Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 18 aprile 2021 - Aggiornato alle 13:00
Live
  • 13:18 | Riaperture: che cosa succede in Italia dal 26 aprile
  • 11:15 | Bob Dylan compirà 80 anni, bio e canzoni del cantautore
  • 11:05 | Il pazzo 4-3 tra Cagliari e Parma
  • 11:00 | Ricette regionali: la Toscana e gli gnudi di ricotta e spinaci
  • 10:15 | Bruno Mars età, vita privata e curiosità
  • 10:00 | Maiale alle nespole, vi assicuriamo che è buonissimo!
  • 10:00 | Se volete darvi al giardinaggio ecco cosa dovete avere
  • 09:45 | Gli esami più difficili di Filosofia
  • 09:00 | Che fine ha fatto Valentina Vernia, la ballerina hip hop di Amici
  • 09:00 | Come risparmiare acqua in estate
  • 08:50 | Come vincere bici, monopattini e giardini idroponici con TIM Party
  • 07:35 | Economia italiana, la scommessa di Draghi sulla crescita
  • 06:46 | Alexei Navalny sta morendo?
  • 06:45 | Come sarà la riapertura di cinema, teatri e musei
  • 06:00 | Il record di vaccini di ieri e le altre notizie sulle prime pagine
  • 01:43 | Martina è l'eliminata della quinta puntata del Serale
  • 00:40 | Di cosa parla la nuova serie di Courteney Cox
  • 00:07 | Un live action dedicato alle sorellastre cattive di Cenerentola
  • 23:35 | Hugh Jackman e Laura Dern protagonisti di “The Son”
  • 23:17 | “A very english scandal”, una miniserie con Hugh Grant su TIMVISION
Gatti più piccoli del mondo: qual è la razza? Gatto cucciolo - Credit: iStock
COSTUME E SOCIETÀ 29 novembre 2020

Gatti più piccoli del mondo: qual è la razza?

di Melissa Viri

I gatti più piccoli del mondo appartengono ad una razza di origine asiatica, quella dei Singapura

I gatto prende il nome dalla repubblica di Singapore, traducibile in "città del leone".

Questi felini devono la loro diffusione ad una coppia di allevatori statunitensi con la passione per i felini dalle caratteristiche originali. E a questo gatto bonsai non manca certo l’originalità: simile ad una lince in miniatura, è riconoscibile dal pelo corto, dalle orecchie grandi e appuntite e dagli occhi verdi. Il Singapura, oltre ad essere considerato il più piccolo tra tutti i gatti domestici, è anche uno dei più rari: stando alle stime, nel mondo ne esisterebbero solo duemila esemplari.

Caratteristiche fisiche

Gli esemplari di Singapura hanno la forma della testa arrotondata, il muso caratterizzato da mento pronunciato e naso corto, le orecchie a punta e grandi occhi a mandorla di colore verde. Le zampe sono affusolate, muscolose e di lunghezza media e finiscono con piccoli piedi di forma ovale. Il loro manto è focato, con tigrature grigiastre su base avorio sul dorso e più chiaro sul ventre. In età adulta, questi felini misurano circa 25 centimetri di lunghezza e non superano i 3 chili di peso. Le femmine sono più piccole dei maschi: pesano all’incirca 1,8 chili.

Origini dei Singapura

I progenitori di questa razza sono due gatti randagi provenienti dalla città di Singapore che furono introdotti negli Usa dalla coppia di allevatori Hal e Tommy Meadows. Una volta rientrati in patria dalla vacanza nel sud-est asiatico, i due diedero inizio ad un programma di selezione finalizzato al consolidamento delle caratteristiche della razza. Negli Sati Uniti, il Singapura è riconosciuto come razza dal 1982, ma è solo dal 2014 che ha ottenuto la certificazione da parte della Fifé (Féderation Internationale Féline). Fino ad allora il sospetto insinuato dalla prestigiosa associazione era che fosse il frutto di incroci con altre razze.

Carattere dei Singapura

I Singapura hanno una personalità molto piacevole: sono giocosi, docili e affettuosi e amano accoccolarsi accanto ai membri della famiglia. Vivaci e attivi, tendono a curiosare ovunque e a spiccare agili salti per raggiungere i punti più alti della casa. Sono quindi ideali sia per le famiglie con bambini sia per gli anziani che si sentono soli. Tuttavia, in presenza di estranei, diventano timidi e non si lasciano avvicinare. Questa loro indole sospettosa è il frutto dell’habitat estremo e pieno di pericoli in cui vivono i gatti randagi da cui discendono, un ambiente in cui solo chi passa inosservato riesce a sopravvivere.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle