Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 18 aprile 2021 - Aggiornato alle 01:00
Live
  • 08:35 | Economia italiana, la scommessa di Draghi sulla crescita
  • 01:43 | Martina è l'eliminata della quinta puntata del Serale
  • 00:40 | Di cosa parla la nuova serie di Courteney Cox
  • 00:07 | Un live action dedicato alle sorellastre cattive di Cenerentola
  • 23:35 | Hugh Jackman e Laura Dern protagonisti di “The Son”
  • 23:17 | “A very english scandal”, una miniserie con Hugh Grant su TIMVISION
  • 23:01 | Basket, Serie A: Shields guida l’Olimpia Milano, Virtus ko 94-84
  • 21:30 | I funerali del principe Filippo: le lacrime della regina Elisabetta
  • 18:30 | Covid, in Italia altri 310 morti
  • 17:43 | MotoGP 2021, Portogallo: Quartararo in pole a Portimao, Bagnaia beffato
  • 16:24 | David Bowie, esce un cofanetto con brani inediti e rarità
  • 16:14 | Lewis Hamilton scrive un altro record in Formula 1
  • 16:10 | Il nuovo singolo di Moby con Mark Lanegan è su TIMMUSIC
  • 16:00 | Che cos’è il Pnrr e perché così importante
  • 15:50 | I colori delle regioni dal 19 aprile
  • 15:45 | La riapertura di cinema, teatri e musei
  • 15:00 | Amarene sciroppate fai da te!
  • 14:47 | Chi è la grande amica del principe Filippo
  • 14:27 | Buon compleanno Victoria Beckham
  • 13:58 | Sarah Ferguson è stata esclusa dai funerali
Quanti tipi di zucca esistono? Zucca tagliata a metà - Credit: iStock
COSTUME E SOCIETÀ 28 novembre 2020

Quanti tipi di zucca esistono?

di Melissa Viri

Si stima ce ne siano circa 500 suddivise in 15 specie di cui solo 5 commestibili

Il modo migliore per immergersi in questo universo è sicuramente quello di visitare le fiere tematiche e in Italia se ne trovano quasi in tutte le regioni; una delle più famose è organizzata in provincia di Cuneo, a, Piozzo e si svolge nel periodo autunnale.

Qui invece scopriremo quali sono le tipologie di zucca italiane più conosciute ed apprezzate.

La zucca mantovana

La zucca mantovana viene anche chiamata "cappello del prete" perché ha una conformazione che ricorda una sorta di turbante ed è anche stata insignita del marchio DOP. Il suo peso varia dai 2 ai 5 Kg e ricorda visivamente un'altra zucca, quella piacentina, ma al contrario di questa ha una buccia più scura, è molto più antica e ha una polpa molto farinosa, asciutta e saporita. La si utilizza di sovente per paste fresche ripiene, per i dolci, per i sughi ma è eccellente anche come contorno e come condimento per la pasta secca.

La zucca butternut violina

Tra i tanti tipi di zucca in Italia spicca per qualità organolettiche anche quella chiamata butternut, che ha origini anglosassoni ma si differenzia dall'originale inglese in quanto più bitorzoluta a livello della buccia. Ha una caratteristica forma a pera allungata che ricorda un violino e il suo peso non supera il chilogrammo, la si utilizza per realizzare minestre, zuppe e vellutata perché è una varietà molto cremosa.

La zucca lunga di Napoli

La zucca lunga di Napoli ha una struttura imponente, può raggiungere facilmente i 70 cm di lunghezza e i 20 Kg di peso; inoltre all'interno è piena e mancano le cavità tipiche delle altre varietà. La polpa è di un bell'arancione vivo che vira al rossastro, è molto soda ed ha un gusto muschiato molto caratteristico, la si utilizza molto in cucina perché versatile e gustosa. È infatti protagonista di ricette dolci ma anche salate e tipiche, come la classica pasta con la zucca partenopea e a Napoli non è raro consumarla pure cruda in insalata.

La zucca di Castellazzo Bormida

Infine tra i tipi di zucca esistenti in Italia ecco anche quella di Castellazzo di Bormida; si contraddistingue per la forma possente, la buccia molto scura e spessa con screziature giallo-arancio. La sua polpa è particolarmente dolce, molto zuccherina ed è utilizzata infatti per preparare soprattutto biscotti tipici piemontesi ma anche confetture, dessert al cucchiaio e da forno. Nelle preparazioni salate invece dà il meglio di sé solo se accompagnata da salse agrodolci o molto speziate.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle