TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 00:06

 /    /    /  Accrescere l’empatia come fare
Accrescere l’empatia: come fare

Persone che si tengono la mano- Credit: iStock

COSTUME E SOCIETÀ18 febbraio 2021

Accrescere l’empatia: come fare

di Melissa Viri

Per svolgere in modo impeccabile la professione di psicologo è indispensabile essere empatici

Empatia: una capacità che non si può fingere di avere

Questa capacità dell'essere umano consente di comprendere gli stati d'animo delle altre persone e di aiutare il prossimo. Ovviamente l'empatia non si sofferma esclusivamente sulla conoscenza degli altri, anzi è un aspetto molto importante per imparare a conoscere meglio se stessi, attraverso la comprensione degli stati d'animo altrui. Per accrescere l'empatia è indispensabile non commettere alcuni errori di vita quotidiana, primo fra tutti non soffermarsi sulla prima impressione e giudicare il prossimo.

Errori che non permettono di accrescere l'empatia

Per sviluppare la comunicazione empatica è necessario cambiare il proprio atteggiamento se questo tende a essere indagatore verso gli altri, oppure spinge a paragonare le proprie esperienze con quelle degli altri e cercare di trovare soluzioni convergenti, consolare il prossimo senza ascoltare il suo malessere, giudicare la situazione o arrivare addirittura a conclusioni frettolose. L'approccio corretto per accrescere l'empatia deve essere privo di pregiudizi e deve liberare la propria mente dalla voglia di trovare immediate soluzioni. Aiutare il prossimo non sempre è sinonimo di trovare la soluzione di un problema. In alcuni casi l'aiuto di cui gli individui hanno bisogno riguarda esclusivamente una spalla sulla quale appoggiarsi nei momenti di difficoltà.

Sviluppare l'empatia: consigli

Per potenziare la comunicazione empatica è importante prestare maggiore attenzione alla comunicazione verbale e a quella non verbale del nostro interlocutore. Dimostrando all'altra persona che sappiamo ascoltare, questa inizierà a fidarsi di noi e si aprirà completamente. Durante l'ascolto è necessario osservare i segnali tipici della comunicazione non verbale e non sottovalutarli, poiché questi spesso raccontano molto più delle parole. Un cambiamento del tono della voce o dello sguardo esprime le emozioni provate da chi sta raccontando. Lo scambio empatico è un aspetto che rassicura il prossimo e lo porta ad avere maggiore fiducia nei nostri confronti.

 

Guardare l'interlocutore negli occhi, avere un atteggiamento rilassato e mostrare costantemente attenzione nei suoi riguardi permette d'instaurare un dialogo di scambio e accrescere l'empatia. Questa tecnica prende il nome di rispecchiamento empatico ed è alla base della programmazione neuro-linguistica, nonché materia di studio nel corso di Laurea in Scienze della Comunicazione.