TimGate
header.weather.state

Oggi 12 agosto 2022 - Aggiornato alle 09:00

 /    /    /  Come riciclare i vecchi giocattoli
Come riciclare i vecchi giocattoli

Scatolone con vecchi giochi all'interno- Credit: iStock

GREEN21 agosto 2020

Come riciclare i vecchi giocattoli

di Melissa Viri

Dalla nascita ;in poi inizia una lunga serie di acquisti e regali dedicati alle varie fasce di età

Questi vengono prodotti in base alla fase di sviluppo dei bambini e alle regole sulla sicurezza che riguardano la loro specifica età. Per questo motivo i giocattoli che vanno bene a 6 mesi risultano essere inutili già 6 mesi dopo.

 

Non serve soffermarsi su quanti ne vengono accumulati quando si arriva ai 6 anni del piccolo, per non parlare di quando in famiglia ci sono più figli, magari maschi e femmine.

 

Solo questi genitori possono comprendere quanto disagio, in termini di ordine e pulizie, ci sia in casa quando ci sono tutti questi giocattoli. Ma cosa farne quando non servono più? Di certo mai buttarli.

 

Esistono tantissimi modi per far si che giochi e giocattoli vengano riutilizzati, sia da altri bambini, sia attraverso dei lavoretti fai-da-te che trasformano vecchi giocattoli in oggetti utilissimi.

Riutilizzare e riciclare i giocattoli. Qualche idea per non farli finire tra i rifiuti

Riciclare qualsiasi oggetto, giocattoli compresi, rappresenta una scelta eco-friendly ed un ottimo esempio da mostrare ai figli che purtroppo sono oggi completamente immersi in un epoca dove il consumismo ha già fin troppo segnato l'ecosistema. In primo luogo riciclare i giocattoli può diventare anche un gesto di solidarietà verso coloro che in un momento di difficoltà non possono regalarne ai propri figli.

 

Enti come la Caritas, la Croce Rossa, e comunità di vario genere sono ben felici di accettare giochi e giocattoli che verranno poi distribuiti tra chi ne ha bisogno. Se rimane in casa invece giusto qualche pupazzo, di quelli piccoli e soffici, è possibile trasformarli in profumatori per cassetti o piccoli ambienti.

 

Svuotando un piccolo peluches della sua imbottitura, si può riempire con dei fiori di lavanda o del potpourri con oli essenziali per avere in casa dei graziosi diffusori di essenze naturali. I pupazzi di gomma invece, tipo dinosauri o paperelle, possono essere tagliati nella loro parte superiore e farli diventare dei vasi per piante grasse, per un giardino super pop e colorato.

 

Se il bambino poi è diventato troppo grande per giocare con i maxi mattoni da costruzioni, vuol dire che è arrivato il momento per imparare a leggere. Utilizzando i mattoni da 4 moduli per scrivere delle semplici parole come "casa" è possibile montarvi sopra, sui moduli da 2, le sillabe che compongono la parola, ossia "ca" e "sa". Uno strumento didattico utile ed economico che insegnerà al bambino stesso a riutilizzare i propri giocattoli.