TimGate
header.weather.state

Oggi 13 agosto 2022 - Aggiornato alle 15:32

 /    /    /  Cosa piantare in giardino a luglio?
Cosa piantare in giardino a luglio?

Una donna tiene un geranio prima di piantarlo- Credit: iStock

FLORA02 luglio 2022

Cosa piantare in giardino a luglio?

di Melissa Viri

Tra gerani e petunie, c'è tanto da fare a luglio.

Per chi è appassionato di giardinaggio e orticultura è molto importante conoscere con molta precisione ilo giusto calendario per effettuare sia le semine che i trapianti dei fiori. Anche nel mese di luglio è possibile piantare una serie di fiori che contribuiscono a renderlo più ricco e più rigoglioso. Vediamo insieme quali sono i fiori da piantare nel mese di luglio, analizzando in dettaglio sia le varietà da piantare che le tecniche necessarie per rendere il giardino più colorato.

 

I fiori da piantare nel mese di luglio

I fiori più comuni da piantare nel mese di luglio sono la varietà tardiva del gladiolo, gli anemoni, la viola mammola, il fiordaliso, il croco autunnale e le bocche di leone. Inoltre chi desidera sperimentare la tecnica delle talee può pensare valla piantumazione delle piante per il prossimo inverno e primavera, scegliendo tra le rose, le petunie, i gerani, le ortensie ed anche le stelle di Natale. 

 

Il geranio è una pianta molto tenace e non richiede grandi attenzioni ma deve avere a disposizione molto sole, mentre necessita di poca acqua. Grazie al suo caratteristico odore è utile anche per allontanare le zanzare che ne restano infastidite. A questo si unisce la bella colorazione di un giardino o di un terrazzo data dalle sue molte varietà.

 

 

Petunia e agapanto

La petunia appartiene alle piante cascanti e il periodo in cui fiorisce regalando una vera e propria esplosione di fiori è quello tra la fine di luglio e l’inizio di agosto. La petunia è la risposta perfetta per chi possiede dei terrazzi in quanto crea una cascata sia di foglie che di fiori, Per quanto riguarda la sua gestione, la petunia richiede innaffiamenti giornalieri e come ambiente ideale quello in mezz’ombra. 

 

L’agapanto è una pianta caratterizzata da molti fiorellini di colore tra ilo blu ed il violaceo. Una pianta che si adatta molto facilmente all’ambiente se piantata in terreni molto umidi e che richiede una buona ombreggiatura garantendo una crescita costante.

 

Le tecniche da seguire

Chi vuole iniziare proprio dal principio con la coltivazione dei fiori, può acquistare i semi e successivamente piantarli. Per avere una crescita rigogliosa delle piante si consiglia di seguire attentamente le indicazioni che si trovano su tutte le bustine dei semi e quelle del rivenditore presso il quale si acquistano. Dato l’aumento delle temperature del periodo estivo, i fiori di luglio devono essere annaffiati con regolarità in modo da mantenere sempre umido il terreno, evitando però di avere una umidità eccessiva che potrebbe comprometterne la crescita, facendo marcire le loro radici.

 

 

Soluzioni per innaffiamento

La soluzione ideale è quella di eseguire l’innaffiamento di lato vicino agli steli e ai gambi in modo da evitare l’evaporazione dell’acqua dalle foglie e la conseguente secchezza. Durante il corso della giornata, proprio per il grande calore, i migliori momenti per innaffiare le piante sono le ore del primo mattino e quelle serali, dopo il tramonto. Nel caso in cui la stagione si presenti molto calda si possono eseguire due innaffiature ogni giorno.