TimGate
header.weather.state

Oggi 07 luglio 2022 - Aggiornato alle 09:15

 /    /    /  Castagne, 5 cose che non sai
Castagne, 5 cose che non sai

Castagne su un piatto- Credit: Pexels

NATURA26 ottobre 2021

Castagne, 5 cose che non sai

di Melissa Viri

L'oro dell'autunno, ma anche riserva di energia per l'inverno: tutti i segreti delle castagne.

Le castagne sono l'oro dell'autunno, sono frutti deliziosi, sodi, gluten free e che si possono gustare nelle preparazioni, salate o dolci, più diverse. Sono note fin dall'Antica Grecia e oggi vengono degustate rigorosamente cotte, arrostite, bollite, glassate, ecc. Ma quali sono le virtù delle castagne assolutamente da conoscere? Scopriamo qui 5 qualità benefiche di questo piccolo, pregiato e delizioso frutto.

Le castagne ricaricano fisico e mente

Grazie al loro alto valore energetico le castagne sono ideali per ricaricarsi e per ritemprare l'organismo durante o dopo l'influenza stagionale. Non solo, gli esperti dicono che un consumo moderato di castagne possa aiutare ad eliminare lo stress quotidiano ma, essendo frutti ricchi di carboidrati, è bene mangiarle non più di tre volte a settimana.

Le castagne come toccasana per l'intestino

Tra le 5 cose da conoscere sulle castagne ci sono pure le loro straordinarie virtù a favore dell'intestino. In particolare sono adatte a chi soffre di stitichezza perché regolarizzano la funzionalità dell'intero apparato grazie al loro notevole apporto di fibre. Se ne sconsiglia però il consumo crudo perché, al contrario, potrebbero irritare l'intestino.

Le castagne combattono l'anemia

Grazie all'alto contenuto di ferro le castagne sono un toccasana per alleviare e curare l'anemia. Sono ottimi coadiuvanti e, tra l'altro, sono ricche pure di acido folico, un elemento fondamentale per lo sviluppo del feto. Ovviamente è bene consumarle con parsimonia, bollite o arrostite purché si eviti di ingerire le parti eventualmente troppo bruciate.

Le castagne contro il colesterolo cattivo

Le castagne sono ideali nelle diete contro il colesterolo alto perché non ne contengono. Inoltre sono ricche di fibre e aiutano l'intestino a ripulire l'organismo, ma è bene non consumarne troppe perché un eccessivo accumulo di carboidrati potrebbe far aumentare i livelli di colesterolo LDL.

Le castagne per memoria e concentrazione

Infine, tra le 5 virtù delle castagne annoveriamo anche il loro effetto benefico a favore della memoria e della concentrazione. Questi piccoli frutti sono ricchi di minerali necessari alle normali funzionalità cognitive, come il fosforo, e con un consumo medio si può potenziare la memoria e l'attenzione. Ne basta una manciata non più di 3 volte a settimana per godere dei loro benefici sulla mente e senza immagazzinare troppe calorie.