• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 28 gennaio 2022 - Aggiornato alle 18:00
News
  • 18:56 | La scoperta della misteriosa stella pulsante
  • 16:23 | Barella squalificato in Champions, salterà ottavi con Liverpool
  • 16:13 | Quirinale, ancora una fumata nera. Casellati si ferma a 382 voti
  • 15:15 | On-line l’archivio dell’opera di Marcel Duchamp
  • 13:51 | Quando arriverà in Italia la pillola anti-Covid di Pfizer
  • 13:37 | Con i tamponi rapidi sono sbagliati due risultati su tre
  • 12:38 | 7 cose da fare e da vedere a L’Aquila
  • 12:36 | A scuola oltre l'80% dei ragazzi è in presenza
  • 12:00 | La “Maddalena” di Correggio in asta da Sotheby’s
  • 11:37 | La Nato, la Russia e il rischio di una nuova guerra in Europa
  • 11:37 | Newcastle e Liverpool hanno messo nel mirino Victor Osimhen
  • 11:33 | AIE: mercato del libro cresce del 16%, ma serve legge di sistema
  • 10:31 | Calcio, Vlahovic al J Medical: visite mediche e firma
  • 10:13 | Australian Open, Berrettini sbatte contro un grande Nadal
  • 08:45 | Argentina e Uruguay vincono nelle qualificazioni mondiali
  • 07:30 | La Fiorentina ha chiuso per Arthur Cabral
  • 07:11 | Per Vlahovic alla Juve manca solo la firma
  • 07:00 | Lo stallo nelle trattative per il Quirinale e le altre notizie in prima pagina
  • 07:00 | Il test di un vaccino a mRna contro l’Hiv
  • 06:37 | La prima donna presidente dell’Honduras
Differenze tra la recitazione in tv e in teatro Attori a teatro - Credit: iStock
COSTUME E SOCIETÀ 10 novembre 2020

Differenze tra la recitazione in tv e in teatro

di Melissa Viri

Stai per intraprendere la carriera dell'attore o dell'attrice? Ecco alcune cose da tener presente!

La recitazione in tv e in teatro

Sia il cinema sia le rappresentazioni in teatro sono spettacoli basati sulla presenza di spettatori in sala e sulla recitazione di uno o più attori.

A contornare la rappresentazione ci sono numerose figure tecniche e artistiche (costumista, scenografo, regista) che collaborano tra loro per far fronte a vari aspetti.

;

In entrambi i casi gli attori svolgono un ruolo primario, tuttavia esistono numerose differenze tra la recitazione in tv e in teatro perché si tratta di due arti espressive diverse. Infatti agli attori sono richieste abilità simili ma non uguali a seconda del linguaggio utilizzato e dell'ambito in cui si trovano a recitare.

I punti in comune tra la recitazione in tv e in teatro

Anche se si tratta di due arti espressive differenti i teatro viene considerato come una sorta di padre nobile del cinema. La recitazione cinematografica delle origini ha dovuto molto a quella teatrale, vedendola come un importante punto di riferimento. Le ragioni sono molteplici:

- in origine non esisteva la differenza tra attori teatrali e del cinema. Di conseguenza gli interpreti dei film provenivano proprio dal mondo del teatro;

- le prime proiezioni cinematografiche si svolgevano nei teatri e i soggetti delle rappresentazioni erano simili a quelle teatrali. Quindi cinema e teatro condividevano gli spazi, gli attori e le trame;

- i primi film sono stati girati sui palcoscenici dei teatri.

La recitazione in tv e cinematografica spesso omaggia quella teatrale, riprendendone i soggetti e il repertorio. Altre volte vi si contrappone, così da assumere un atteggiamento ambiguo.

Le differenze tra la recitazione in tv e in teatro

Le differenze tra la recitazione in tv e in teatro si basano essenzialmente sul fatto che queste due arti espressive possiedono linguaggi, ritmi e caratteristiche diverse, quindi l'attore deve usare tecniche differenti per emozionare lo spettatore. Pertanto:

- la recitazione in teatro deve saper coinvolgere tutti gli spettatori, usando sia le parole sia la gestualità e la minima facciale. Per l'attore è fondamentale usare la respirazione diaframmatica, per non sforzare le corde vocali e recitare con un tono di voce alto. Per il cinema, invece, ci si concentra sulla microespressività grazie alle possibilità offerte dalla macchina da presa;

- in teatro l'attore deve essere contemporaneamente verosimile e accentuare espressioni, gesti e movimenti per essere visibile da ogni spettatore in sala;

- per la recitazione teatrale è necessaria una concentrazione altissima perché non si può ripetere una scena.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle