Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 04 dicembre 2020 - Aggiornato alle 21:00
Live
  • 14:45 | Addio al penultimo cane della regina Elisabetta
  • 20:35 | Australian Open, nuovo inizio fissato per l’8 febbraio
  • 19:59 | MotoGP: Marquez operato per la terza volta, 2021 a rischio
  • 19:56 | Leclerc scommette su Russel in Bahrein
  • 19:27 | Biden e "i primi 100 giorni di mandato con la mascherina"
  • 18:48 | “Penguin Bloom”, l’atteso nuovo film targato Netflix
  • 18:30 | La regina Elisabetta e i furti dell’assistente
  • 18:15 | Sale e streaming: la nuova strategia della Warner Bros
  • 18:10 | Mariah Carey "salva" il Natale e canta "Oh Santa!" con Ariana Grande
  • 18:05 | Milan, tegola Kjaer: lesione al muscolo retto femorale
  • 18:03 | Giampaolo: 'Nel derby serve cuore e organizzazione'
  • 17:36 | I sacerdoti di Napoli: no allo stadio dedicato a Maradona
  • 17:35 | Torta salata con radici
  • 17:30 | Covid-19, Italia: 814 decessi in 24 ore
  • 16:47 | "AHIA!", il nuovo disco dei Pinguini Tattici Nucleari è su TIMMUSIC
  • 16:45 | L’anello di fidanzamento di Gwen Stefani
  • 16:37 | Inzaghi: 'Concentrazione alta anche contro lo Spezia'
  • 16:26 | Economia, nell’anno del Covid-19 Pil italiano a – 8,9%
  • 16:14 | Zidane non si spaventa: 'Sento il sostegno del club'
  • 16:10 | Mihajlovic: 'Non cambierò per l'Inter'
patente passaporto e carta d identita digitali sullo smartphone Documenti in digitale sugli smartphone - Credit: I STOCK
COSTUME E SOCIETÀ 5 gennaio 2020

Patente, passaporto e carta d'identità digitali sullo smartphone

di Melissa Viri

I nostri documenti in digitale, patente, passaporto e carta d'identità

 

Il futuro prossimo è degli smartphone che dopo aver mandato in soffitta anche degli oggetti tecnologici come gli iPod, i navigatori satellitari e le macchine fotografiche, stanno per fare lo stesso anche per un oggetto d’uso comune come il portafogli.

Sullo smartphone infatti, grazie al sistema Android 11, arriveranno una serie di documenti personali come la carta d’identità, il passaporto e la patente. Nell’autunno del 2020 si potrebbero vedere le prime applicazioni negli USA e successivamente anche nel nostro Paese.

Lo sviluppo delle tecnologie digitali

Attualmente il possesso di uno smartphone permette di effettuare varie forme di pagamento, grazie a sistemi come Google Pay e Apple Pay, consentendo quindi di non dover avere a disposizione né contanti né carte di credito. Un recente annuncio effettuato da Google potrebbe a brevissimo eliminare anche la necessità di avere nel portafoglio i documenti di identità e la patente di guida. Il tutto grazie alla collaborazione dell’azienda statunitense con Qualcomm, a partire dal prossimo anno.

Per avere a disposizione i documenti in formato digitale sul proprio smartphone si sfrutterà un servizio che si chiama Identity Credential, In una prima fase di sviluppo questa possibilità sarà offerta in esclusiva agli utenti dei modelli top di gamma che avranno al loro interno un nuovo chip, il Qualcomm Snapdragon 865, compatibile con il 5G, e il più potente prodotto dall’azienda statunitense. Questo chip è destinato ad esercitare un ruolo da "padrone" per tutto il prossimo anno nello scenario di vendita degli smartphone, ma successivamente sarà disponibile su tutti i modelli.

Al momento attuale non è ancora stato svelato completamente il sistema di funzionamento di questo meccanismo, cosà che sarà rivelata nel prossimo mese di maggio, quando si terrà il Google I/O nel corso del quale l’azienda di Mountain View dovrebbe presentare il sistema operativo che sarà in grado di recuperare le informazioni elettroniche relative ai nostri documenti e rendere poi disponibili sullo smartphone.

Un servizio molto importante, per il quale sarà assolutamente necessario alzare il livello di sicurezza degli smartphone. In questo momento l’ipotesi che è stata presa in considerazione è quella di introdurre un controllo con 2 impronte digitali ed anche di renderlo disponibile anche nel caso in cui la batteria sia scarica.

Quando arrivano in Italia le nuove tecnologie

Sicuramente il processo necessiterà di tempo per adattare questo standard alle tipologie di documenti diversi anche tra i vari stati, ognuno dei quali dovrà intervenire in modo da rendere legale questi tipi di documenti digitali. Tempo nel quale anche i singoli utenti dovranno "abituarsi a questa idea", in modo da dimenticarsi in maniera definitiva il portafoglio.

In questo momento le due aziende stanno facendo tutti i passi necessari affinché arrivi in tempi rapidi l’ok da parte degli USA, in modo da mettere in programma il lancio di questo nuovissimo sistema nell’ultimo trimestre del prossimo anno. Successivamente il sistema dovrebbe divenire disponibile anche in Italia, con tempi ancora da confermare.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle