Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 26 ottobre 2021 - Aggiornato alle 16:15
News
  • 18:50 | Perché la transizione ecologica è un'opportunità per l'economia
  • 16:15 | Verratti infortunato, salterà la sfida contro la Svizzera
  • 16:15 | Lega Dilettanti, si dimette il presidente Cosimo Sibilia
  • 15:14 | Vaccino, la terza dose per tutti da gennaio
  • 15:08 | Sarri: 'Troppi alti e bassi. Ritiro? Momento di riflessione'
  • 14:26 | L’Inter pensa a Bartosz Bereszynski della Sampdoria
  • 14:07 | Vaccino, perché è importante arrivare a una copertura del 90%
  • 14:05 | Allegri: 'Giocano Dybala e Chiesa. Anche Perin titolare'
  • 13:40 | In Giappone parte la vendita delle prime moto volanti
  • 13:13 | La Nazionale femminile contro la Lituania per il Mondiale
  • 12:42 | Dopo la Roma anche l'Udinese lancia la campagna abbonamenti
  • 12:30 | La Fondazione Maeght approda a Torino
  • 12:07 | Coni, collare d'oro al Lecce
  • 11:45 | Milan, Diaz negativo al Covid torna a disposizione di Pioli
  • 11:15 | Anche Brahim Diaz è negativo al Covid-19
  • 10:55 | La Supercoppa italiana dovrebbe giocarsi in Italia
  • 10:34 | Mattarella: “Garantire ai giovani una prospettiva di vita”
  • 10:11 | Le violente alluvioni in Sicilia e Calabria
  • 10:04 | ATP Vienna, Berrettini vince all’esordio e vola alle ATP Finals
  • 09:54 | Il programma della decima giornata di campionato
Divano Chesterfield: come riconoscerne uno e il prezzo Divani Chesterfield simbolo britannico - Credit: iStock
ARREDAMENTO 22 settembre 2021

Divano Chesterfield: come riconoscerne uno e il prezzo

di Melissa Viri

Perfetto in ogni contesto e arredo, dallo stile classico allo stile industriale, il divano Chesterfield è iconico e intramontabile.

Anche tu hai sentito parlare dei divani Chesterfield e vuoi sapere come riconoscere questi modelli? Facciamo subito il punto su cosa contraddistingue questi mobili così affascinanti.

La storia del divano Chesterfield

Alle origini del divano Chesterfield sono associate non poche leggende, e dal momento che questo mobile ha una storia molto antica, non è facile sapere quali siano vere e quali no.

 

Quel che è certo è che questo elemento d'arredo nacque nel Regno Unito nell'Ottocento, come testimoniato da tanti bei cataloghi risalenti all'epoca vittoriana e tutt'oggi custoditi, e con ogni probabilità fu creato per la prima volta dagli artigiani della contea del Derbyshire.

 

Ancora oggi il divano Chesterfield è un mobile gettonatissimo, considerato un autentico simbolo britannico e perfetto per ricreare degli interior design classici o ispirati allo stile industriale.

Cosa contraddistingue i divani Chesterfield

I mobili Chesterfield, che non sono soltanto divani, ma anche poltrone, pouf e altri articoli, hanno alcuni tratti distintivi inconfondibili: essi hanno una fodera in pelle (originariamente era utilizzata la pelle vera, oggi invece è spesso sostituita da ecopelle e altri materiali sintetici) abbellita da una particolare lavorazione artigianale che prende il nome di capitonné.

 

La capitonné prevede l'applicazione di una serie di bottoni direttamente sulla fodera, i quali conferiscono alla superficie del divano un aspetto ondulato che, a livello visivo, ricrea una serie di rombi accostati l'uno all'altro.

 

Tradizione vuole che i bottoni utilizzati per la capitonné siano del medesimo colore della fodera, anche se oggi non è raro trovare bottoni che presentano tonalità differenti.

 

In un divano Chesterfield non possono mancare dei vistosi braccioli laterali, anch'essi ricchi di raffinate lavorazioni artigianali, mentre i piedi sono in legno, possibilmente con una forma tondeggiante "a cipolla".

Il prezzo del divano Chesterfield

Dal momento che il divano Chesterfield è un mobile così prestigioso, non deve stupirti il fatto che abbia un prezzo piuttosto importante.

 

Il costo ovviamente varia in relazione alle sue dimensioni: in riferimento a un modello da 2 o 3 posti, difficilmente si scende al di sotto delle 500 euro, mentre a livello di cifre massime si possono raggiungere i 2.000 euro.


Oggi si possono trovare dei modelli più economici, rivestiti in materiali sintetici e con una capitonné eseguita in maniera industriale, ma essi non possono essere definiti dei "veri" Chesterfield: il Chesterfield per eccellenza, infatti, è un mobile di fattura rigorosamente artigianale.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle