TimGate
header.weather.state

Oggi 16 agosto 2022 - Aggiornato alle 17:00

 /    /    /  copridivani idee green riciclo
Copridivani: idee green e riciclo

Copridivani: fantastiche idee di design e riciclo creativo adatte a tutti- Credit: I STOCK

ARREDAMENTO05 ottobre 2020

Copridivani: idee green e riciclo

di Melissa Viri

fantastiche idee di design e riciclo creativo adatte a tutti

 

Perché è importante acquistare un copridivano

Protagonista indiscusso del salotto, il divano si presenta in tutta la sua bellezza e accoglie gli ospiti con calore. Si sa che nella vita quotidiana, dopo una stressante giornata lavorativa, questo prezioso complemento d'arredo si trasforma in un confortevole angolo e, per mantenere inalterata nel tempo la sua bellezza è importante optare per un tessuto di copertura. Tantissimi sono i modelli presenti oggi sul mercato, pertanto la scelta può risultare più complessa del previsto. In base alla misura del divano e alla sua forma, è necessario distinguere tra teli per due, tre, quattro posti o specifici per i modelli con penisola. Riguardo la scelta della tipologia di telo, il tessuto utilizzato per la realizzazione del copridivano è un aspetto decisivo. Antimacchia, elasticizzato, morbido, resistente, colorato o unica tinta, il telo deve adattarsi perfettamente all'ambiente circostante.

Copridivano: bello e pratico

Il copridivano deve essere esteticamente bello, in quanto coprendo il divano diventa in qualche modo il protagonista della stanza. La seconda caratteristica che deve contraddistinguere il copridivano è la robustezza. Quando in casa vivono bimbi piccoli e animali domestici, il telo di copertura deve necessariamente essere resistente. Dopo una breve premessa, scopriamo qual è il migliore copridivano. Ovviamente in base alle proprie esigenze!

Copridivano: una scelta di design

Scegliendo un telo arredo che non copre interamente il divano sottostante, bensì ne enfatizza la bellezza, si riesce contemporaneamente a proteggerlo dall'usura del tempo e a mantenerlo perfetto come appena acquistato. Questa tipologia di copridivano è arricchita da pratiche tasche laterali, utili per riporre i telecomandi. Estetica e funzionalità si fondono in un prodotto, che negli ultimi anni è diventato di tendenza. Per realizzare un copridivano fai da te occorrono un tessuto, preferibilmente cotone o canapone, di un colore che si adatti perfettamente con la tinta del divano. Se quest'ultimo è giallo, il telo di copertura ideale dovrebbe essere marrone, tortora o doppio colore. Realizzare questa tipologia di copridivano non è difficile. Basta sapere utilizzare la macchina da cucire e prendere le misure esatte del proprio divano. In rete sono presenti numerosi tutorial che spiegano i passaggi in modo dettagliato.

Copridivano: riciclo creativo e patchwork

Per gli amanti del patchwork, cucire un copridivano è un gioco da ragazzi. Dopo avere raccolto differenti scarti di stoffa, è importante ideare una combinazione armoniosa. Il risultato finale sarà originale e unico.