TimGate
header.weather.state

Oggi 14 agosto 2022 - Aggiornato alle 17:00

 /    /    /  Aloe vera in casa, come curarla
Aloe vera in casa, come curarla

Delle piantine di aloe vera in vaso- Credit: iStock

FLORA04 agosto 2022

Aloe vera in casa, come curarla

di Melissa Viri

Una vera alleata per il benessere della pelle, da avere sempre in casa.

L’aloe vera, pianta che è molto diffusa in varie parti del mondo come ad esempio il Madagascar, l’America del Sud e quella centrale, oltre a alcune zone dell’Africa settentrionale e del Sud-est dell’Asia, viene coltivata anche in Europa e in Italia. La sua coltivazione non richiede accorgimenti particolari; basta infatti avere a disposizione una zona con molto sole e annacquare di rado la pianta. Ecco come cuarare una pianta di aloe vera all'interno di casa propria.

 

 

Le proprietà dell’aloe vera

L’aloe vera è conosciuta, oltre che per il suo aspetto, anche per le sue notevoli proprietà benefiche. Ha infatti un alto contenuto di vitamine, così come di aminoacidi e Sali minerali che ne fanno un ottimo prodotto antinfiammatorio nonchè un analgesico naturale, che non causa al copro umano degli effetti collaterali, mentre invece è in grado di rafforzare con molta efficacia il sistema immunitario. L’aloe vera ha una grande capacità di rigenerare le cellule e per questo spesso viene utilizzata per le ferite. L’aloe vera viene utilizzata molto spesso anche per calmare le bruciature. Oltre a questo è anche in grado di eliminare virus e funghi e costituisce un elemento di grande valore depurativo.

 

 

La coltivazione dell’aloe vera

Chi decide di iniziare una coltivazione di aloe vera deve per prima cosa acquistare o procurarsi un vaso di terracotta di grandi dimensioni e piantare la piantina di aloe dopo aver messo sul fondo del vaso dell’argilla espansa o della ghiaia, creando in questo modo un drenaggio, coprendo poi questo strato con della torba e della terra da giardinaggio, facendo attenzione a metterne in eguale misura.

 

 

L'argilla

Lo strato di argilla espansa deve avere uno spessore minimo di 3 centimetri per garantire un buon drenaggio, necessario per impedire che la piantina marcisca. La piantina di aloe vera deve essere posizionata al centro e successivamente la si deve contornare di terra per renderla stabile. Dopo averla sistemata nel vaso l’aloe vera deve rimanere per due settimane senza annaffiatura per dare modo alle sue radici di crescere.

 

 

Crescita veloce

Normalmente le piante di aloe vera hanno una crescita piuttosto veloce, Una volta che le foglie dell’aloe vera sono divenute grandi e carnose si possono utilizzare per i rimedi naturali. L’aloe vera è una pianta che si riproduce con facilità e quindi ci saranno sempre delle talee disponibili. E’ necessario comunque fare attenzione al periodo invernale in quanto l’aloe vera non va d’accordo con le temperature molto rigide.