Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 18 aprile 2021 - Aggiornato alle 00:07
Live
  • 08:35 | Economia italiana, la scommessa di Draghi sulla crescita
  • 00:07 | Un live action dedicato alle sorellastre cattive di Cenerentola
  • 23:35 | Hugh Jackman e Laura Dern protagonisti di “The Son”
  • 23:17 | “A very english scandal”, una miniserie con Hugh Grant su TIMVISION
  • 23:01 | Basket, Serie A: Shields guida l’Olimpia Milano, Virtus ko 94-84
  • 21:30 | I funerali del principe Filippo: le lacrime della regina Elisabetta
  • 18:30 | Covid, in Italia altri 310 morti
  • 17:43 | MotoGP 2021, Portogallo: Quartararo in pole a Portimao, Bagnaia beffato
  • 16:24 | David Bowie, esce un cofanetto con brani inediti e rarità
  • 16:14 | Lewis Hamilton scrive un altro record in Formula 1
  • 16:10 | Il nuovo singolo di Moby con Mark Lanegan è su TIMMUSIC
  • 16:00 | Che cos’è il Pnrr e perché così importante
  • 15:50 | I colori delle regioni dal 19 aprile
  • 15:45 | La riapertura di cinema, teatri e musei
  • 15:00 | Amarene sciroppate fai da te!
  • 14:47 | Chi è la grande amica del principe Filippo
  • 14:27 | Buon compleanno Victoria Beckham
  • 13:58 | Sarah Ferguson è stata esclusa dai funerali
  • 13:40 | Windsor blindata per i funerali del principe Filippo
  • 13:38 | termoarredo idee di design per tutte le stanze
mkers-campioni-mondo-fifa-eclub-world-cup - Credit: Mkers media
videogames 2 marzo 2021

Mkers campioni del mondo di Fifa eClub World Cup

di Franco Porto

È il primo team italiano di sempre a trionfare nella competizione

L’impresa dei Mkers si è compiuta.

Il team è diventato il primo italiano a vincere il Fifa eClub World Cup, torneo di punta internazionale in ambito calcistico. Un altro traguardo dopo l’ottenimento del Six Invitational con la divisione di Rainbow Six Siege, le fasi finali della eChampions League e aver vinto le Global Series con Oliboli7, giusto per citare le vittorie più recenti.

 

Il risultato aveva assunto la connotazione dell’impresa già dopo l’impressionante percorso capace di condurre il team in finale, grazie al superamento prima delle prequalificazioni e dei gironi della zona europea, e successivamente dei grandi risultati ottenuti nel proprio raggruppamento delle migliori 14 squadre della manifestazione, nel quale si era confrontata con team del calibro di Monza, Astralis, Shalke 04, Movistariders, Wista All in Games e MM Gaming club. Battendo Zeta Gaming, e uscendo vittoriosa dalla sfida al cardiopalma contro lo Shalke 04, però, la posta in palio – d’improvviso – si era trasformata in un appuntamento con la storia, che Mkers non ha fallito.

 

Il match clou, infatti, si è giocato contro i campioni degli Astralis – aventi come main sponsor Audi e celebri per essere stati nel 2019 la prima squadra eSportiva quotata in borsa con una valutazione di ben 75 milioni di dollari durante la sua offerta pubblica iniziale al mercato nordico Nasdaq – già affrontati nelle fasi precedenti della manifestazione. La finale prevedeva una serie di sfide al meglio delle cinque, in cui avrebbe vinto il team in grado di anellare ben tre vittorie.

 

Tutto lasciava presagire il peggio: nel corso dei primi match, infatti, Prinsipe ha subito il talento di Ustun, uno dei player più forti e aggressivi del momento, prendendo ben quattro goal e non riuscendo mai ad insaccare la rete. Stessa sorte è toccata a Oliboli7, il quale è dovuto soccombere per la prima volta in tutto il torneo ad opera di Agge, giocatore storico di FIFA, per 3-2.

 

La situazione era critica: un’altra sconfitta avrebbe simboleggiato l’uscita dal torneo. Nel momento di maggior difficoltà, però, la squadra è riuscita a riemergere e a inanellare prestazioni di livello: da un lato, infatti, Prinsipe, con una partita perfetta, è riuscito a battere Ustun 3-2, sfruttando ogni opportunità e difendendo il risultato; dall’altro, Oliboli7 ha risposto alla prima sconfitta dominando nella seconda partita e battendo Agge 4-1.

 

Il terzo e ultimo match si era concluso inizialmente con un combattuto 2-2, con l’obbligo di giocarsela ai rigori, da sempre tallone d’Achille di Daniele Paolucci. Prinsipe, però, è riuscito nell’impresa, consegnando lo storico titolo alla sua squadra.

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento