TimGate
header.weather.state

Oggi 30 settembre 2022 - Aggiornato alle 14:00

 /    /    /  tappeto in cucina si no
Tappeto in cucina, si o no?

I tappeti in cucina- Credit: INTERNET

ARREDAMENTO26 febbraio 2021

Tappeto in cucina, si o no?

di Melissa Viri

Tappeto in cucina, si o no? I consigli degli esperti e i modelli ideali

Il tappeto in cucina è sempre stato un vero must have, soprattutto se posizionato in concomitanza del lavello e del piano da lavoro della cucina. Gli ultimi trend però suggeriscono di utilizzare tappeti anche sotto il tavolo da pranzo così da creare pendant con il resto dell'arredo ed enfatizzarne lo stile. Ecco alcuni consigli per scegliere i modelli giusti per abbellire la cucina senza sbagliare e senza rinunciare alla praticità e all'igiene.

Il tappeto sotto alla cucina

Il tappeto in cucina non può mancare: è perfetto per evitare di bagnare e sporcare il pavimento mentre si fa da mangiare e garantisce anche un appoggio stabile ai piedi. Non solo, permette di garantire un buon grado di igiene n, specie se si sceglieranno modelli lavabili o che non assorbono liquidi e sporcizia e grazie ai modelli più moderni ci si può davvero sbizzarrire. Tra le proposte più gettonate l'utilizzo di più tappetini da avvicinare uno all'altro per creare disegni e trame originali, ipnotiche e con figure geometriche semplici.

Il tappeto sotto al tavolo da pranzo

Altrettanto di tendenza è l'utilizzo di tappeti da porre sotto al tavolo da pranzo, specie se questo si trova in concomitanza di un open space o nella stessa area della cucina. Gli interior designer suggeriscono di propendere per tappeto da cucina e da tavolo pendant, o che almeno possano enfatizzare e definire lo stile dell'intera stanza. Immancabili i modelli a contrasto rispetto all'arredamento, quelli geometrici e anche quelli multicolore che hanno un mood senza tempo e che può diventare raffinato o più casual a secodna dello stile dell'ambiente.

Il tappeto per la cucina: consigli di stile

Il tappeto in cucina non può mancare, l'importante è scegliere un modello che proporzionalmente sia ideale. Sì ai modelli rettangolari, anche da abbinare tra loro se la stanza è abbastanza ampia, oppure lunga e stretta. Mentre per ambienti molto piccoli meglio modelli ridotti e magari in tinta con la pavimentazione così da ingannare l'occhio e far sembrare lo spazio un po' più ampio.

Sì anche ai tappeti per la cucina in fibra sintetica, anche in silicone e che si attaccano al pavimento e non si spostano: questi sono perfetti in presenza di bambini piccoli, anziani e animali domestici. L'ultima tendenza da copiare ovunque? Abbinare più tappeti della stessa tipologia ma alternando colori e piccoli dettagli per creare vere opere d'arte sul pavimento, ma solo se si ha abbastanza spazio e si opta per tappeti anti-scivolo