Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 17 ottobre 2021 - Aggiornato alle 13:14
News
  • 18:28 | 7 cose da fare e da vedere ad Ascoli
  • 13:14 | Nel 2020 in Italia i poveri sono aumentati del 44%
  • 12:43 | L'appello del Papa alla liberalizzazione dei brevetti sui vaccini
  • 12:32 | Il Texas ha vietato gli sport femminili agli atleti transgender
  • 12:30 | Così la sostenibilità è entrata nelle nostre vite
  • 10:49 | Ricciardi: “Ci avviamo a una situazione di sicurezza”
  • 10:45 | Perché aumenta la fame nel mondo
  • 10:31 | La grave situazione epidemiologica in Russia
  • 09:42 | Nel 2022 la Formula 1 correrà 2 volte in Italia
  • 00:59 | L’amaro ritorno di Inzaghi all’Olimpico: Lazio-Inter 3-1
  • 00:27 | La vittoria in rimonta del Milan sul Verona (3-2)
  • 22:36 | Basket. Serie A: la Virtus “scopre” Mannion e batte Trieste 95-79
  • 22:03 | SBK 2021, Argentina: Razgatlioglu trionfa in Gara 1 su Rea e Rinaldi
  • 21:55 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:37 | I ballottaggi delle elezioni comunali a Roma e in altri 64 comuni
  • 18:49 | Francia, tamponi a pagamento per incoraggiare le vaccinazioni
  • 18:15 | Il nuovo record di tamponi: oltre mezzo milione in 24 ore
  • 17:00 | Covid, i dati del 16 ottobre: tasso di positività allo 0,6%
  • 13:00 | Come funziona l'app che verifica i codici dei green pass
  • 12:02 | Il discorso di Mattarella per la Giornata Mondiale dell'Alimentazione
Cicloturismo in Italia, 3 percorsi da fare questa estate Bicicletta in montagna - Credit: iStock
GREEN 30 maggio 2021

Cicloturismo in Italia, 3 percorsi da fare questa estate

di Maura Corrado

Alto Adige, Lago di Garda e il Sud patrimonio Unesco. Ecco alcuni itinerari per una vacanza in sella tra storia e natura.

Il cicloturismo, come suggerisce il nome, è una forma di turismo praticata in bicicletta.

Prevede diverse varianti: dal fai-da-te totale alla combinazione treno + bici o ancora tour organizzati da agenzie che forniscono il necessario supporto logistico e il trasporto dei bagagli.

I cicloturisti sono spesso accomunati da una spiccata sensibilità ambientale, da una grande passione per la bicicletta come mezzo di trasporto e stile di vita, da una genuina curiosità per i luoghi sconosciuti al grande pubblico e infine da una grande adattabilità alle situazioni impreviste.

 

La diffusione del cicloturismo in Italia

Lo scorso anno il cicloturismo ha registrato un vero e proprio boom in Italia. Un successo generato da numerosi fattori: da una crescente sensibilità ambientale e salutista, dagli incentivi fiscali stanziati dal Governo per l’acquisto di bici elettriche e dalle restrizioni relative a spostamenti e assembramenti imposte dalla pandemia da Covid-19. La spesa complessiva dei cicloturisti durante l’estate 2020 è stata pari a 4,1 miliardi di euro (il dato è di Isnart – Legambiente), con grandi vantaggi per quei territori che hanno deciso di puntare su questo target di viaggiatori. Anche per l’estate 2021 si prevede un’ulteriore crescita per questa forma di turismo sostenibile

 

I benefici per la salute

Il cicloturismo fa bene all’ambiente e anche alla nostra salute. Ci sono almeno cinque motivi per salire in sella e pedalare lontano dal caos:

1. è un allenamento completo che rassoda tutto il corpo. La bicicletta tonifica la muscolatura di gambe e glutei, braccia e addome. Ossigena i polmoni e il cervello, aumenta la resistenza cardiaca e protegge le cartilagini delle articolazioni;

2. la bicicletta aiuta a tenere il peso sotto controllo ed è benefica per la colonna vertebrale, contribuendo a mantenere una corretta postura;

3. regala buonumore in quanto libera le endorfine, gli ormoni della felicità, combattendo depressione e stress. 

4. aiuta a capire i propri limiti atletici poiché richiede uno sforzo fisico notevole;

5. è un’ottima occasione per scoprire sentieri nascosti ed esplorare il territorio: l’importante è godersi il paesaggio e far scivolare via i pensieri negativi. Un toccasana anche per la mente.

Il nostro Paese, con una rete cicloturistica di ben 58.000 chilometri, offre una moltitudine di itinerari tra cui scegliere.

 

Alpe di Siusi, emozioni su due ruote

L’Alpe di Siusi (Bz), altopiano interamente car-free, è un paradiso per gli amanti delle due ruote e per i cicloturisti più allenati. Sono 600, infatti, i chilometri di percorsi tracciati, suddivisi in due altitudini e innumerevoli gli itinerari tra vette e verdi pascoli.

I tour sull’Alpe di Siusi e i paesini di Castelrotto, Fiè allo Sciliar, Siusi allo Sciliar e Tires al Catinaccio non hanno limiti di stagione. Chi è alla ricerca di sfide avvincenti può superare fino a 2500 metri di dislivello in mountain bike, ma ci sono ciclotour per tutti: di facile, media ed elevata difficoltà. Uno dei percorsi più variegati è il tour dei rifugi dell’Alpe, 22.5 km (circa 3 ore di pedalata) tra scenari mozzafiato alla scoperta del più vasto altopiano d’Europa. Lungo il percorso, i tradizionali rifugi offrono momenti di refrigerio e la possibilità di fare il pieno di nuove energie per proseguire l’avventura. Chi sceglie di viaggiare con la formula bici a noleggio + mezzi pubblici può inoltre usufruire di un'offerta speciale, la Bikemobil Card: il biglietto combinato per l'uso di autobus, treno e bici a noleggio che consente di esplorare i più noti percorsi ciclabili dell'Alto Adige in tutta comodità.

 

Garda by Bike

Ancora non è stata ultimata ed è già candidata al titolo di pista ciclabile più bella d’Europa. Stiamo parlando di Garda by Bike che, come suggerisce il nome, consentirà di percorrere un suggestivo itinerario di 140 km intorno al più grande lago d’Italia. Questa lunghissima pista ciclabile percorrerà l'intero periplo del lago attraversando paesaggi mozzafiato, borghi, promontori e punti in cui sembra di essere sospesi sull'acqua.

Infatti, la particolarità di Garda By Bike è che l’itinerario ciclabile è in parte costruito a mezz'aria e attraversa tre regioni: Lombardia, Trentino Alto-Adige e Veneto. I lavori dovrebbero terminare entro la fine di quest’anno, ma la buona notizia è che un tratto è già percorribile adesso ed è tra i più panoramici. È lungo all’incirca due chilometri e, partendo dall’Hotel Panorama di Limone sul Garda, raggiunge il confine con il vicino Trentino. Questo percorso già aperto al pubblico rappresenta un'opera unica nel suo genere: consente di percorrere, sia in bicicletta che a piedi, un tratto a strapiombo sul lago, godendo di una vista mozzafiato sospesi tra lago e cielo. La pista, infatti, è stata realizzata in posizione sopraelevata rispetto al lago, agganciata alle pareti della montagna. La struttura metallica a sbalzo sul lago corre parallela alla Strada Statale 45 bis, è larga due metri e mezzo ed è illuminata con un sistema di luci Led.

 

Da Castel del Monte a Ostuni

Spostiamoci al Sud, per un itinerario che unisce storia, cultura e natura. La Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta propone un grand tour della lunghezza complessiva di 200 km tra Basilicata e Puglia, dall'Alta Murgia alla Valle d'Itria passando per Matera. Questo percorso consente di visitare il castello simbolo di Federico II e di ammirare numerose testimonianze della civiltà agropastorale, come masserie, trulli e grotte rupestri all'interno di millenarie gravine.

Tra i luoghi d’interesse naturalistico che è possibile includere nel proprio percorso, ci sono il Parco Nazionale dell'Alta Murgia e il Parco Regionale della Murgia Materana. Il percorso ufficiale prende il via da Castel del Monte (Andria), importante snodo della Ciclovia dei Borboni Bari-Napoli, per poi intersecare la Ciclovia Francigena a Matera e la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese in più punti, e si conclude a Ostuni. Da qui, inoltre, è possibile proseguire verso sud in direzione Salento.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle