• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 17 gennaio 2022 - Aggiornato alle 00:01
News
  • 09:43 | 7 cose da fare e da vedere a Marsala
  • 00:01 | Basket, Serie A: risultati, tabellini e classifica dopo la 15° giornata
  • 23:49 | "La scuola ha riaperto e non c'è stato alcun disastro"
  • 21:57 | La Roma ha vinto grazie al nuovo acquisto Oliveira
  • 21:20 | La Sampdoria esonera D’Aversa e richiama Giampaolo
  • 20:35 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:02 | Roma-Cagliari 1-0, decide al debutto Sergio Oliveira
  • 19:13 | La vittoria del Verona sul Sassuolo (2-4)
  • 17:50 | Covid, i dati del 16 gennaio: tasso di positività al 16%
  • 17:24 | Venezia-Empoli 1-1, a Zurkowski replica Okereke
  • 15:30 | Presidenti della repubblica: i più anziani e i più giovani
  • 14:46 | Sassuolo-Verona 2-4, tripletta di Barak
  • 14:08 | Sotheby’s New York presenta le aste di primavera
  • 12:56 | Il primo comizio di Donald Trump nel 2022
  • 12:35 | Mascherine Ffp2: ecco come usarle al meglio
  • 11:14 | Il Newcastle vuole Robin Gosens
  • 10:21 | Lo stop alle restrizioni per chi arriva dal sud dell’Africa
  • 10:11 | Il Genoa esonera Shevchenko, arriva Labbadia
  • 10:10 | La vittoria della Lazio a Salerno (0-3)
  • 10:05 | Dybala segna e non esulta, è gelo con la Juventus
Come gestire la rabbia Ragazza in preda alla rabbia - Credit: iStock
COSTUME E SOCIETÀ 1 novembre 2020

Come gestire la rabbia

di Melissa Viri

La rabbia è un sentimento che deve essere gestito e dominato per fare in modo che non rovini la nostra vita

La rabbia, oltre ad allontanarci dal prossimo e modificare la vita sociale nel peggiore dei modi, comporta anche altri problemi come per esempio la difficoltà di concentrazione ma anche uno stato di malessere importante che può avere dei risvolti negativi sull'intero organismo.

 

Il sentimento della rabbia può comunque essere gestito seguendo alcuni semplici consigli che migliorano la vita.

Come gestire la rabbia: il punto di partenza

Per gestire la rabbia e rendere il sentimento produttivo, la prima cosa da fare è quella di essere consci di avere un problema che, comunque, può essere superato.

 

Un passo importante è quello di riconoscere i sintomi per capire prima che sia troppo tardi, quali sono i segnali più comuni che possono sfociare in ira.

 

In genere i sintomi della rabbia sono facilmente riconoscibili e comuni alla maggior parte della persona.

Questi sono:

1. Sentore di mancanza di controllo;

2. Lieve stato depressivo;

3. Alteramento del tono della voce;

4. Impazienza;

5. Fastidio nei confronti degli altri.

 

Appena si è consapevoli di avvertire uno di questi sintomi, è importante correre subito ai ripari, facendo dei grossi respiri e cercando di capire qual è il problema che ci rende rabbiosi.

Trova le soluzioni giuste per gestire la rabbia

Una volta riconosciuti i sintomi è importante mantenere la calma per evitare che la collera prenda il sopravvento. Per fare in modo che questo avvenga è importante evitare di concentrarsi sul problema e cercare delle soluzioni semplici e facilmente applicabili in poco tempo.

 

Se il problema che causa la rabbia ci sembra insormontabile, possono essere raggiunte delle piccole soluzioni, mete più semplici da raggiungere che porteranno alla soluzione del problema.

 

Per rendere la rabbia fruttuosa, è anche importante usare l'umorismo, un sentimento molto importante per sdrammatizzare un avvenimento.

Parola d'ordine: relax

Gli esercizi di respirazione sono fondamentali per gestire la rabbia perché permettono di ossigenare il cervello e farci ragionare più lucidamente. Per rilassarsi è molto utile praticare dello sport, se non si è degli sportivi assidui, va benissimo anche una camminata in mezzo alla natura, per schiarire corpo e mente. Lo sport, infatti, stimola le endorfine che permettono all'organismo di ritrovare il buonumore.


Infine, il perdono è un'arma molto potente per gestire la rabbia. Perdonando qualcuno o qualcosa ci si eleva a un gradino di superiorità maggiore.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle