una diva pop capace di influenzare i costumi sociali. Dalle sigle dei programmi tv, come Ma che musica maestro di 'Canzonissima', ai grandi successi che hanno venduto milioni di dischi nel mondo, la Raffa nazionale ha sempre anticipato mode e tendenze, dal caschetto biondo al look glam, fino allo scandaloso Tuca Tuca con tanto di ombelico in bella mostra. 

 

Pioggia di eventi per la 'Raffa nazionale'

Icona di stile, portattrice di talento e intelligenza, dispensatrice di bellezza, di ironia e di risate, Raffaella Carrà era amata e ammirata in Italia e all'estero. E ancora oggi i fan non smettono di celebrarla e di ricordarla. 

 

La Rai dedicherà ampio spazio all'artista bolognese nei suoi palinsesti di questi giorni. Da 'Unomattina Estate' a 'Estate in diretta'. Sabato 9 luglio alle ore 13 su Rai Storia andrà in onda anche 'Milleluci su Raffaella Carrà', antologia dello spettacolo televisivo del 1974 diretto da Antonello Falqui, che Raffaella conduceva con Mina (prima conduzione di coppia tutta al femminile).

 

Inoltre 'Torniamo a fare rumore' è stato lo slogan del Pride, che a Roma ha visto sfilare 900mila persone lo scorso 11 giugno. E mentre Madrid le ha dedicato una piazza, Santo Stefano un parco giochi, Roma sta pensando a una via dopo la richiesta avanzata da Vladimir Luxuria.

 

A Bellaria, cittadina dove la Carrà trascorse parte della sua infanzia, si svolgerà proprio il 5 luglio la cerimonia per intitolarle il Lungomare. Intanto l'Arcigay ha chiesto di trasformare in museo la casa romana di Raffaella, nel quartiere di Vigna Clara, in seguito alla sua messa in vendita.

 

Una serie tv, un musical e...

Per l'anno prossimo, secondo quanto annunciato dal direttore dell'Intrattenimento Rai Stefano Coletta, è in arrivo uno show tutto dedicato a lei. Siamo in attesa di rivedere in una serie tv di cui il Gruppo Lucisano e Kubla Khan 1990 hanno annunciato la realizzazione dopo l'acquisizione dei diritti biografici.

 

Fremantle, invece, si è assicurata in esclusiva l'opzione sui diritti internazionali per la realizzazione di un documentario che ripercorrerà la straordinaria vita dell'artista a tutto tondo. Ma dovrebbe arrivare anche un musical con le sue canzoni più iconiche.