TimGate
header.weather.state

Oggi 07 ottobre 2022 - Aggiornato alle 21:00

 /    /    /  5 consigli per scegliere un barbecue adatto alle nostre esigenze
5 consigli per scegliere un barbecue adatto alle nostre esigenze

Barbecue da giardino- Credit: iStock

ARREDAMENTO10 agosto 2022

5 consigli per scegliere un barbecue adatto alle nostre esigenze

di Maria Teresa Moschillo

A gas, a legna, elettrico o a carbonella? Ecco come scegliere il barbecue migliore, a seconda delle proprie necessità.

Esistono tanti tipi di barbecue diversi ed è importante, quando ci si appresta ad acquistarne uno, sapere individuare qual è il più adatto alle proprie esigenze e alle proprie abitudini. Prima di tutto, bisogna tenere conto dello spazio che si ha a disposizione e anche del tipo di cottura che si preferisce.

Inoltre, bisogna prestare attenzione alla frequenza di utilizzo e a dove il barbecue verrà posizionato, se al coperto o all'aperto. Può essere utile, inoltre, scegliere in base ai cibi che si preparano più spesso: per la carne, il pesce o le verdure meglio puntare sul barbecue a legna, mentre per bollire o friggere l'ideale è il barbecue a gas.

Ecco 5 consigli da seguire.

1. La scelta del materiale non è da sottovalutare

Per una casa in città, un materiale vale l'altro specialmente se il barbecue verrà posizionato al coperto quando non viene utilizzato. Per una casa al mare, invece, è bene considerare che il barbecue è più soggetto a corrosione per via di umidità e salsedine. In questo caso, meglio scegliere un barbecue in ferro, acciaio o ghisa.

2. Il barbecue a legna permette di cucinare piatti più gustosi

Il barbecue a legna consente di cuocere i cibi in modo più gustoso, conferendo alle pietanze un gradevole sapore affumicato. Questa tipologia di barbecue, inoltre, è abbastanza economica. Gli svantaggi sono la necessità di maggiore tempo per ultimare la cottura e la non sempre semplice reperibilità della legna.

3. Il barbecue a gas è il più pratico e funzionale

Rispetto ai barbecue a legna, quelli a gas sono più pratici. L'accensione è praticamente immediata e la cottura dei cibi risulta molto semplice. I costi sono più elevati, ma è bene considerare anche che non essendoci cenere il barbecue a gas non produce fumi e che la pulizia è facile e veloce. Non a caso, è la scelta migliore per l'utilizzo in città, in un piccolo giardino o sul balcone.

4. Il barbecue a carbonella può essere scomodo

Anche se spesso vengono confusi, il barbecue a carbonella e quello a legna sono molto diversi. I barbecue a carbonella sono sicuramente più economici e hanno il vantaggio di essere facili da trasportare perché solitamente dotati di rotelle. Tuttavia, risultano difficili da accendere, fanno molto fumo e si rivelano difficili da pulire.

5. Il barbecue elettrico si può usare anche all'interno

Il barbecue elettrico non assicura una cottura dei cibi molto saporita, ma presenta tanti lati positivi. I costi sono piuttosto contenuti e, inoltre, produce pochissimo fumo e odori. Ciò fa sì che, se non si dispone di spazio all'esterno ma non si vuole rinunciare al barbecue, questo modello rappresenti il giusto compromesso. 

In collaborazione con Pianetadesign.it