TimGate
header.weather.state

Oggi 14 agosto 2022 - Aggiornato alle 14:31

 /    /    /  Differenza tra vellutata e crema
Differenza tra vellutata e crema

Vellutata di zucca- Credit: iStock

COSTUME E SOCIETÀ15 novembre 2020

Differenza tra vellutata e crema

di Melissa Viri

Due tra le minestre più gustate della cucina italiana, la crema e la vellutata, sono spesso confuse

I due piatti però sono differenti, in quanto hanno diversi ingredienti e tra questi il principale è il prodotto che viene utilizzato come "legante", in un caso le patate e nell’altro burro e farina. Vediamo insieme come riconoscerle.

Creme e vellutate, piatti ideali per la stagione invernale

Per definizione sono entrambi piatti caldi, soffici e cremosi e dunque l’ideale da gustare nei mesi più freddi gustando inoltre il sapore delle verdure con le quali sono preparati. Creme e vellutate sono anche tra i piatti più antichi della cucina all’italiana e spesso sono rivisitate anche da chef famosi. Entrambe appartengono alla categoria delle minestre "legate".

 

La definizione deriva dal fatto che vengono preparate utilizzando un legante, con la vellutata che prevede di utilizzare del burro e della farina, mentre la crema utilizza altri leganti come le patate o la panna. Nonostante questa diversità in molti continuano a fare confusione tra questi due piatti. Questo deriva soprattutto dall’aspetto, dato che è molto simile, e dalla consistenza dei piatti. Inoltre, in quasi tutte le preparazioni, siano creme o vellutate, gli ingredienti sono le verdure.

Le due preparazioni

Nella preparazione della vellutata gli ingredienti principali sono comunemente due o tre diversi e per addensarla si usa il "roux" un mix di brodo, burro e farina. Chi vuole un piatto più saporito può aggiungere panna e tuorli d’uovo. Dato che la vellutata contiene della farina, si deve fare attenzione se deve essere gustata da celiaci e quindi si devono utilizzare delle farine alternative come quella di riso.

 

Per quanto riguarda la crema che ha come base il brodo, normalmente l’ingrediente è uno solo, sia che si tratti di verdura o di legumi o in alcuni casi anche di pesce o carne precedentemente frullati. Dopo la preparazione della purea viene unita la crema di patate o di riso, oppure la panna,

 

Normalmente per preparare una vellutata è necessario un tempo maggiore che per la crema, in quanto è necessario effettuare anche la preparazione del "roux". Dopo aver deciso quale delle due preparare si passa alla scelta della verdura e dei prodotti che vogliamo abbinare a questo piatto sia per aggiungere nuovi gusti che tocchi di colore.

 

Entrambe le preparazioni sono una soluzione perfetta anche per evitare gli sprechi, in quanto si possono utilizzare anche delle verdure non propriamente fresche. Per far questo è necessario sbollentarle preliminarmente e poi passarle nel mixer in modo da ottenere una purea che successivamente sarà miscelata con il roux, oppure con la panna, la crema di riso o il brodo.