• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 23 gennaio 2022 - Aggiornato alle 23:06
News
  • 23:06 | Tra Milan e Juve pareggio senza reti
  • 21:17 | Il problema della conservazione delle opere d’arte
  • 21:15 | Juventus, Chiesa operato al crociato: stagione conclusa
  • 20:35 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:29 | Paura per Sofia Goggia, c’è la distorsione al ginocchio
  • 20:13 | Il Napoli celebra Insigne, che eguaglia i gol di Maradona
  • 20:11 | Roma a valanga ad Empoli, 4-2 con doppietta di Abraham
  • 19:36 | Le dimissioni del presidente armeno Sarkissian
  • 19:31 | Cosa ha detto l'Oms sulla fine della pandemia
  • 19:18 | Il poker del Napoli alla Salernitana (4-1)
  • 18:00 | Un Picasso surrealista da record in asta
  • 17:50 | Covid, i dati del 23 gennaio: tasso di positività al 14,9%
  • 17:17 | Napoli poker alla Salernitana, ora è secondo
  • 14:55 | Cagliari-Fiorentina 1-1, gol ed emozioni
  • 14:46 | Quirinale: le regole del governo per far votare i positivi
  • 14:15 | Un’opera di Nicolas Poussin entra nella collezione del Met
  • 14:07 | Barone: 'Vlahovic deve dirci cosa vuole fare'
  • 12:55 | SBK, Chaz Davies allenerà i piloti Ducati nel 2022
  • 12:23 | L’Atalanta decimata strappa un pari alla Lazio
  • 10:42 | Quattro regioni in zona arancione dal 24 gennaio
VIDEO Curiosità che forse non conosci sui cavalli
Cavalli in corsa - Credit: Pexels
ANIMALI

Curiosità che forse non conosci sui cavalli

di Melissa Viri

Animali antichi e dalla particolare costituzione, ecco alcune curiosità sui cavalli.

I cavalli sono frutto di un lungo processo di evoluzione che è iniziato tra i 55 e i 45 milioni di anni fa.

I progenitori di questo animale avevano piccole dimensioni e zampe con più dita: un esempio è rappresentato dal Hyracotherium. Con il passare dei millenni questi quadrupedi hanno raggiunto altezze e pesi molto più consistenti, fino ad arrivare alla specie attuale.

 

Al tempo stesso le dita si sono fuse in un unico zoccolo. Il lungo processo evolutivo ha portato i cavalli ad adattarsi all'ambiente circostante. Erbivori che prediligono i grandi spazi aperti, sono tra i mammiferi con gli occhi di maggiori dimensioni per poter scrutare meglio i dintorni ed eventuali pericoli. Solo le foche, gli struzzi e le balene possiedono occhi più grandi.


 

Forza e sensibilità

I cavalli sono animali molto sensibili, quindi possono comprendere e distinguere differenti stati emotivi da parte sia di altre specie sia dei loro stessi padroni. Tra questi ci sono l'ansia, la paura, la tristezza, la felicità, l'affetto e la frustrazione. Al tempo stesso possono creare un forte legame con il loro cavaliere e con i componenti del proprio branco. È stato osservato che alcuni esemplari sono rimasti particolarmente tristi per vari mesi a seguito della morte del loro cavaliere o di un altro cavallo con cui avevano uno stretto legame.

 

Esistono diverse tipologie di cavallo che hanno sviluppato caratteristiche diverse a seconda delle tecniche di allevamento e della loro destinazione. Alcuni esempi sono i cavalli da corsa e i cavalli da tiro. Questi ultimi, proprio per il fatto di dover essere usati per i lavori agricoli oppure nei trasporti, possiedono una forza straordinaria, proporzionale al proprio peso. In alcuni casi hanno dimostrato capacità bene superiori. Si racconta che nel 1893 un cavallo da tiro Clydesdale riuscì a trainare un carico pesante 128 tonnellate.


 

I puledri e la crescita

In genere le giumente partoriscono un solo puledro alla volta. I parti gemellari sono molto rari, anche perché possono essere un rischio sia per la madre sia per i piccoli. La gravidanza dura ben 11 mesi. Già poche ore dopo la nascita i puledri sono in grado di camminare e di correre: questo fatto significa la sopravvivenza allo stato brado. Da adulti la velocità media dei cavalli è di circa 44 chilometri all'ora, tuttavia gli esemplari da corsa possono raggiungere una velocità doppia.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle