Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 febbraio 2021 - Aggiornato alle 07:15
Live
  • 23:21 | Cosa dice il rapporto della Cia sul caso Khashoggi
  • 21:14 | Zoom, sottotitoli live disponibili per tutti entro l’autunno
  • 19:47 | Cosa sappiamo dell'album di debutto di Madame
  • 19:00 | I prodotti TIM acquistabili con credito al consumo
  • 18:57 | "Live - Non è La D'Urso", cosa cambia in casa Mediaset
  • 18:27 | Lo Stato Sociale, Albi pubblica il suo disco "solista"
  • 17:55 | Gillian Anderson sarà Eleanor Roosevelt
  • 17:35 | L'Ue finanzierà lo sviluppo del vaccino ReiThera
  • 17:30 | Covid, in Italia altri 253 morti
  • 17:25 | Lavoro, ecco come è cambiato nell’anno del Covid
  • 17:22 | Covid, Rezza: "Si abbassa l'età media dei contagiati"
  • 17:12 | "Mona Lisa Smile", il film da non perdere su TIMVISION
  • 17:08 | Emma e Monica Guerritore all'Ariston per Achille Lauro
  • 17:00 | Tappi di sughero, come smaltirli correttamente
  • 16:52 | La playlist delle nuove uscite della settimana su TIMMUSIC
  • 16:43 | Le donne delle avanguardie russe in mostra a Milano
  • 16:30 | Il sorteggio degli ottavi di Europa League
  • 16:30 | Tessy del Lussemburgo diventerà mamma per la terza volta
  • 16:20 | Chi è Anthony Mackie
  • 16:09 | Che fine ha fatto Anbeta
differenza tra pavimento rettificato e non differenza tra pavimento rettificato e non - Credit: I STOCK
ARREDAMENTO 10 gennaio 2021

Differenza tra pavimento rettificato e non

di Melissa Viri

Differenza tra pavimento rettificato e non: come dire addio alle fughe

 

Per una pavimentazione effetto parquet si può optare per piastrelle rettificate, un tipo di lavorazione indicato per ambienti minimal e dallo stile moderno.

La differenza tra pavimento rettificato e piastrelle non rettificate è tutta questione di fughe ed ecco perché.

Cosa si intende per pavimento rettificato

La fuga e cioè la distanza che separa una mattonella dall'altra serve a contrastare i movimenti di assestamento dovuti all'umidità e agli sbalzi termici.

Grazie alle tecnologie moderne, è possibile montare piastrelle con fughe molto ridotte e ottenere la superficie continua che tanto si addice a un arredo sobrio. Il pavimento si dice rettificato quando è composto da piastrelle con bordi talmente squadrati da permettere una posa con fughe di soli 1-2 mm, quanto basta cioè per contenere le eventuali dilatazioni delle mattonelle e per produrre un effetto parquet.

Cosa sono le piastrelle non rettificate

La differenza tra pavimento rettificato e pavimento non rettificato sta nel tipo di lavorazione a cui sono sottoposte le piastrelle, a prescindere dal materiale in cui sono realizzate. Le mattonelle tradizionali non sono rettificate e infatti hanno bordi smussati. Il pavimento non rettificato richiede una posa con fughe di almeno 3 mm: in questo modo è possibile mascherare i difetti dovuti a uno squadro non perfetto. Sono piastrelle belle da vedere, ma non indicate per la realizzazione di una superficie continua.

Come si ottiene una piastrella rettificata

I piastrellisti sanno riconoscere una piastrella rettificata dalla cugina non rettificata anche a un miglio di distanza, mentre chi non è del settore potrebbe limitarsi ad accostare due mattonelle: se combaciano perfettamente sono rettificate, altrimenti si tratta di piastrelle comuni. Il fatto è che in seguito alla cottura il bordo delle classiche piastrelle assume una leggera smussatura per effetto del lavoro della pressa. Lo squadro perfetto è un'operazione che si esegue alla fine della produzione ed è opera delle frese che formano angoli di 90°.

Quando scegliere il pavimento rettificato

Chi adora la pavimentazione priva di fughe sarà orientato verso le piastrelle rettificate di grande formato, a meno di non vivere in un contesto rustico. Le piastrelle rettificate sono spesso realizzate in gres porcellanato, che consente di riprodurre la resa estetica dei pavimenti in legno, marmo o pietra, materiali naturali più costosi e con cui si possono ottenere superfici continue. Chi poi è attento all'igiene avrebbe un motivo in più per scegliere il pavimento rettificato: le fughe ridotte agevolano le operazioni di pulizia.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle