TimGate
header.weather.state

Oggi 03 ottobre 2022 - Aggiornato alle 14:00

 /    /    /  Ecco Floodland, il nuovo city builder survival
Ecco Floodland, il nuovo city builder survival

- Credit: Ravenscourt media

videogames20 settembre 2022

Ecco Floodland, il nuovo city builder survival

di Franco Porto

Il titolo uscirà il 15 novembre 2022 su Steam

Vile Monarch e Ravenscourt presentano Floodland, un city builder survival post-catastrofico in uscita il 15 novembre 2022, ambientato nelle devastate zone paludose della Terra.

 

Il livello del mare della Terra aumenta drammaticamente a causa delle conseguenze dei cambiamenti climatici causati dall'uomo e di una successiva catena di catastrofi, che fanno precipitare l'umanità in una nuova era oscura.

 

È stato svelato il primo teaser trailer che fornisce alcune informazioni sugli eventi che hanno portato alla catastrofe che ha riportato l'umanità indietro di centinaia, se non migliaia, di anni.

 

Il gioco è sviluppato dallo studio polacco Vile Monarch - fondato da Kacper Kwiatkowski e Grzegorz Mazur, che hanno entrambi lavorato a 'This War of Mine' - e che hanno quindi già esperienza nell'affrontare i problemi del mondo reale, traducendoli poi in un ambiente di gioco.

 

Partendo dalla periferia di una città sommersa, dovrai guidare il tuo piccolo gruppo di nomadi, per ricostruire la società dalle fondamenta (puddle). Puoi farlo esplorando i resti della città sommersa e setacciandola alla ricerca di risorse, imparando di nuovo l'agricoltura di base e le abilità di pesca e trasformando un gruppo di dispersi che vivono in tende all'interno di una palude in una fiorente città.

 

I giocatori potranno raggiungere questo obiettivo attraverso la creazione e l'aggiornamento di nuovi edifici, il riutilizzo di quelli vecchi e la ricerca di 'nuovi' (o riapprendimento della vecchia tecnologia) che consentiranno di superare le numerose sfide che dovranno affrontare.

 

Ma le persone non cambiano e più il tuo insediamento crescerà - e più abitanti avrà - maggiore sarà la possibilità che sorgano problemi sociali, il che significa che potresti affrontare gli stessi problemi del vecchio mondo.

 

La domanda è: come gestirai i tuoi clan; unirai il resto dell'umanità o sceglierai la divisione e l'isolamento? In ogni caso, darai forma alla società del domani.