TimGate
header.weather.state

Oggi 12 agosto 2022 - Aggiornato alle 17:22

 /    /    /  Come ridurre il consumo di energia elettrica a casa
Come ridurre il consumo di energia elettrica a casa

Ragazza che spegne la luce dall'interruttore- Credit: iStock

GREEN27 febbraio 2021

Come ridurre il consumo di energia elettrica a casa

di Melissa Viri

Se l’ultima bolletta si è rivelata più cara, sapere come risparmiare energia elettrica è importante

Vi sono una miriade di trucchi utili al riguardo che, se messi in pratica nella vita quotidiana, consentono di ridurre gli sprechi in materia di dispersione di energia. Ecco in rapida carrellata come risparmiare energia elettrica in casa con alcuni trucchetti utili.

1. Sfruttamento ottimale della luce naturale

Accorgimento essenziale per contenere i costi in bolletta è quello di ridurre gli sprechi di energia elettrica. Puntare sulla luce naturale nelle ore diurne è essenziale: quindi lasciare aperta le finestre e le persiane, se naturalmente non piove o se le temperature non sono troppo rigide, è quanto meno una scelta saggia. La luce naturale scalda l’ambiente domestico e lo illuminano. In questo modo, non occorre accendere la luce.

2. Scelta della migliore tariffa luce

Internet va sfruttato a regola d’arte. Ci sono una miriade di comparatori online che mettono a confronto la migliore tariffa luce, in base a quelle che sono le proprie esigenze personali. Sono sufficienti solo pochi click per avere nel giro di un paio di minuti il risultato finale.

3. Disposizione corretta degli alimenti in frigorifero

Solo disponendo nella maniera corretta i cibi in frigo, non si spreca inutilmente energia. Stesso discorso per quanto riguarda l’impostazione della temperatura. In quest’ottica, è opportuno non riempire completamente il frigorifero, perché altrimenti richiede maggiore energia. Se tutti gli scompartimenti si mantengono ugualmente freddi, i consumi energetici finiranno inevitabilmente per salire. I frigoriferi di ultima generazione, con classe energetica a partire dalla A, ottimizzano i consumi energetici in bolletta. Certo, costano di più. Tuttavia, l’investimento iniziale verrà ripagato nel corso dei mesi con il taglio delle spese.

4. Spegnimento degli elettrodomestici quando non si richiede il loro utilizzo

Una volta che gli elettrodomestici sono stati utilizzati, è opportuno spegnerli, affinché non si disperda inutilmente energia. In molti, spengono il televisore con il telecomando oppure lasciano acceso il modem quando non sono a casa. Risultato? I costi in bolletta aumentano.

5. Ricorso alle lampadine a LED

Risparmiare energia elettrica in casa, vuol dire anche optare per le lampadine che consumano di meno. Quelle a LED, in tal senso, sono oggi più che mai necessarie per contenere i costi. Ogni stanza ha di per sé la lampadina adatta. Nel ripostiglio, tenendo conto che si accende la luce di rado, ne basta una da 10 W. Diverso è il caso dello studio o del bagno, dove ne occorrerebbe forse una da 20 W. In soggiorno o in cucina, una soluzione da 15 W è consigliabile.

Conclusioni

Con questi trucchi, risparmiare energia elettrica in casa sarà solo una logica conseguenza. Metterli in pratica sarà semplicissimo!