TimGate
header.weather.state

Oggi 12 agosto 2022 - Aggiornato alle 15:54

 /    /    /  Storia e significato della bandiera italiana
Storia e significato della bandiera italiana

Bandiera italiana- Credit: iStock

COSTUME E SOCIETÀ08 novembre 2020

Storia e significato della bandiera italiana

di Melissa Viri

Il "tricolore" ;rappresenta una delle identità del Paese, così come la sua forma a ;stivale

Se prestiamo fede ad una leggenda il significato dei tre colori che la compongono è preciso, con il verde che simboleggia il colore dei prati del nostro Paese, il bianco il colore delle nevi delle Alpi e il rosso che ricorda il sangue versato dagli italiani nelle guerre. Vediamo insieme la storia ed il significato della bandiera italiana.

La storia del tricolore

Il tricolore italiano è nato nel 1794, in occasione di una sollevazione che due studenti bolognesi Luigi Zamboni e Giovanni Battista De Rolandis, tentarono contro il potere assoluto che teneva sotto dominio la città felsinea da più di 200 anni. Il loro distintivo si ispirava alla coccarda indossata dai rivoluzionari francesi, ma per avere una differenza scelsero di sostituire il blu con il verde.

 

La modifica della coccarda potrebbe anche essere legata alle città d’origine dei due studenti, il bianco per Bologna ed il rosso per Castell’Alfero, in provincia di Asti, con il verde che simboleggia la speranza. Il tricolore rimaneva comunque il simbolo del popolo che cerca gli stessi obiettivi, la Giustizia, la Fratellanza e l’Uguaglianza. Anche per gli studenti emiliani senza raggiungere questi tre obiettivi non era possibile avere democrazia, uguaglianza e prosperità. Nella bandiera italiana sono quindi riassunti i diritti dell’uomo, senza discriminazioni e con la guida di etica e morale.

 

Successivamente, il 7 gennaio 1797, a Reggio Emilia, nasce la prima bandiera tricolore che poi diventerà la bandiera di tutta l’Italia. Nella riunione del Parlamento della Repubblica Cispadana venne stabilito in modo ufficiale che la bandiera della repubblica avesse quei tre colori e che gli stessi colori fossero adottati nella coccarda che deve essere portata da tutti. Il tricolore fu messo da parte dopo la caduta di Napoleone.

 

Nel periodo dei moti rivoluzionari del Risorgimento molti gruppi tornarono ad utilizzare il tricolore ed anche il regno di Sardegna la rese sua bandiera ufficiale nel 1848, inserendo all’interno lo stemma di Casa Savoia. Dopo l’unificazione del Regno d’Italia, da parte del regno di Sardegna, il tricolore diventò la bandiera italiana. Dopo la caduta della monarchia lo stemma di casa Savoia fu rimosso.

Il significato dei colori della bandiera italiana

Uno dei significati più conosciuti è quello che si lega alla poesia, infatti quando si celebrò il centenario della nascita della bandiera, il famoso poeta Giosuè Carducci la paragonò a "le nevi delle alpi, l’aprile delle valli, le fiamme dei vulcani". Un altro significato è quello che lega i colori alla religione ed in particolare alle virtù teologali, con il colore bianco che simboleggia la fede, il verde accostato alla speranza e il colore rosso alla carità.

 

Il tricolore ha anche un significato allegorico con i tre colori che si legano ai valori universali, "giustizia, uguaglianza, e fratellanza.", Il tricolore viene sventolato in tutte le occasioni feste pubbliche e come simbolo della fede sportiva degli italiani in tutte le manifestazioni dove giocano rappresentative nazionali. Inoltre in occasione della Festa della repubblica a Roma, sul Colosseo viene srotolata una immensa bandiera tricolore.