TimGate
header.weather.state

Oggi 03 agosto 2022 - Aggiornato alle 22:02

 /    /    /  Storia del Calcio Femminile: dove e quando è nato?
Storia del Calcio Femminile: dove e quando è nato?

Squadra di calcio femminile- Credit: Pexels

COSTUME E SOCIETÀ15 giugno 2022

Storia del Calcio Femminile: dove e quando è nato?

di Melissa Viri

Il calcio femminile sta diventando sempre più importante nel nostro Paese ma non tutti conoscono la sua storia e come è nato.

Ci sono stati tanti problemi iniziali e soste durante il percorso che ha portato questo sport al livello attuale. Oggi è estremamente seguito e le giocatrici di ogni parte del mondo stanno acquisendo importanza e prestigio grazie alle trasmissioni televisive che propongono le partite.

La nascita del calcio femminile

L'embrione del calcio femminile è da ritrovarsi nella patria di questo sport: in Inghilterra. La prima squadra risale al 1984 nel Lancashire ed era formata dalle lavoratrici di una fabbrica di treni che si allenavano dopo il lavoro.

Le Dick, Kerr's Ladies Football Club, questo è il nome della squadra storica che l'anno successivo alla sua fondazione giocò anche la sua prima partita. La fabbrica venne poi convertita e iniziò a produrre munizioni e armi ma questo non fermò le giocatrici che continuarono con gli allenamenti.

Si può dire che il calcio femminile deve molto alla Prima Guerra Mondiale in quanto, a causa sua, le molte fabbriche belliche fondarono a loro volta altre squadre di calcio.

Il calciomercato femminile

Oggi esistono un gran numero di squadre sia per quanto riguarda i club che le nazionali, di conseguenza è lecito affermare che ogni squadra possa desiderare una o più giocatrici che militano in altre formazioni; in pratica e in parole povere stiamo parlando del calciomercato.

Questo scambio di giocatrici ha avuto inizio moltissimo tempo fa, risale infatti agli anni '20 quando le Dick affrontarono il St Helen's Ladies F.C. di Liverpool. Da considerare che già all'epoca le partite erano molto seguite, infatti in questa occasione c'era un pubblico di oltre 50000 spettatori.

Dopo la partita la squadra del Dick riuscì ad accaparrarsi una delle giocatrici avversarie offrendole un lavoro, un ottimo stipendio e altro.

Il calcio femminile in Italia

Gli anni '30 vedono la nascita delle prime squadre di calcio femminile, tuttavia con l'avvento del fascismo vennero smantellate o spostate verso altri sport "meno fisici" come l'atletica o il basket ma sempre non viste di buon occhio dal regime in quanto le donne dovevano essere mogli e madri, senza alcuna possibilità di avere interessi diversi da questi.

Dal 1946 le squadre iniziarono a crescere di numero fino ad arrivare al 1968 quando arrivarono a un numero tale da permettere l'organizzazione del primo campionato. Nel 1986 le giocatrici entrarono a far parte della FIGC e nel 1991 si giocò il primo campionato mondiale.