Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 07 agosto 2020 - Aggiornato alle 10:46
Live
  • 09:46 | Ora Twitter permette di scegliere chi può replicare ai propri tweet
  • 09:30 | I giornali di venerdì 7 agosto
  • 09:00 | Chi è Mariana Rodriguez
  • 09:00 | Perché è famoso Alessandro Basciano
  • 09:00 | “Inescapable” è il quinto album dei Godsticks: l’intervista
  • 09:00 | Perché i cani amano i bambini?
  • 09:00 | Buon compleanno Scooby-Doo, il cane combinaguai compie 50 anni
  • 09:00 | Come funziona il bonus baby sitter per i nonni
  • 09:00 | Perché potare le rose?
  • 09:00 | Agricoltura idroponica, cos'è e come funziona
  • 08:45 | Licenziamenti vietati o no? L'importanza della decisione
  • 08:35 | NBA: Pelicans ko con i Kings, vittorie per Portland e Phoenix
  • 07:38 | Neil Young porta in tribunale Donald Trump
  • 07:13 | Roma eliminata, Dzeko durissimo nel dopo gara
  • 06:54 | Europa League, il tabellone dei quarti di finale
  • 06:37 | “Cosa sarà”, film di chiusura della Festa del Cinema di Roma
  • 06:16 | “I segreti di Wind River”, un bel film su TIMVISION
  • 21:40 | La Roma dà primo dispiacere a Friedkin, fuori dall'Europa League
  • 19:50 | Stai pensando di acquistare un divano colorato?
  • 18:00 | Buon compleanno Marco Liorni
Scoppia la nuova guerra del tè tra Gran Bretagna e Stati Uniti Tazza di tè - Credit: Pixabay
COSTUME E SOCIETÀ 15 luglio 2020

Scoppia la nuova guerra del tè tra Gran Bretagna e Stati Uniti

di Melissa Viri

Un video mostrato su Tik Tok ha letteralmente fatto scoppiare un caso diplomatico tra Stati Uniti e Gran Bretagna

Il motivo del contendere è legato alla tradizionale preparazione del che viene consumato puntualmente ogni giorno alle 17 da ogni inglese che si rispetti.

Fin dal XVII secolo il tè è sacro per gli inglesi

Il per gli inglesi è un prodotto estremamente importante se non addirittura sacro.

Secondo molti storici, infatti, ha dato un rilevante contributo nel creare quello che è stato un Impero britannico permettendo così alla Gran Bretagna di essere oggi una vera e propria potenza economica.

 

Fin dal Seicento, grazie al commercio del tè con la famosa Compagnia delle Indie Orientali, il paese britannico ha avuto modo di ampliare le proprie ricchezze.

L’intuizione della Duchessa di Bedford

Molti sapranno che fu una vera e propria invenzione della Duchessa di Bedford Anna Russel, che dal 1650 decise di rendere meno noiosi i propri pomeriggi e soprattutto di placare l'appetito che puntualmente accusava intorno alle 17 tra il pranzo e la cena.

 

La Duchessa decise così di iniziare ad offrire ai propri ospiti illustri alle ore 17 in punto una buona tazza di tè con un goccio di latte ed un po’ di zucchero.

Un vero protocollo delle ore 17 in punto

Da quel momento in poi quella preparazione divenne una vera e propria tradizione rispettata quotidianamente da ogni inglese. Anche la procedura per la preparazione del tè, che prevede ovviamente l'infusione in acqua calda, non è mai stata messa in discussione in tutti i suoi aspetti.

 

Anche oggi, a diversi secoli di distanza, la consumazione del tè nel pomeriggio continua ad essere un protocollo imprescindibile.

Un vero caso politico

A conferma di quanto gli inglesi siano legati alla tradizione del tè pomeridiano, è scoppiata una vera e propria diatriba con sfaccettature politiche in ragione di un video postato da una donna americana di nome Michelle, originaria della Carolina del Nord.

 

La donna ha proposto una preparazione alternativa che prevede di inserire acqua calda in una tazza per poi portarla ad ebollizione con il microonde. In seguito si aggiungono il latte, la bustina di tè e tantissimo zucchero.

 

Il video ha scatenato la risposta di tantissimi inglesi indignati tra cui anche quella della ambasciatrice britannica negli Stati Uniti, Dame Karen Elizabeth, la quale ha pubblicato un video dove indica il perfetto modo per preparare il tè.

La guerra del tè che portò alla Guerra d’Indipendenza

A sua volta ha voluto rispondere alla provocazione con un altro video, l’ambasciatore americano in Gran Bretagna Robert Woody che ha mostrato come preparare al meglio il caffè americano.

 

Una vicenda che rimarca come nel passato di questi due paesi ci sia stato un forte scontro proprio sul commercio del caffè. Una disputa che fu tra le cause della Guerra per l’Indipendenza.

 

Leggi tutto su Lifestyle