TimGate
header.weather.state

Oggi 03 luglio 2022 - Aggiornato alle 20:18

Asciugamani con sopra un sapone green- Credit: Pexels

GREEN21 gennaio 2022

Creare un bagno ecosostenibile a casa: da dove iniziare

di Melissa Viri

Tante piccole idee per una grande rivoluzione del bagno.

L’ecosostenibilità è una parola che ha conquistato ormai da tempo i giornali e la televisione e sono molti gli aspetti che vengono studiati per proteggere il pianeta dall’inquinamento. Anche all’interno delle nostre abitazioni si possono mettere a punto delle soluzioni ecosostenibili, ad iniziare dal bagno. Ecco alcuni consigli utili.

 

 

La raccolta differenziata ed altre soluzioni

Una delle abitudini che sono arrivate nelle nostre case da tempo è quella del compostaggio degli avanzi di cibo, ma anche nel bagno è possibile effettuare una raccolta differenziata che accresca la sostenibilità. Ad esempio fazzoletti e rotoli di carta igienica possono essere parte di una raccolta differenziata che mette in mostra l’anima "green" di chi la effettua.

 

 

Le bottiglie

Un altro aspetto molto importante, ma forse poco considerato, è quello delle bottiglie monouso, che creano una notevole quantità di rifiuti, specialmente nel bagno con i contenitori di sapone liquido, shampoo ed altri prodotti detergenti. Per avere un bagno più ecosostenibile oggi è possibile acquistare, grazie alla crescita dei negozi "alla spina" i detergenti usando dei contenitori riutilizzabili, risparmiando anche sul costo degli stessi.

 

 

Alla spina

Chi acquista ed utilizza i prodotti alla spina può anche pensare a realizzare dei prodotti in modalità "fai da te" con ingredienti "green". Un esempio, per chi ha capelli castani è quello di preparare una miscela mescolando cacao in polvere e amido di mais, eliminando in questo modo platica e tossine, aggiungendo anche la conservazione in un barattolo di vetro riciclato.

 

 

Altri contributi alla lotta contro l’inquinamento

Chi vuole un bagno davvero ecosostenibile può partire evitando di stare sotto la doccia per troppi minuti. Considerando infatti che una doccia della durata di 10 minuti porta a consumare circa 80 litri di acqua, e produce anche quasi 3 kg di CO2, anche una riduzione alla metà del tempo garantisce degli ottimi risultati. Una ulteriore riduzione del consumo di acqua si ottiene installando nella propria doccia un soffione del tipo a basso flusso, che diminuisce il consumo di circa il 20% rispetto a quelli standard.

 

 

Saponi fai da te

Un ulteriore risparmio e aiuto alla sostenibilità è dato dalla creazione di saponi con il metodo "fai da te" che garantisce non soltanto un minor uso di plastica ma anche un beneficio economico. Ad esempio si possono utilizzare le piccole barrette di shampoo mettendole all’interno di un barattolo contenente acqua per avere un sapone liquido pronto la mattina successiva.

 

 

Carta igienica sostenibile

Un aiuto importante per contrastare il cambiamento climatico arriva anche dall’utilizzo di carta igienica sostenibile, realizzata quindi con materiali che provengono da piantagioni coltivate in maniera responsabile. Lo stesso vale per i fazzoletti di carta.