• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 16 gennaio 2022 - Aggiornato alle 22:00
News
  • 09:43 | 7 cose da fare e da vedere a Marsala
  • 21:57 | La Roma ha vinto grazie al nuovo acquisto Oliveira
  • 21:20 | La Sampdoria esonera D’Aversa e richiama Giampaolo
  • 20:35 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:02 | Roma-Cagliari 1-0, decide al debutto Sergio Oliveira
  • 19:13 | La vittoria del Verona sul Sassuolo (2-4)
  • 17:24 | Venezia-Empoli 1-1, a Zurkowski replica Okereke
  • 15:30 | Presidenti della repubblica: i più anziani e i più giovani
  • 14:46 | Sassuolo-Verona 2-4, tripletta di Barak
  • 14:08 | Sotheby’s New York presenta le aste di primavera
  • 12:56 | Il primo comizio di Donald Trump nel 2022
  • 12:35 | Mascherine Ffp2: ecco come usarle al meglio
  • 11:14 | Il Newcastle vuole Robin Gosens
  • 10:21 | Lo stop alle restrizioni per chi arriva dal sud dell’Africa
  • 10:11 | Il Genoa esonera Shevchenko, arriva Labbadia
  • 10:10 | La vittoria della Lazio a Salerno (0-3)
  • 10:05 | Dybala segna e non esulta, è gelo con la Juventus
  • 09:59 | La vittoria della Juventus sull’Udinese (2-0)
  • 09:41 | L'espulsione di Djokovic: addio Australian Open
  • 00:17 | Come si elegge un presidente della repubblica
“Squid Game”, 10 cose da sapere sulla serie del momento Tre protagonisti di "Squid Game"
TV 17 ottobre 2021

“Squid Game”, 10 cose da sapere sulla serie del momento

di Giovanni Teolis

È la più vista nella storia di Netflix: 111 milioni di famiglie in meno di un mese

Squid Game è senza dubbio la serie del momento.

E a dimostrarlo sono i numeri fatti registrare in poche settimane dal suo lancio in tutto il mondo. Netflix ha infatti riferito nei giorni scorsi che lo show sudcoreano in meno di un mese è stato visto da almeno 111 milioni di famiglie in tutto il mondo. Un record assoluto. Decisamente meglio anche di quanto fatto registrare solo qualche mese fa da Bridgerton (82 milioni di famiglie).


>>> Scopri come guardarlo con NETFLIX + TIMVISION


Ecco 10 cose da sapere per chi vuole vedere o per chi ha già visto Squid Game:
 

  • La trama: Squid Game racconta di 456 concorrenti con grandi problemi di soldi che vengono misteriosamente prima reclutati e poi confinati su un'isola al largo della Corea del Sud per competere in innocenti giochi per bambini. In palio per l’unico vincitore finale c’è un grosso premio in denaro, ma i partecipanti sono costretti a mettere in gioco la propria vita.
     

  • La genesi: il creatore della serie e regista Hwang Dong-hyuk in un’intervista a Variety ha detto di aver concepito l'idea di Squid Game nel 2008 e che inizialmente sarebbe dovuto essere un film. Gli studios coreani hanno però sempre rifiutato il suo progetto a causa dei temi violenti. Dopo essere riuscito a realizzare in patria film di successo è tornato a occuparsi del progetto 10 anni dopo adattandolo per la televisione. Lo scrittore e regista ha detto di avere impiegato quasi sei mesi solo per scrivere i primi due episodi.
     

  • Il titolo: inizialmente la serie si sarebbe dovuta chiamare Round Six, poi la decisione di virare sul più accattivante Squid Game. Come spiegato dallo stesso protagonista della serie, il titolo Squid Game prende spunto da un gioco che i bambini del suo quartiere facevano su un campo a forma di calamaro. Squid Game è anche il gioco finale del torneo.
     

  • Seconda stagione? La prima stagione è composta da nove puntate da un’ora ciascuna e milioni di fan sperano che possa passare poco tempo prima che arrivi una seconda stagione (visto anche il finale). Lo scrittore/regista Hwang Dong-hyuk non ha negato la possibilità di una seconda stagione, ma ha anche detto di voler prima realizzare un nuovo film. "Non ho piani ben sviluppati per Squid Game 2", ha detto a Variety. "È abbastanza faticoso solo pensarci. Ma se dovessi farlo, certamente non lo farei da solo. Considererei l'utilizzo di una sala autori e vorrei più registi esperti”.
     

  • La bambola: l'inquietante bambola del primo gioco non è stata costruita appositamente per lo show ma è reale e si trova nella contea di Jincheon, una zona rurale a circa tre ore a nord di Seul.  È stata presa in prestito per le riprese e poi restituita. Quella bambola sorveglia l'ingresso di un museo di carrozze.
     

  • Il quadro: la frequente scena delle scale in Squid Game è ispirata chiaramente al famoso dipinto Relatività dell'artista grafico olandese Maurits Cornelis Escher.
     

  • Il numero di telefono: i concorrenti possono partecipare al torneo chiamando un numero di otto cifre sui misteriosi biglietti da visita e accidentalmente quello che si vede nel primo episodio è reale. Il proprietario del numero di telefono ha detto di ricevere circa 4.000 chiamate al giorno. Alla notizia, un politico sudcoreano si è offerto di acquistare il numero.
     

  • Indizi: le pareti del dormitorio, che inizialmente sono coperte dai letti dei partecipanti, presentano disegni che offrono importanti indizi sulle sfide che attendono i concorrenti durante il torneo.
     

  • Formiche, maschere e gerarchie: le guardie in tuta rossa nelle intenzioni del regista dovevano sembrare il più possibile delle formiche in una colonia. Inoltre le loro maschere sono ispirate a quelle tradizionali coreane chiamate hahoetal e da quelle utilizzate nella scherma. Ogni forma sulla maschera rappresenta un grado e un compito specifico: chi ha il cerchio è un semplice esecutore, chi il triangolo è un soldato con le armi, chi il quadrato è un ufficiale con maggior grado di potere.
     

  • Altri film e possibile plagio: Squid Game presenta alcuni elementi già visti in film come The Hunger Games e Battle Royale, film giapponese quest'ultimo del 2000 in cui gli studenti delle scuole medie devono combattere fino alla morte. Simile è anche una recente serie giapponese, Alice in Borderland, in cui studenti vengono trasportati in un mondo parallelo dove devono giocare per sopravvivere. Alcuni poi sostengono che abbia troppi elementi in comune con As The Gods Will, film giapponese di Takashi Miike, ispirato a sua volta da un manga giapponese. Anche in quella pellicola c’è un torneo mortale che utilizza giochi d'infanzia e persino una bambola che gira e cerca di catturare i giocatori in movimento.

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento