Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 24 settembre 2020 - Aggiornato alle 22:00
Live
  • 19:52 | MotoGP, Rossi passerà al team Petronas: “Contratto di 1 anno, per ora”
  • 19:41 | La playlist di TIMMUSIC con il meglio del grunge
  • 19:35 | Campania e Genova: mascherine obbligatorie all'aperto
  • 19:19 | Instagram Reels, raddoppia la durata massima dei video
  • 18:49 | Ibra: 'Il Covid ha avuto il coraggio di sfidarmi, brutta idea'
  • 17:35 | Calcio, Ibrahimovic ha il coronavirus
  • 17:02 | Cosa prevede il "Patto sui migranti" della Ue
  • 16:44 | Ron Howard racconterà la storia del pianista Lang Lang
  • 16:35 | Coronavirus: Google mostrerà i focolai nelle Mappe
  • 16:30 | La quinta stagione di “Gomorra” sarà anche l’ultima
  • 16:12 | Le squadre tedesche non vogliono dare giocatori alla Nazionale
  • 15:56 | Milano e Torino candidate ad ospitare finali UEFA Nations League
  • 15:56 | “La volta buona”, una storia di riscatto (e calcio) su TIMVISION
  • 15:54 | Harry e Meghan in tv contro Trump: la Regina è furibonda
  • 15:45 | Playoff NBA, Herro guida Miami alla vittoria su Boston: serie sul 3-1
  • 15:34 | Crostata senza cottura alla frutta
  • 15:30 | Polenta fritta
  • 15:00 | Come avere giga illimitati gratis con TIM UNICA
  • 14:05 | Lampade da tavolo, praticità e atmosfera
  • 13:41 | Il PSG offre alla Lazio il fantasista Julian Draxler
Su TIMVISION “Tutti lo sanno” un film con Penélope Cruz e Javier Bardem Penélope Cruz e Javier Bardem in una scena di "Tutti lo sanno"
TV 15 settembre 2020

Su TIMVISION “Tutti lo sanno” un film con Penélope Cruz e Javier Bardem

di Giovanni Teolis

La regia è del due volte Premio Oscar Asghar Farhadi

Tra i film che si possono trovare nel ricco catalogo TIMVISIONc’è anche Tutti lo sanno, film con una grande coppia di attori protagonisti come Penélope Cruz Javier Bardem


La pellicola è stata presentata in anteprima nel 2018 al Festival di Cannes. A dirigere la pellicola l’acclamato regista iraniano Asghar Farhadi, due volte Premio Oscar per il miglior film straniero (La separazione e Il cliente). 

>>> SCOPRI TIMVISION

>>> GUARDA SU TIMVISION TUTTI LO SANNO 

La trama

Il film ambientato tra ville, vigneti e strade di campagna è un intenso e commovente dramma familiare e racconta di Laura che torna con sua madre da Buenos Aires nel suo paesino natale in Spagna.

Ritorna per partecipare al matrimonio di sua sorella minore. Durante i festeggiamenti un evento drammatico fa tornare a galla vecchi rancori e segreti del passato che coinvolgono tutta la sua famiglia.


Tutti lo sannoè un film intimo e doloroso su un segreto e sulla ferita non guarita di una famiglia. La pellicola è costruita perché gli spettatori possano compiere un sottile lavoro investigativo muovendosi tra un numero limitato di indizi abilmente introdotti in scena.


Parlando di come è nata l’idea di girare questo film il regista Farhadi ha raccontato:

“Durante un viaggio nel Sud della Spagna, in una città, ho visto diverse foto di un bambino affisse ai muri. Quando ho chiesto chi fosse, ho saputo che era un bambino scomparso e che la sua famiglia lo stava cercando: lì è nata la prima idea del film. Quella storia mi è rimasta sempre impressa. Ci ho messo quattro anni, poi, a svilupparlo e a trasformarlo in una sceneggiatura. Ma in realtà il progetto è nato all'epoca di quel viaggio in Spagna. Ad attrarmi sono state soprattutto due cose: il paesaggio e la cultura locale, e il fatto di cronaca al centro della storia. Da allora ho continuato a pensare alla Spagna".

Leggi tutto su Intrattenimento