TimGate
header.weather.state

Oggi 28 maggio 2022 - Aggiornato alle 07:00

Un tricheco in acqua- Credit: Pexels

ANIMALI20 gennaio 2022

Curiosità che forse non sai sui trichechi

di Melissa Viri

Pacifici animali d'acqua e terra.

Dall'aspetto goffo e massiccio, i trichechi sono animali dal carattere docile e tendono ad essere un po' pigri. Ecco alcune curiosità che forse non sai sui trichechi.

 

 

Trichechi: caratteristiche ed abitudini

I trichechi sono una specie appartenente alla categoria dei mammiferi pinnati: sono noti per il loro colore tendente al marroncino e il manto caratterizzato da uno strato sottile di peli. Questa specie si contraddistingue per via del suo aspetto goffo ed impacciato e dell'enorme quantità di grasso corporeo. I trichechi sono noti per le loro lunghissime zanne e per i baffi, che rendono questi animali particolarmente curiosi ed unici. Esistono tuttavia alcuni fatti che forse non sai sui trichechi.

 

 

Le zanne dei trichechi non smettono mai di crescere

Sia gli esemplari maschi che le femmine di tricheco sono dotati di lunghissime zanne. Quest'ultime possono raggiungere un metro e mezzo di lunghezza e sono a tutti gli effetti i loro denti canini che crescono per tutta la vita. Le zanne dei trichechi sono una caratteristica molto utile per questi animali in quanto vengono utilizzate in numerose situazioni per agevolare una serie di azioni come ad esempio uscire dall'acqua, bucare le lastre di ghiaccio per respirare o agganciarsi alle superfici ghiacciate per riposare evitando di scivolare. Durante la stagione degli amori gli esemplari maschi sfruttano le loro zanne per combattere con gli avversari.

 

 

I trichechi sono animali molto pacifici

L'indole dei trichechi è molto tranquilla: è raro infatti che attacchino o che assumano atteggiamenti aggressivi. Soltanto se avvertono una minaccia potrebbero diventare più irruenti e combattivi. Ad esempio, se si verificano attacchi da parte di altri animali, i trichechi sono soliti intervenire in branco per proteggere i compagni in difficoltà.

 

 

I trichechi non migrano

I trichechi non appartengono alle specie migratorie ma mettono in atto una vera e propria strategia, ossia quella di prendere il ghiaccio come punto di riferimento. Nei mesi estivi infatti, quando il ghiaccio inizia a sciogliersi, i trichechi si dirigono verso nord mentre nel periodo invernale si spostano verso sud. Questa abitudine permette loro di sfruttare sempre ampi territori mentre in estate i maschi amano trascorrere le giornate riposando sugli isolotti.

 

 

I trichechi rallentano il battito cardiaco

Una curiosità davvero particolare dei trichechi riguarda il loro sistema cardiocircolatorio. La struttura corporea di questa specie gli permette di resistere alle gelide temperature dei territori artici. I trichechi sono anche capaci di rallentare i battiti cardiaci per aumentare la resistenza alle basse temperature delle acque gelide.