Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 21 aprile 2021 - Aggiornato alle 11:18
Live
  • 12:10 | Tutto su "Anna", la serie tv di Niccolò Ammaniti
  • 12:04 | 5 curiosità su Napoleone Bonaparte
  • 11:34 | Catherine Zeta-Jones e Michael Douglas festeggiano la figlia
  • 11:29 | Usa, condannato l'agente che uccise George Floyd
  • 11:18 | Il Borussia Dortmund vuole André Silva
  • 11:15 | Barbabietola al forno per un contorno light
  • 11:05 | L’ok dell’Ema al vaccino Johnson&Johnson
  • 10:49 | La vittoria della Fiorentina a Verona
  • 10:31 | Da maggio studenti in classe al 60 per cento
  • 10:03 | Facebook: ecco le Live Audio Room per sfidare con Clubhouse
  • 09:51 | Buon compleanno alla regina Elisabetta II
  • 09:08 | Gravina nel comitato esecutivo della Uefa
  • 08:59 | Arriva il primo Dlc di Wasteland 3
  • 08:37 | La Super League è già naufragata dopo due giorni
  • 08:26 | Parler nuovamente disponibile sull'App Store di Apple
  • 07:07 | Da Amazon nuovi investimenti per l'energia rinnovabile
  • 06:35 | I giorni decisivi del Recovery Plan (Pnrr)
  • 06:00 | Il dietrofront sulle scuole superiori e le altre notizie sulle prime pagine
  • 05:29 | Eurolega: Milano soffre poi ribalta il Bayern 79-78 in gara 1
  • 00:52 | MotoGP, la Suzuki correrà nella classe regina fino al 2026
Sanremo 2021 Amadeus, Fiorello, Ibra e Mihajlovic - Credit: RaiPlay
SANREMO 4 marzo 2021

Sanremo 2021, le pagelle della terza serata del Festival

di Silvia Marchetti

Ermal Meta re delle cover (e non solo), il duetto Ibra-Mihajlovic, i Negramaro, Emma e...

E anche la terza serata del Festival di Sanremo 2021 è scivolata via. L'appuntamento è stato dedicato alla Canzone d'Autore e alla storia della musica italiana. Sul palco si sono esibiti tutti i 26 Campioni in gara: ciascuno di loro ha scelto un brano di un artista che porta nel cuore e lo ha eseguito a modo suo, insieme a un ospite speciale. 

 

>>>ASCOLTA LE CANZONI DEI BIG DI SANREMO 2021 SU TIMMUSIC!

 

Ma oltre alla gara delle cover (vinta a mani basse da Ermal Meta, che ora si conferma primo anche nella classifica generale), abbiamo visto diversi artisti e personaggi dello sport alternarsi sul palco, dai Negramaro, con un omaggio a Lucio Dalla nel giorno del suo compleanno, a Sinisa Mihajlovic (che ha cantato con l'amico Ibra), fino a Monica Guerritore ed Emma Marrone (nel quadro di Achille Lauro). Amadeus e Fiorello (ormai per tutti Patato e Amorino) hanno condotto la lunga maratona musicale, affiancati dalla splendida top model Vittoria Ceretti

 

Ecco il racconto della terza serata e le pagelle di tutte le cover proposte dai Campioni.

 

Ore 02.04 - Arriva finalmente la classifica generale (svelati solo i primi dieci Campioni di Sanremo 2021): 

 

1 - Ermal Meta 

2 - Annalisa

3 - Willie Peyote 

4 - Arisa 

5 - Irama 

6 - Lo Stato Sociale

7 - Malika Ayane

8 - Extraliscio con Davide Toffolo

9 - Orietta Berti 

10 - Maneskin

 

Ore 2.00 - Amadeus, Fiorello e Vittoria Ceretti leggono la classifica delle 26 cover.

A votare è stata l'Orchestra di Sanremo. Ultimo posto per i Coma_Cose; sul podio salgono gli Extraliscio (terzi), Orietta Berti (seconda), Ermal Meta (primo posto). Questa classifica va ora a unirsi a quella stilata ieri sera (giuria demoscopica).

 

Ore 01.55Aiello è l'ultimo Big ad esibirsi. Offre una personale versione di Gianna, successo di Rino Gaetano. Ospite della performance è Vegas Jones, una delle personalità più rilevanti della nuova scuola rap italiana. Ma la loro prova non è affatto sufficiente. L'errore, se così si può definire, è lo stesso commesso stasera da Fedez e Francesca Michielin: aver inserito nel brano troppi elementi, producendo soltanto confusione di stili e di generi. Voto 5

 

Ore 01.49 - Ermal Meta ci fa sognare non solo con la sua canzone in gara, ma anche con una personalissima versione di Caruso di Lucio Dalla. Il cantautore 39enne dà il meglio sul finale, giocando con la sua voce e le note della Napoli Mandolin Orchestra. Voto 8,5

 

 

01.40 - Ed ecco Max Gazzè, accompagnato da Daniele Silvestri e dalla Magical Mistery Band. Del mondo dei CSI è la cover scelta dall'artista, un bell'omaggio alla scena indipendente e a uno dei gruppi che meglio l'hanno rappresentata. Forse si poteva osare di più. Il testo lo permetteva. Voto 6,5.

 

Ore 01.34Malika Ayane sceglie Insieme a te non ci sto più, brano composto da Paolo Conte che raggiunse il successo nel 1968 grazie a Caterina Caselli. Le strade del cantautore e di Malika si uniscono nuovamente dopo una precedente collaborazione. Sul palco tre ballerini (Isaac Poldi, Stefano Frigeni, Claudio Caprioli) raccontano una storia emozionante. Eleganza e finezza sono le carte vincenti di questa cover e della Ayane. Voto 7

 

 

Ore 01.28 - Tornano i Negramaro, super ospiti della serata. La band salentina propone alcune hit, da Contatto a La cura del tempo. E danno l'ennesimo "abbraccio" a tutti i lavoratori dello spettacolo.

 

Ore 01.22 - I Coma_Cose non smettono di stupire. Belli da vedere e da ascoltare. Innamoratissimi e affiatati nella vita come sul palco. Prendono un pezzo di Lucio Battisti, Il mio canto libero, e lo trasformano in un loro momento magico d'amore. Ci fanno perfino dimenticare la presenza dei bravissimi Alberto Radius e dei Mamakass. Voto 8

 

Ore 01.16 Colapesce e Dimartino intonano Povera Patria. E sul finale arriva un cameo di Franco Battiato: "Se avremo ancora un po' da vivere/La primavera intanto tarda ad arrivare": Omaggio nell’omaggio al cantautore loro conterraneo. Al resto ci pensa l’interpretazione intensa del duo. Voto 7. 

 

Ore 01.12 - Gaia ha scelto Mi sono innamorato di te perché è stato il primo brano con cui si è avvicinata al cantautorato italiano e perché Luigi Tenco con questo capolavoro è riuscito a fare la cosa più difficile: parlare d'amore con onestà, disillusione, ma alla fine con estrema tenerezza. Con Gaia c’è Lous and the Yakuza, la cantautrice internazionale famosa per il suo sound urban francese, fatto di pop francofono mischiato alla trap. C'è intesa tra le due. E fuoco negli occhi. Voto 7

 

Ore 00.58 - Di Annalisa è stato detto tutto. Bellissima, dotata vocalmente, intelligente e carismatica. Lo scorso anno, a Sanremo, era stata invitata da Achille Lauro e aveva lasciato tutti senza fiato con la cover di Almeno tu nell'universo. La prova di stasera è di altissimo livello e mette ugualmente i brividi. La nuova versione de La musica è finita di Ornella Vanoni, accompagnata da Federico Poggipollini, uno dei chitarristi più conosciuti in Italia, alterna momenti di dolcezza ad altri di forza e dinamica, con un tocco rock distorto rispetto all'originale. Voto 7,5

 

 

Ore 00.53 - Lo Stato Sociale sostiene con forza il mondo della musica e dello spettacolo dal vivo, in ginocchio a causa della pandemia. La band di Lodo Guenzi porta all'Ariston la sua versione di Non è per sempre degli Afterhours. Perché la chiusura di teatri, club, palazzetti e di tutti gli altri luoghi di intrattenimento e cultura è una ferita ancora aperta che sanguina, ma "non sarà per sempre". Voto 7,5

 

Ore 00.44 - Brava, bravissima Madame. La 19enne rispolvera Prisencolinensinainciusol, singolo lanciato da Adriano Celentano nel 1972. Non solo canta benissimo, ma recita anche divinamente, entrando nei panni di una prof alle prese con i suoi alunni. La stella emergente dell'hip hop mostra ancora una volta tutto il suo talento musicale versatile. Voto 9

 

Ore 00.28 - Achille Lauro canta Penelope e dipinge il suo terzo quadro musicale usando gli splendidi colori vocali di Emma e Monica Guerritore. E' la rivincita del pop, il genere più incompreso della storia.

 

Ore 00.06 - Omaggio a Pino Daniele. Arisa e Michele Bravi cantano la sua Quando. E non deludono le aspettative. Poesia e lacrime agli occhi. C'è tanta verità e nostalgia sul palco dell'Ariston. Voto 9.

 

Ore 00.02 - Che bomba Splendido splendente de La Rappresentante di lista con Rettore! Veronica Lucchesi, Dario Mangiaracina, Enrico Lupi, Marta Cannuscio, Erika Lucchesi e Roberto Calabrese sono scatenati insieme alla mitica Donatella. Incontenibili. Voto 8.

 

 

Ore 23.44 - Sinisa Mihajlovic e Ibra raccontano la loro amicizia ventennale, nata sul campo "dopo una testata". Le risate non mancano ma anche le stonature, visto che i due campioni si improvvisano cantanti di Sanremo. Sostenuti da Fiorello e Amadeus, lo svedese e il serbo urlano "Io vagabondo che son ioooo..." dei Nomadi. Un karaoke infernale. 

 

Ore 23.26Ghemon con I Neri per caso ci deliziano con Le ragazze, buttando dentro al calderone anche Donne di Zucchero, Acqua e sapone degli Stadio e La canzone del sole di Lucio Battisti. Eleganti e mai fuori misura. Voto 6,5. 

 

Ore 23.12 - E' il turno di Gio Evan che chiama all'appello i fantastici concorrenti di The Voice Senior. Cantano Gli Anni degli 883 e ci fanno sospirare e nuotare tra i ricordi. Incontro di belle voci e di belle anime. Esperimento riuscito. Voto 7.

 

 

Ore 22.58Orietta Berti è dolcissima con Le Deva. Formano un gruppo fantastico di donne e incantano sulle note di Io che amo solo te di Sergio Endrigo. Per la prima volta insieme a Sanremo, portano sul palco il loro “girl power”, rappresentando al fianco della signora della musica leggera italiana la potenza transgenerazionale della femminilità. Voto 6,5.

 

Ore 22.32Willie Peyote con Samuele Bersani merita un voto altissimo. Insieme ai Maneskin, i due cantautori sono, al momento, la coppia più azzeccata e intensa della serata. Willie entra in punta di piedi nel capolavoro dell'artista bolognese. Da brividi. Voto 9

 

Ore 22.24Random ha scelto il brano di Jovanotti Ragazzo Fortunato e si esibisce insieme ai The Kolors. La canzone dà vita a una collaborazione di generi diversi tra loro, che personalizza sensibilmente la performance e il consolidamento di una forte amicizia che lega Random a Stash e a tutta la band. Voto 7.

 

Ore 22.16 - I Maneskin propongono la cover di Amandoti dei CCCP, insieme a Manuel Agnelli, frontman degli Afterhours. Il brano è una perla del punk molto adatta alle corde dei ragazzi, riarrangiata con quelli che sono i loro suoni. L'energia che si sprigiona sul palco è incredibile. Voto 9. 

 

 

Ore 22.10 - Irama non può esibirsi, è in quarantena in albergo. La Rai manda dunque in onda la registrazione delle prove. L'artista ha scelto Cirano di Francesco Guccini. Esibizione pulita, senza pretese. Ma è difficile giudicarla viste la situazione "anomala". 

 

Ore 22.00Francesca Michielin e Fedez propongono un mix di brani con l'intento di farci viaggiare nel tempo, da Calcutta e Daniele Silvestri, fino alle coppie storiche sanremesi (come i Jalisse), ma il rischio è di fare troppo e male. E infatti la performance risulta caotica, a tratti perfino fastidiosa. Voto 5.

 

Ore 21.53Bugo con i Pinguini Tattici Nucleari è come Lucio Battisti che incontra i Coldplay di Viva La Vida. Bella idea, performance da rivedere ma va premiata l'originalità. Voto 6,5

 

Ore 21.40 - Fasma con Nesli: La fine è un pezzo da novanta della musica italiana, scritto proprio dal rapper ospite questa sera, ma l’inondazione di autotune non aggiunge nulla. Occasione sprecata (ed è impossibile battere la cover di Tiziano Ferro). Voto 6

 

Ore 21.34 - Gli Extraliscio con Davide Toffolo e il musicista berlinese Peter Pichler si scatenano a ritmo di polka. E' il momento del medley Rosamunda. Il palco diventa una balera infuocata, tra chitarre che roteano e una coppia (maschile) del ballo liscio. Ad un tratto l’incursione del Casatchok, che ci sta a pennello. Fantasia e coraggio. Voto 8

 

 

Ore 21.23 - Tocca a Francesco Renga che ospita Casadilego, la giovanissima vincitrice di X Factor 2020 dai capelli turchini. I due artisti cantano Una ragione di più di Ornella Vanoni. Le loro voci sono pazzesche, l'intonazione è perfetta ma, nonostante la bellezza del brano, la versione di stasera sembra più un compitino da svolgere in solitaria. Poche emozioni e nessuno scambio tra i due. Voto 6.

 

Ore 21.18 Fulminacci con Valerio Lundini e Roy Paci propone Penso positivo di Jovanotti, un brano molto caro al giovane artista e che si adatta perfettamente al bisogno che abbiamo tutti di nuova energia e di una ventata di ottimismo, visti i tempi bui in cui viviamo. Il trio si trova a meraviglia e il testo sul finale, rivoluzionato, è azzeccatissimo. Voto 6,5.

 

Ore 21.10 - Al via la gara delle cover. Primo duetto della serata è quello tra Noemi e Neffa. La loro versione di Prima di andare via, successo del cantautore salernitano del 2003, tornato di recente sulle scene, è coinvolgente e fresca. Impossibile restare fermi e non farsi contagiare dal ritmo di questa nuova versione, impreziosita dall'arrangiamento e dai fiati dell'orchestra di Sanremo. Peccato per il disguido tecnico che ha rovinato qualche passaggio. Voto 7

 

Ore 20.55 - Si alza il sipario sulla terza serata del Festival di Sanremo 2021. Amadeus e Fiorello raggiungono il palco sulle note del popolare stacchetto della kermesse, per annunciare subito che sarà una lunghissima serata, ricca di sorprese e ricordi. Arrivano i Negramaro, a celebrare un artista che ha lasciato un segno indelebile nella storia della musica italiana e che proprio oggi avrebbe compiuto gli anni: Lucio Dalla. Giuliano Sangiorgi canta 4 marzo 1943. Poi è la volta di Meraviglioso, un altro capolavoro della musica italiana che ci ha regalato Domenico Modugno. 

 

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento