TimGate
header.weather.state

Oggi 03 ottobre 2022 - Aggiornato alle 10:33

 /    /    /  Casa attiva vs passiva: pro della casa che produce energia
Casa attiva vs passiva: pro della casa che produce energia

Una pianta a forma di casa tra fogli, chiave e penna- Credit: iStock

ENERGIE06 giugno 2022

Casa attiva vs passiva: pro della casa che produce energia

di Melissa Viri

Nel settore della bioedilizia due delle tipologie di edifici più diffuse sono la casa attiva e la casa passiva

Nel settore della bioedilizia due delle tipologie di edifici più diffuse sono la casa attiva e la casa passiva. Quest'ultima è costruita per conservare durante tutti i dodici mesi dell'anno un clima confortevole al suo interno, senza avere la necessità di impiegare sistemi di condizionamento o di riscaldamento attivi. Una casa attiva include i concetti chiave di una casa passiva, a cui aggiunge la capacità di produrre una quantità di energia superiore rispetto a quella consumata. Di conseguenza, se nella maggior parte dei casi la produzione di energia comporta dei costi, le famiglie che abitano in una casa attiva godranno invece di un guadagno.

Le caratteristiche della casa passiva

Per riassumere, le caratteristiche fondamentali di una casa passiva sono l'utilizzo di elettrodomestici a basso consumo, infissi ad alta efficienza energetica, lo sfruttamento dell'energia rinnovabile per produrre acqua calda, un ottimo isolamento termico e l'orientamento verso sud. Nel campo della bioedilizia, le case passive si sono affacciate per la prima volta nel mercato in Svezia, per poi diffondersi nei Paesi Bassi, in Germania e in Austria. Come è facile intuire, una casa passiva nel Nord Europa sarà comunque diversa rispetto a una costruita nel Sud Europa, con quest'ultime che avranno come compito primario quello di proteggere gli inquilini dell'edificio dal surriscaldamento.

Le caratteristiche della casa attiva

Una casa attiva presenta pannelli solari termici, un eccellente risparmio energetico e un buon compromesso legato alla spesa da sostenere per la sua costruzione, con la consapevolezza di poter risparmiare sul medio-lungo periodo rispetto all'acquisto di una casa passiva. Tra le altre caratteristiche della casa attiva si possono includere anche un ottimo isolamento termico (determinato nella maggior parte dei casi dalla rimozione dei ponti termici), l'utilizzo di elettrodomestici a basso consumo, l'impiego di materiali ad alte prestazioni, la dotazione di un pozzo canadese o, in alternativa, di una ventilazione a doppio flusso.

I vantaggi di una casa attiva

Il principale vantaggio di abitare in una casa attiva consiste nell'eliminazione dei costi sia per il condizionamento che per il riscaldamento, oltre che per l'energia elettrica. Un ulteriore pro è la possibilità data da questo tipo di edificio di trasformare la casa in una fonte di reddito, dal momento che l'energia prodotta è molta di più di quella che effettivamente serve. A tutto questo si aggiunge un notevole comfort, dal momento che la temperatura in casa è sempre quella ideale, durante tutti i dodici mesi dell'anno, tanto in estate quanto in inverno.