TimGate
header.weather.state

Oggi 12 agosto 2022 - Aggiornato alle 19:00

 /    /    /  Come fare il sapone con la cenere
Come fare il sapone con la cenere

Saponette naturali fatte in casa- Credit: iStock

GREEN28 marzo 2021

Come fare il sapone con la cenere

di Melissa Viri

Il sapone è un prodotto senza il quale è possibile lavare e pulire qualsiasi elemento della natura

Viene considerato come il detersivo per eccellenza, esistente praticamente da sempre. Eppure, molti non sanno che, un tempo, veniva realizzato con l'aiuto della cenere. Ecco cosa bisogna fare per mettere in atto una soluzione molto utile per ridurre l'impatto ambientale e migliorare la salute.

Cosa serve per realizzare il sapone con la cenere

Il sapone con la cenere è un prodotto interamente naturale. Non richiede alcun processo chimico e gli sprechi sono molto limitati, dato che non servono confezionamenti di alcun tipo. Inoltre, il prodotto è ipoallergenico e non provoca alcun fastidio. L'unico inconveniente riguarda l'utilizzo del calore, ma non è un problema così preoccupante. In ogni caso, è possibile utilizzare la cenere da legno proveniente da stufe, caminetti o dispositivi a pellet. Inoltre, bisogna aggiungere dell'acqua e dell'olio per concludere la procedura con successo.

Come iniziare a creare il sapone con la cenere

A questo punto, tocca mescolare cenere e acqua. A ogni chilo di cenere, bisogna applicarne circa 5 di acqua. Vanno poi inseriti in un contenitore, con tutti i materiali adatti tranne l'alluminio. La soluzione va fatta bollire a fuoco lento per un paio d'ore, per poi farla girare a più riprese ed evitare che tutto si depositi alla base. È così che viene generata la lisciva, una nuova sostanza liquida che funge da valido detergente con notevoli proprietà pulenti. Tuttavia, essa può risultare fin troppo aggressiva per il sapone vero e proprio. Può andare abbastanza bene, invece, per lavare i pavimenti o fare il bucato.

La conclusione della procedura

Ora non resta altro da fare che riprendere la lisciva e farla filtrare in un altro recipiente con l'ausilio di un panno o canovaccio pulito. Una rimosse tutte le impurità della cenere, tocca aggiungere dell'olio al liquido filtrato della lisciva. Si prende una pentola, la si posizione su un fornello e si lascia bollire a fuoco lento per un altro paio d'ore. Quindi, il sapone con la cenere è pronto per l'uso. Si manifesta tramite un pezzo bianco e leggermente schiumoso, con scaglie da sciacquare al meglio con acqua e sale al fine di mantenere la basicità sotto controllo. Ed ecco che è possibile affidarsi a un tipo di sapone molto diverso rispetto al solito senza troppi sforzi.