• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 gennaio 2022 - Aggiornato alle 18:00
News
  • 17:37 | La Nato, la Russia e il rischio di una nuova guerra in Europa
  • 16:35 | Cosa sappiamo sulla pillola anti-Covid di Pfizer autorizzata dall'Ema
  • 15:54 | La crisi della depressione fra gli adolescenti
  • 15:27 | Quirinale, nuova fumata nera: 433 astenuti, 166 per Mattarella
  • 14:30 | A Londra una delle più grandi mostre di Raffaello
  • 14:05 | Giorno della Memoria: contro l'indifferenza
  • 13:56 | Juventus, per il rifondazione si pensa anche a Jorginho e Koulibaly
  • 13:47 | Ash Barty, dopo 42 anni c'è un’australiana in finale agli Aus Open
  • 13:38 | Il discorso di Mattarella per il Giorno della Memoria
  • 12:57 | Il 2021 è stato l'anno più antisemita del decennio
  • 12:07 | L’arte sostiene la ricerca per la Fondazione IEO-Monzino
  • 11:25 | Ibrahimovic potrebbe esserci per il derby
  • 11:15 | L’Atalanta su Cambiaso del Genoa
  • 10:29 | Da febbraio basta il Green pass per arrivare dall’Europa
  • 10:01 | La Juventus dopo Vlahovic punta Nandez
  • 09:49 | Crisi ucraina: la lettera degli Usa alla Russia
  • 09:05 | Kessié si fa male durante gli ottavi di Coppa d’Africa
  • 08:35 | Mancini e il raduno con Balotelli: “La pressione ci esalta”
  • 07:00 | Le trattative per il Quirinale e le altre notizie in prima pagina
  • 00:01 | Eurocup: l’Aquila non vola mai, anche Andorra passa a Trento 71-82
Come inquinare meno: 10 consigli pratici Globo sul muschio - Credit: iStock
GREEN 14 gennaio 2022

Come inquinare meno: 10 consigli pratici

di Melissa Viri

Un decalogo essenziale.

Evitare l’aumento dell’inquinamento del pianeta Terra è un dovere di tutte le persone.

Modificare le nostre abitudini giornaliere, anche se soltanto in modo leggero, può far avere un impatto minore sull’ambiente che ci circonda. Vediamo insieme 10 consigli utili per ridurre l’inquinamento.

;

;

Ridurre l’uso degli oggetti "monouso"

L’usa e getta è diventato con il passare degli anni uno dei simboli del nostro vivere quotidiano. Per questo per ridurre l’inquinamento è uno dei principi assolutamente da dimenticare. Questo vale per tutti gli oggetti, dalla bottiglietta dell’acqua ai bicchieri, alle posate e a tutti gli oggetti che vengono usati una volta soltanto e poi gettati via. ;Ultimamente, a causa della pandemia di coronavirus, a questi oggetti si sono affiancati anche i guanti monouso e le mascherine che si vedono sempre più frequentemente gettati a bordo strada o nei giardini o sulle spiagge nei mesi estivi. Le alternative esistono, dai panni in cera d’api alle borracce riutilizzabili, ai contenitori in alluminio lavabili, fino alle stoffe.

;

;

Lasciare a casa l’automobile

In molti casi le persone tendono ad usare l’auto anche per compiere brevi tragitti, che si possono invece fare a piedi o in bicicletta. Certamente l’automobile garantisce maggiore comodità, ma causa anche un sensibile aumento di gas inquinanti dell’atmosfera. ;Per questo si dovrebbe ricorrere ad un maggiore uso dei mezzi pubblici, delle metropolitane, oppure affidarsi ai mezzi in sharing che negli ultimi anni si sono molto affermati, contribuendo in questo modo ad una riduzione dell’inquinamento.

;

;

Spegnere il riscaldamento

Il riscaldamento delle abitazioni è certamente la causa di maggior inquinamento, anche più dei veicoli a motore. Per questo si deve provvedere a spegnerlo quando si tengono aperte le finestre di casa e tutte le volte che non si utilizza, spostandosi fuori di casa. Questo permette, oltre alla diminuzione dell’inquinamento, anche un buon risparmio di denaro.


;

Utilizzare un minor numero di vestiti ma di migliore qualità

Uno dei temi che sono venuti alla luce nel corso degli ultimi anni è quello della "fast fashion", ovvero la moda che dura soltanto una stagione. Questo provoca l’utilizzo di materiali come le microplastiche che poi vengono rilasciate ad ogni lavaggio dei capi di vestiario. ;Secondo alcuni studi questo tipo di vestiti risulta responsabile almeno del 20% dell’inquinamento delle acque e dell’avvelenamento dei pesci. Oltre a questo la moda "fast" è responsabile anche dell’aumento della produzione di rifiuti, mentre si dovrebbe puntare ad una migliore gestione del proprio guardaroba con l’acquisto di capi di migliore qualità.

;

;

Mangiare meno carne "industriale"

Una tra le maggiori fonti di inquinamento è rappresentata dagli allevamenti intensivi di animali, sia considerando i liquami prodotti che l’ammoniaca emessa nell’atmosfera, che in Lombardia rappresenta l’85% del totale. ;La soluzione per evitare questo è quella di orientare gli acquisti di carne verso gli allevamenti che rispettano sia l’etologia che la natura, preferendo alimenti biologici, e prodotti da aziende che operano in modo sostenibile.

;

;

Mettere ogni rifiuto al posto giusto

La raccolta differenziata è ormai diffusa su tutto il territorio italiano. Differenziare male i rifiuti però produce l’effetto contrario, in quanto provoca sia maggiori spese che danni all’ambiente. Per questo p necessario informarsi bene presso le fonti ufficiali quando ci si trova di fronte a materiali la cui destinazione nella raccolta differenziata non è così immediata.


;

Vivere eco e sostituire il sostituibile

Oggi tutte le cose che utilizziamo giornalmente hanno una loro versione ecologica, per cui la scelta di questi materiali, dai detersivi, al sapone, agli shampoo ai dentifrici, può garantire gli stessi risultati e nello stesso tempo inquinare meno. Anche il packaging in materiale riciclato o biodegradabile fa parte del vivere "eco". ;L’alternativa sostenibile è disponibile anche per altri oggetti che non siano direttamente collegati all’igiene ed alla pulizia. Basta pensare un momento a tutte le cose che si gettano via più di frequente per cercare di sostituirle con altre con le stesse caratteristiche ma più "sostenibili" e riutilizzabili.

;

;

Non comprare quello che non serve e informarsi

In molte occasioni, allettati dagli sconti o dai prezzi ribassati per le quantità, si tende a comprare quello che poi non si usa e quindi verrà riposto in fondo ad un armadio od alla dispensa. Anche in questo caso oltre a fare il "bene dell’ambiente" si può ottenere un risparmio in denaro. ;Per aiutare davvero il pianeta a liberarsi dell’inquinamento e vivere in armonia con gli altri, una cosa basilare è quella di cercare il maggior numero di informazioni possibili prima di intraprendere qualsiasi azione, dall’acquisto di un oggetto al suo uso, alla sua destinazione una volta usato.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle