TimGate
header.weather.state

Oggi 08 agosto 2022 - Aggiornato alle 05:00

 /    /    /  Le nuove cucine in stile rétro e classiche
Le nuove cucine in stile rétro e classiche

Le cucine in stile Retrò- Credit: I STOCK

ARREDAMENTO10 aprile 2020

Le nuove cucine in stile rétro e classiche

di Melissa Viri

Una panoramica delle nuove cucine in stile rétro

Uno dei nuovi trend per quanto riguarda l’arredamento delle cucine è quello delle cucine retrò, particolarmente adatte a case di campagna ma che si possono collocare bene anche in ambienti più stretti, tenendo in considerazione alcuni dettagli. Le cucine di questo tipo possono essere "a vista" sulla zona living, oppure separate e quando vengono adattate in ambienti di piccole dimensioni si consiglia di sceglierle con un colore chiaro.

I segni particolari che caratterizzano le cucine in stile rétro

Una caratteristica che si trova in tutte le cucine rétro è l’anta a telaio, in stile classico oppure bugnata caratterizzata da dei profili che corrono lungo tutto il suo perimetro. Altri elementi tipici sono la cappa dalla forma a camino, le maniglie lavorate e alcune ante con un pannello vetrato di vari colori e finiture, in alcuni casi anche dogate.

Anche la cucina in "stile rétro" in molte occasioni viene inserita in un open space, così da trovarsi a stretto contatto con la zona pranzo e con il soggiorno. In questo modo l’attività di preparazione dei pasti viene condivisa con le altre che si svolgono abitualmente nella zona soggiorno, come la visione della televisione o la lettura di libri e riviste. In molte cucine di questo tipo è presente un bancone o una penisola, soluzione pratica ed ideale per chi ha la necessità di consumare dei pasti "veloci".

Una soluzione che si accoppia anche alla presenza tradizionale del tavolo da pranzo. Per quanto riguarda le finiture dei mobili che la compongono, in molti casi si sceglie una tonalità "neutra" come ad esempio il colore beige, proposta in tinta unica. Una caratteristica diversa dalle cucine in stile contemporaneo nelle quali spesso le finiture sono due abbinate tra di loro.


Alcuni esempi di cucine in stile rétro

Una cucina che mostra un vero e proprio sapore rétro è Magda, realizzata da Arrex. Questo modello è aperto completamente sul living, e presenta ante con telaio realizzato in legno massiccio a cui si abbina un pannello impiallacciato, un piano di lavoro in pietra naturale e con il piano della penisola realizzato con legno di rovere. Il piano della penisola è appoggiato su un sostegno di vetro temperato ed il lavello è in pietra naturale con le 2 vasche.

Nel modello Bellagio presentato da Aran Cucine si trovano fusi insieme dei particolari che ricordano le cucine del passato, e dei dettagli come il piano di lavoro realizzato in acciaio che si lega allo stile industrial. In questo modello le ante hanno la "bugna" in frassino impiallicciato color grigio e il telaio in massello.

Un modello di cucina rétro che è stato "reinventato" in modo da stare al "passo con i tempi" moderni, è Romantica, una proposta di Febal Casa con ante color laccato opaco, zona fuochi con ante a giorno e con vetri che riescono a "spezzare" la uniformità della sua composizione. Un’altra caratteristica unica sono gli elementi terminali a giorno.