Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 05 marzo 2021 - Aggiornato alle 22:00
Live
  • 23:55 | Sanremo 2021, le pagelle della quarta serata – DIRETTA
  • 21:57 | Eurolega: Olimpia Milano corsara a Kaunas, Zalgiris piegato 64-69
  • 20:16 | 20 giga al mese più streaming illimitato su 50 milioni di canzoni
  • 18:30 | Covid, in Italia altri 24mila positivi
  • 18:30 | "La coppia quasi perfetta", la serie Netflix dedicata all'anima gemella
  • 18:23 | Il Museo del Novecento si rinnova con opere inedite
  • 17:56 | In Italia nel 2020 sono morte più di 700mila persone
  • 17:51 | Covid, la situazione in Italia continua a peggiorare
  • 17:34 | Covid, cosa cambia per le zone in "arancione scuro"
  • 17:17 | Covid, così la variante brasiliana reinfetta i guariti
  • 16:16 | A Venezia una retrospettiva del fotografo Mario De Biasi
  • 16:15 | Martina Attanasio, biografia della giovane attrice
  • 16:08 | Chiara Nasti: altezza, età e fidanzato della influencer
  • 16:01 | Mercato dei Pc in crescita anche nel primo trimestre del 2021
  • 15:54 | Sanremo 2021: i look della terza serata
  • 15:45 | Sanremo 2021, i 5 momenti più belli della serata cover
  • 15:40 | Lady Gaga e Al Pacino sul lago di Como
  • 15:26 | Sanremo 2021: i beauty look della terza serata
  • 15:02 | Ecco come cambierà la grafica del calendario di Microsoft Outlook
  • 15:00 | Torta cedro e cioccolato
Cosa sono i rifiuti ingombranti Rfiuti di grossa taglia - Credit: iStock
GREEN 1 settembre 2020

Cosa sono i rifiuti ingombranti

di Melissa Viri

Nella categoria rientrano per definizione i residui che non trovano altra collocazione nella raccolta differenziata

La definizione di rifiuto ingombrante

Cosa sono i rifiuti ingombranti? La dicitura potrebbe erroneamente far pensare allo scarto di origine domestica che come unica discriminante ha il volume, la grandezza oppure il peso.

 

Tuttavia nella categoria rientrano per definizione i residui che non trovano altra collocazione nel sistema di raccolta differenziata, proprio a causa delle dimensioni e delle caratteristiche.

 

Bisogna però aggiungere un altro fattore, ovvero che i materiali con cui sono stati costruiti appartengano a categorie diverse (plastica, legno, metallo) dovendo quindi essere indirizzati a percorsi specifici di smaltimento o trattamento.

Prodotti classificabili come rifiuti ingombranti

L'elenco dei rifiuti che possono essere identificati come ingombranti è abbastanza lungo ed è sempre opportuno, in caso di incertezza, contattare gli uffici del Comune per la raccolta differenziata.

 

Le Amministrazioni locali, infatti, non hanno un sistema uniforme ma in alcuni casi è previsto addirittura il ritiro gratuito a domicilio. In linea generale si possono classificare come ingombranti:
 

  • mobili;
  • complementi d'arredo di grandi dimensioni;
  • sedie e panche;
  • poltrone e divani;
  • strutture e reti di letti a molle o doghe in legno;
  • lampadari;
  • assi da stiro.

 

Non bisogna assolutamente confondere i rifiuti ingombranti coi i RAEE cioè i rifiuti di tipo elettrico ed elettronico. Alcuni elettrodomestici vengono considerati dalle società di raccolta al pari dei rifiuti ingombranti.

 

In realtà i frigoriferi, per esempio, contengono i clorofluorocarburi nel circuito per il raffreddamento. Tali composti chimici sono addirittura responsabili del buco nell'ozono.

Smaltimento e riciclo

Il corretto smaltimento dei rifiuti ingombranti non può prescindere dall'osservazione della loro natura. Basti pensare a una poltrona che può avere una struttura in legno, la stoffa per la tappezzeria, un'ossatura di molle in ferro ed accessori in altri metalli e leghe.

 

Per evitare di inquinare la miglior cosa è procedere a una suddivisione dei materiali destinandoli poi al relativo percorso di recupero. Ovviamente queste operazioni non vanno fatte a casa ma procedendo con il conferimento in base alle indicazioni istituzionali. Se il rifiuto ingombrante è facilmente suddivisibile, si può anche decidere di separare in autonomia i materiali.

 

Una validissima alternativa al centro di raccolta è la pratica del riuso. Mobilio, pezzi d'arredamento e complementi possono avere una nuova vita o un nuovo proprietario. Il riuso è anche un modo di fare bricolage rispettando l'ambiente e risparmiando sulle spese domestiche.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle