Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 21 aprile 2021 - Aggiornato alle 13:00
Live
  • 13:45 | “E dentro sono blu” è il nuovo singolo di Francesco Arpino, l’intervista
  • 13:44 | Covid, quali paesi hanno applicato il coprifuoco
  • 13:15 | Quali sono gli stili di arredo più amati
  • 12:48 | Deddy, inediti e testi del cantante di Amici 20
  • 12:38 | Coltivazione della soia e impatto ambientale, cosa dobbiamo sapere
  • 12:25 | Quali sono gli uccelli più rari?
  • 12:15 | La Cappella degli Scrovegni su Haltadefinizione
  • 12:14 | Setter irlandese: info e carattere di questa razza
  • 12:10 | Tutto su "Anna", la serie tv di Niccolò Ammaniti
  • 12:04 | 5 curiosità su Napoleone Bonaparte
  • 11:34 | Catherine Zeta-Jones e Michael Douglas festeggiano la figlia
  • 11:29 | Usa, condannato l'agente che uccise George Floyd
  • 11:18 | Il Borussia Dortmund vuole André Silva
  • 11:15 | Barbabietola al forno per un contorno light
  • 11:05 | L’ok dell’Ema al vaccino Johnson&Johnson
  • 11:02 | Facebook: ecco le Live Audio Room per sfidare Clubhouse
  • 10:49 | La vittoria della Fiorentina a Verona
  • 10:31 | Da maggio studenti in classe al 60 per cento
  • 09:51 | Buon compleanno alla regina Elisabetta II
  • 09:08 | Gravina nel comitato esecutivo della Uefa
Le poesie più famose di Guido Cavalcanti Libri antichi - Credit: iStock
COSTUME E SOCIETÀ 25 febbraio 2021

Le poesie più famose di Guido Cavalcanti

di Melissa Viri

Ecco una selezione delle più belle poesie di uno degli esponenti del Dolce Stil Novo

Guido Cavalcanti e il dolce stilnovo

Anche se la nascita della corrente del Dolce Stil Novo è da imputarsi al poeta Guido Guinizelli in quel di Bologna, è in Toscana che si sviluppa esponenzialmente questo movimento letterario che caratterizza lo sbocciare della civiltà dei Comuni nel medioevo.

 

I maggiori rappresentanti dello stilnovo furono i poeti toscani Guido Cavalcanti, Dante Alighieri e Gianni Lapo.

Nonostante il fatto che di Guido Cavalcanti conosciamo solo una cinquantina di ballate e sonetti, è considerato il più alto rappresentante dello stilnovo per la qualità della sua poesia tanto da ricevere la menzione del Boccaccio e l’ammirazione di Dante Alighieri, del quale fu il più grande amico e il maestro.

 

Nel contesto temporale che vide la nascita delle università e un profondo rinnovamento della cultura in Italia, lo stilnovo rappresenta una nuova corrente che si pone in diretto rapporto con la tradizione letteraria fino a quel tempo in voga della quale ripropone tematiche come l’amore, l’innamoramento, la donna angelica evidenziandone un sentimento che stravolge il pragmatismo preferendo la gentilezza quasi onirica e delicata.

L’interpretazione delle opere di Guido Cavalcanti

Anche se le opere del poeta sono numericamente modeste, per il loro valore è considerato tra i maggiori rappresentanti dello stilnovo. L’amore è il filo conduttore della maggior parte dei suoi testi e viene narrato come in irrazionale e poderoso sentimento in grado di penetrare violentemente la mente e lo spirito dell’innamorato. Non bisogna cadere nell’errore che l’irrazionalità sia il denominatore comune di queste poesia in quanto sia il fenomeno dell’innamoramento che il significato di amore vengono analizzati utilizzando allo scopo categorie filosofiche.

Le poesie più famose di Guido Cavalcanti

Tra i componimenti più noti di questo poeta fiorentino, possiamo inserire: Donna, me prega; Chi è questa che vien, ch’ogn’om la mira; In un boschetto trova’ pasturella; Perch’i’ no spero di tornar giammai. La prima poesia indicata si inserisce nella tradizione lirica utilizzata dai poeti dell’epoca per definire il concetto dell’amore e la fase dell’innamoramento ma Cavalcanti affronta il problema seguendo una linea razionale sviluppata tramite una spiegazione speculativa.

 

Nella seconda poesia, Cavalcanti evidenzia la perfezione della donna angelo estremizzando questo concetto in quanto la donna risulta essere perfetta ma impossibile da capire intellettualmente perché inconoscibile e non rapportabile con acrobatici paragoni con le bellezze della natura. Di genere provenzale è invece il terzo componimento che ricalca il classico tema pastorale, pur se impreziosito di fini riferimenti letterari.

 

L’ultima poesia evidenziata è da molti riconosciuta come espressione del poeta durante l’esilio trascorso a Sarzana oppure riconducibile al tempo del pellegrinaggio da lui effettuato a Santiago de Compostela ma non trattasi di una sorta di autobiografia piuttosto vanno considerati come finzione letteraria dove Cavalcanti si presenta alla donna amata in esilio.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle