TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 03:00

 /    /    /  Gli uffici servono ancora? Come il mondo sta ripensando al lavoro
Gli uffici servono ancora? Come il mondo sta ripensando al lavoro

Ufficio- Credit: iStock

COSTUME E SOCIETÀ06 settembre 2021

Gli uffici servono ancora? Come il mondo sta ripensando al lavoro

di Melissa Viri

Il mondo del lavoro ha subito una vera e propria rivoluzione, dalla sede tradizionale all'opportunità di lavorare comodamente da casa.

Smart working o sede di lavoro tradizionale?

Il cambiamento nel mondo del lavoro avvenuto negli ultimi mesi è stata una vera e propria rivoluzione per le abitudini che da decenni hanno contraddistinto il lavoro in ufficio. Le competenze di un impiegato non devono necessariamente essere sfruttate all'interno di un ambiente fisico, poiché possono essere condivise con gli altri colleghi grazie alle moderne tecnologie di cui disponiamo. Perché non sfruttare le innovazioni e restare fermi con lo stereotipo del lavoro da svolgere solo ed esclusivamente all'interno di un ambiente professionale quando è possibile abbattere innumerevoli barriere e concedere una versatilità di cui gli impiegati necessitano da svariato tempo?

 

 

Perché scegliere lo smart working

Per ottenere risultati efficienti un team di professionisti non necessita di un luogo particolare dove operare, bensì di un ambiente lavorativo accogliente e stimolante. Grazie allo smart working è possibile concedere ai dipendenti l'opportunità di lavorare comodamente da casa se momentaneamente impossibilitati a raggiungere la sede aziendale. Perché non estendere questa tipologia di lavoro agile rendendola la nuova frontiera del lavoro e sviluppando un concetto più ampio di operatività premiando gli impiegati per il loro reale impegno e non per il tempo trascorso all'interno dell'ufficio? Per concretizzare questo concetto è importante che la popolazione si adegui al cambiamento e ne apprezzi le potenzialità.

 

 

Aspetti positivi dello smart working

Grazie allo smart working le aziende hanno per la prima volta l'opportunità di risparmiare parecchio riducendo gli spazi e abbattendo i costi di affitto dei locali, bollette di energia elettrica, di gas per il riscaldamento ed energia consumata per raffreddare gli ambienti durante l'estate. Da una parte ci sono questi aspetti considerati favorevoli per gli imprenditori, dall'altra parte ci sono quelli vantaggiosi per i dipendenti. Pensando a una famiglia con bambini piccoli che deve sostenere spese per la baby sitter, nonché il distacco di lasciare i neonati a un'estranea, l'opportunità di lavorare da casa può essere ben accetta. I costi per il carburante che si sostengono per raggiungere quotidianamente il luogo di lavoro si possono abbattere grazie allo smart working. Ovviamente questa tipologia di lavoro agile presenta anche degli aspetti negativi. Se operando all'interno di un'ufficio l'impiegato può confrontarsi facilmente con i colleghi e avere a disposizione un ambiente ordinato e funzionale, lavorando da casa deve riuscire a creare un angolo da dedicare alla propria attività.