TimGate
header.weather.state

Oggi 24 maggio 2022 - Aggiornato alle 18:00

 /    /    /  Vulcano più alto del mondo: ecco qual è
Vulcano più alto del mondo: ecco qual è

Etna- Credit: iStock

COSTUME E SOCIETÀ27 gennaio 2022

Vulcano più alto del mondo: ecco qual è

di Melissa Viri

Tra le montagne che sono distribuite su tutto il pianeta terra un gruppo particolare è quello dei vulcani. Andiamo insieme a scoprire qual è il vulcano più alto del mondo.

Alcuni di questi sono ancora classificati come attivi, compresi in Italia l’Etna ed il Vesuvio, mentre altri sono dormienti o inattivi, secondo le tempistiche delle ultime eruzioni avvenute. Essendo delle montagne sono classificati anche in base alla loro altezza.

L’Ojos del Salado

Questa montagna, che fa parte della catena sudamericana delle Ande, si trova vicino alla sorgente del Rio Salado. La catena delle Ande vede la presenza di molti vulcani e l’Ojos del Salado si trova proprio in posizione centrale in una catena vulcanica che parte dal Paso Fronterizo San Francisco e termina, dopo circa 60 chilometri, con il Nevado Tres Cruces.

La sua altezza è di 6.891 metri ma i risultati spesso sono contraddittori a causa dei differenti meccanismi di misurazione che vengono adottati dalle varie organizzazioni.

L’Ojos del Salado è classificato come un vulcano, ma tra gli esperti del settore si è aperto un dibattito sul fatto di considerarlo attivo "storicamente" o "attualmente", in quanto la sua eruzione più recente è di 1300 anni fa.

Recentemente, nel 1993, sono state rilevate delle emissioni di ceneri e la presenza di fumarole. L'accettazione di questi dati, così come dei flussi di lava sotterranei che sono stati registrati in tempi recenti, pone l’Ojos del Salado come il vulcano più alto del pianeta, mentre se di prendono in considerazione solo date "documentate" questo primato, grazie ad una eruzione certa avvenuta nel 1877 darebbe del Llullaillaco.

L’accesso alla montagna

Dal punto di vista tecnico l’accesso alla montagna con una scalata è abbastanza facile e solo nell’ultimo tratto sono necessarie delle attrezzature particolari tipiche dell’alpinismo. Un problema relativo all’accesso è invece determinato dalle condizioni climatiche del luogo, caratterizzate da bassa temperatura e venti forti.

La temperatura sotto zero, se si scala la montagna troppo velocemente, può causare dei disturbi per mancato acclimatamento come il mal d’altezza, una patologia molto presente quando si sale oltre i 6mila metri.

La città ideale come base per l’avvicinamento alla montagna è Copiapó in Cile nella quale sono presenti anche delle società che si occupano di alpinismo e possono aiutare gli alpinisti ad avvicinarsi alla montagna.

In una prima fase avviene il trasferimento ai 4.245 metri di Laguna Verde, e successivamente, dopo un periodo di acclimatamento, ai rifugi di Atacama a 5.200 metri di altezza e Tejos a 5.800 metri, da cui inizia la vera e propria scalata.