TimGate
header.weather.state

Oggi 11 agosto 2022 - Aggiornato alle 14:15

 /    /    /  come scegliere il climatizzatore giusto per ogni stanza
Come scegliere il climatizzatore giusto per ogni stanza

Il climatizzatore giusto per ogni stanza- Credit: iStock

ARREDAMENTO18 agosto 2021

Come scegliere il climatizzatore giusto per ogni stanza

di Olimpia Spataro

Con l’arrivo dell’estate o dell’inverno il climatizzatore è fondamentale per garantire il giusto grado di refrigerazione o riscaldamento.

Diversi sono i fattori da prendere in considerazione, i principali sono la sua potenza espressa in BTU e la grandezza della stanza che quest’ultimo dovrà rinfrescare o riscaldare, in modo da effettuare un acquisto consapevole ma soprattutto funzionale.

Grandezza della stanza e potenza refrigerante

Uno degli aspetti fondamentali da valutare quando si acquista un climatizzatore è il rapporto tra grandezza dell’ambiente e la potenza di refrigerazione o riscaldamento del climatizzatore espressa in BTU, ovvero un’unità di misura che permette di determinare la capacità di raffreddare o riscaldare un ambiente nell’arco di un’ora.

Approssimativamente, per le stanze più piccole, comprese tra i 20 e i 40 mq sarà utile un condizionatore da 6.000-9.000 BTU.

Per ambienti ampi, da 40 a 70 mq, come la zona soggiorno o la cucina dove sono presenti molti elettrodomestici e quindi il calore si accumula maggiormente, sono consigliati climatizzatori con potenza superiore tra i 12.000 e 24.000 BTU.

Per calcolare autonomamente i BTU della stanza dove bisogna predisporre il condizionatore, basta eseguire un calcolo semplice che prende in considerazione alcuni parametri:

P= K x L1 x L2 x h

P è la potenza.

K è un coefficiente standard che può variare in base all’isolamento della casa e in media corrisponde a 25 W/mq.

L1 corrisponde ai metri del primo lato della stanza.

L2 relativo ai metri del secondo lato.

H si riferisce all’altezza espressa in m.

Inoltre è importante valutare l'isolamento e carico termico dell’abitazione che si riferiscono rispettivamente alla presenza di coibentazione o meno e alla quantità di elettrodomestici presenti in casa che possono facilmente alzare la temperatura interna.

Il numero di persone che ci abitano influisce e condiziona la scelta, in quanto richiede un’azione di raffreddamento e riscaldamento elevata o ridotta, a seconda se l’ambiente è molto frequentato o meno.

Infine da valutare è l’esposizione delle stanze al sole, il numero di finestre ed il materiale degli infissi poiché se sono presenti ambienti esposti maggiormente ai raggi U.V., ed entra un eccesso di calore da vetri ed infissi è bene scegliere un climatizzatore con potenza elevata.

In collaborazione con www.pianetadesign.it