TimGate
header.weather.state

Oggi 19 agosto 2022 - Aggiornato alle 23:00

 /    /    /  Differenze tra la recitazione in tv e in teatro
Differenze tra la recitazione in tv e in teatro

Attori a teatro- Credit: iStock

COSTUME E SOCIETÀ10 novembre 2020

Differenze tra la recitazione in tv e in teatro

di Melissa Viri

Stai per intraprendere la carriera dell'attore o dell'attrice? Ecco alcune cose da tener presente!

La recitazione in tv e in teatro

Sia il cinema sia le rappresentazioni in teatro sono spettacoli basati sulla presenza di spettatori in sala e sulla recitazione di uno o più attori. A contornare la rappresentazione ci sono numerose figure tecniche e artistiche (costumista, scenografo, regista) che collaborano tra loro per far fronte a vari aspetti.

 

In entrambi i casi gli attori svolgono un ruolo primario, tuttavia esistono numerose differenze tra la recitazione in tv e in teatro perché si tratta di due arti espressive diverse. Infatti agli attori sono richieste abilità simili ma non uguali a seconda del linguaggio utilizzato e dell'ambito in cui si trovano a recitare.

I punti in comune tra la recitazione in tv e in teatro

Anche se si tratta di due arti espressive differenti i teatro viene considerato come una sorta di padre nobile del cinema. La recitazione cinematografica delle origini ha dovuto molto a quella teatrale, vedendola come un importante punto di riferimento. Le ragioni sono molteplici:

- in origine non esisteva la differenza tra attori teatrali e del cinema. Di conseguenza gli interpreti dei film provenivano proprio dal mondo del teatro;

- le prime proiezioni cinematografiche si svolgevano nei teatri e i soggetti delle rappresentazioni erano simili a quelle teatrali. Quindi cinema e teatro condividevano gli spazi, gli attori e le trame;

- i primi film sono stati girati sui palcoscenici dei teatri.

La recitazione in tv e cinematografica spesso omaggia quella teatrale, riprendendone i soggetti e il repertorio. Altre volte vi si contrappone, così da assumere un atteggiamento ambiguo.

Le differenze tra la recitazione in tv e in teatro

Le differenze tra la recitazione in tv e in teatro si basano essenzialmente sul fatto che queste due arti espressive possiedono linguaggi, ritmi e caratteristiche diverse, quindi l'attore deve usare tecniche differenti per emozionare lo spettatore. Pertanto:

- la recitazione in teatro deve saper coinvolgere tutti gli spettatori, usando sia le parole sia la gestualità e la minima facciale. Per l'attore è fondamentale usare la respirazione diaframmatica, per non sforzare le corde vocali e recitare con un tono di voce alto. Per il cinema, invece, ci si concentra sulla microespressività grazie alle possibilità offerte dalla macchina da presa;

- in teatro l'attore deve essere contemporaneamente verosimile e accentuare espressioni, gesti e movimenti per essere visibile da ogni spettatore in sala;

- per la recitazione teatrale è necessaria una concentrazione altissima perché non si può ripetere una scena.