TimGate
header.weather.state

Oggi 11 agosto 2022 - Aggiornato alle 16:04

 /    /    /  Enologo, una professione emergente
Enologo, una professione emergente

Un uomo riempie un bicchiere di vino su una tavola in festa- Credit: Pexels

COSTUME E SOCIETÀ04 luglio 2022

Enologo, una professione emergente

di Melissa Viri

A oggi esistono nel nostro Paese una serie di professioni che nascono dalla passione e dall'amore verso un determinato argomento; tra queste spicca la figura dell'enologo.

Enologo, una professione emergente: perché?

Per diventare enologo occorre effettuare degli studi specifici ossia un corso triennale con conseguente laurea di primo livello relativa al settore vitivinicolo. Se ami questo mondo prosegui nella lettura di questo articolo dove si tratterà il seguente argomento: enologo, una professione emergente.

 

Perché l'enologo è una professione in crescita?

Come ben saprai l'Italia è da sempre considerato il Bel Paese per via dei luoghi magnifici che ti circondano, di una storia importante e di una tradizione culinaria che non teme rivali. Oltre alle pietanze e agli alimenti tipici di particolari zone, ogni regione italiana vanta anche delle specialità vinicole conosciute in tutto il mondo.

I vini italiani sono considerati tra i migliori sulla faccia della terra, vengono esportati in Europa e all'estero e sono un vanto del quale devi andare fiero.

 

L'importanza della produzione del vino

Un enologo, oltre a conoscere molto bene il settore vitivinicolo e tutto quello che concerne la produzione del vino, ha profonde conoscenze per quello che riguarda la produzione.

L'enologo deve infatti sapere quale clima è migliore per un certo tipo di vino, quali uve sono più adatte per una certa produzione; oltre a questo deve sapere il tempo di fermentazione, il periodo di riposo, le botti migliori per certi vini e per altri e molto altro ancora.

Ricorda quindi che l'enologo non è un semplice assaggiatore di vini ma un vero e proprio esperto nel campo, capace di riconoscere dei vini invecchiati in botti di acciaio da altri maturati in botti di rovere, per esempio.

 

A ogni pietanza il vino giusto

L'enologo sta diventando una professione emergente perché con il passare del tempo molte persone si sono rese conto che la scelta del vino è molto importante per enfatizzare il gusto di una pietanza rispetto a un'altra.

Alcuni vini vanno infatti preferiti con piatti a base di pesce, in questo caso è necessario conoscere a fondo il processo di produzione del vino e la giusta collocazione delle vigne capaci di far crescere delle uve perfette per la nascita di vini freschi e leggeri.

Altri vini si abbinano meglio con pietanze di carne, come per esempio vini rossi e corposi mentre alcuni sono da preferire con dolci e dessert.