Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 03 dicembre 2021 - Aggiornato alle 02:04
News
  • 23:52 | Rafa Nadal rassegnato: “Sarà Djokovic il primatista di Slam vinti”
  • 21:03 | Torino-Empoli 2-2: Romagnoli e La Mantia rimontano i granata
  • 17:48 | Economia, la ripresa forte dell'Italia
  • 17:30 | La classifica delle città più vivibili
  • 17:11 | Kjaer, coinvolti i legamenti: necessario l'intervento
  • 17:00 | Covid, i dati del 2 dicembre: tasso di positività al 2,5%
  • 16:48 | Lesione al legamento per Kjaer
  • 16:05 | Calcio: due giornate a Spalletti, salta Atalanta ed Empoli
  • 15:45 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 13:17 | Vaccini, per Pfizer dovremo fare richiami per diversi anni
  • 13:15 | Ecumenismo alla Casa Bianca di Joe Biden, si celebra Hanukkah
  • 13:07 | Le otto nuove sale di Palazzo Maffei a Verona
  • 12:54 | Basket, Milano ufficializza Bentil: “Opportunità unica, la sfrutterò”
  • 12:34 | Cosa ha detto l'Onu sul lockdown a Natale
  • 12:20 | Fantacalcio Serie A TIM, i consigli per la sedicesima giornata
  • 09:55 | Il primo caso di variante Omicron negli Stati Uniti
  • 09:44 | Quattro squadre per uno Scudetto
  • 09:27 | Dallapiccola (Bambino Gesù) e il vaccino ai bambini: “Sicuro ed efficace”
  • 09:11 | L’ok dell’Aifa al vaccino per la fascia 5-11 anni
  • 09:02 | Il pareggio tra Sassuolo e Napoli (2-2)
“Sorry we missed you”, in tv l’ultimo film del maestro Ken Loach Katie Proctor e Kris Hitchen in una scena di "Sorry We Missed You"
TV 15 ottobre 2021

“Sorry we missed you”, in tv l’ultimo film del maestro Ken Loach

di Giovanni Teolis

Su TIMVISION la storia struggente di una famiglia e del nuovo sfruttamento dei lavoratori

Nel catalogo TIMVISION è disponibile Sorry we missed you, ultimo commovente film di Ken Loach, uno dei registi più “politici” del panorama cinematografico internazionale. Anche in questa pellicola del 2019 il maestro inglese, 83 anni, torna sui temi a lui cari denunciando attraverso una storia forte e struggente lo sfruttamento dei lavoratori e come questo possa avvenire anche nei nostri civilissimi giorni.


>>> GUARDA “SORRY WE MISSED YOU” SU TIMVISION


>>>  Scopri come guardarlo con TIMVISION

La trama

Newcastle.

Ricky e la sua famiglia combattono contro i debiti dopo il crack finanziario del 2008. Una nuova opportunità appare all'orizzonte grazie a un furgone nuovo che offre a Ricky la possibilità di lavorare come corriere per una ditta in franchise. Si tratta di un lavoro duro, ma quello della moglie come badante non è da meno. L'unità familiare è forte, ma quando entrambi prendono strade diverse tutto sembra andare verso un inevitabile punto di rottura...  

Perché vederlo

Nelle intenzioni di Loach il film è una profonda riflessione su cosa sia effettivamente la gig economy, un modello economico basato sul lavoro a chiamata, occasionale e temporaneo, e non sulle prestazioni lavorative stabili e continuative, caratterizzate da maggiori garanzie contrattuali. Un modello capace di condizionare pesantemente la vita quotidiana delle persone e delle loro famiglie.


Il regista inglese, come spesso capita nei suoi film, non ha la pretesa che, terminata la proiezione, le cose cambino, ma ha il desiderio di offrire allo spettatore un’occasione per guardare oltre le cose che tutti i giorni si danno per scontate. E nel caso specifico di Sorry we missed you, di capire cosa si nasconda dietro quel facile clic del nostro ultimo acquisto online.

La battuta

Ricky: Finirai per diventare uno sguattero.
Seb: Uno sguattero? È una tua scelta essere uno sguattero, no? Uno sguattero non viene da te, ci vai tu, giusto?
Ricky: Sto facendo del mio meglio Seb.
Seb: Forse il tuo meglio non è abbastanza, vero?

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento