TimGate
header.weather.state

Oggi 12 agosto 2022 - Aggiornato alle 12:00

 /    /    /  Come calcolare l'età umana del gatto
Come calcolare l'età umana del gatto

Un piccolo gatto- Credit: iStock

ANIMALI04 maggio 2022

Come calcolare l'età umana del gatto

di Melissa Viri

Il primo anno del gatto equivale a 15 anni umani.

I gatti sono animali affascinanti in grado di trasmettere tantissimo affetto: ecco come calcolare l'età umana di questi piccoli felini amici dell'uomo.

 

 

Calcolare l'età umana dei gatti: perché è importante?

Calcolare l'età umana dei gatti è un fattore fondamentale per diversi motivi, quindi non si tratta di una semplice curiosità. Stabilire l'età umana effettiva di questi piccoli felini permette di comprendere quanto invecchiano rispetto all'uomo e valutare in maniera generica il suo stato di salute.

Inoltre è sempre bene optare per un'alimentazione corretta a seconda della sua età.

 

 

Come si calcola l'età umana nei gatti?

Calcolare l'età del gatto in anni umani è molto semplice grazie ad alcuni metodi pratici e sbrigativi. Precisamente occorre considerare che il primo anno dell'animale corrisponde a 15 anni, il secondo a 24 anni e gli anni seguenti vanno moltiplicati per 4

Se si prende in considerazione un gatto di 4 anni è possibile stabilire che i suoi primi 2 anni equivalgono a 24 anni: a questi bisogna aggiungere 4X2=8. Pertanto l'età umana del micio è di 32 anni.

 

 

I primi anni

I primi anni di vita dei gatti sono quelli più significativi poiché è proprio in questa fase che invecchiano velocemente fino al compimento di 2 anni.

Dopo i 2 anni è possibile calcolare l'età del gatto in totale facilità stabilendo gli anni umani: basterà aggiungere 4 anni per ogni suo anno di vita. L'età umana di un gatto di 1 anno ad esempio è di 18 anni mentre un gattino di 6 mesi ha un'età umana di ben 10 anni.

 

 

Come capire l'età di un gatto?

Se ci si trova dinanzi ad un gatto randagio è possibile stabilire la sua età grazie ad alcuni fattori ben precisi. Ad esempio basterà osservare il suo mantello: se appare ruvido e spesso potrebbe trattarsi di un vecchio esemplare mentre se la pelliccia è più liscia e morbida è molto probabile che si tratti di un gatto giovane. 

Inoltre il manto dei gatti più anziani potrebbe presentare delle macchie grigie e bianche. Anche gli occhi in realtà possono rivelarsi utili per risalire all'età del gatto.

 

 

I giovani gatti

Gli esemplari giovani hanno occhi luminosi e chiari ma questo fattore può anche dipendere dalle condizioni di salute dell'animale. Un gatto più anziano può tuttavia presentare delle iridi piuttosto frastagliate oppure si può notare un offuscamento degli occhi. 

Infine basterà analizzare la struttura corporea dell'animale: i gatti giovani appaiono più slanciati e muscolosi mentre gli esemplari anziani sono solitamente più magri e il tono muscolare è ridotto.