Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 17 ottobre 2021 - Aggiornato alle 01:00
News
  • 18:28 | 7 cose da fare e da vedere ad Ascoli
  • 00:59 | L’amaro ritorno di Inzaghi all’Olimpico: Lazio-Inter 3-1
  • 00:27 | La vittoria in rimonta del Milan sul Verona (3-2)
  • 21:55 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:37 | I ballottaggi delle elezioni comunali a Roma e in altri 64 comuni
  • 18:49 | Francia, tamponi a pagamento per incoraggiare le vaccinazioni
  • 18:15 | Il nuovo record di tamponi: oltre mezzo milione in 24 ore
  • 17:00 | Covid, i dati del 16 ottobre: tasso di positività allo 0,6%
  • 13:00 | Come funziona l'app che verifica i codici dei green pass
  • 12:02 | Il discorso di Mattarella per la Giornata Mondiale dell'Alimentazione
  • 11:55 | Effetto Green Pass: aumentano i vaccini somministrati
  • 11:23 | Milan, anche Brahim Diaz positivo al Covid-19
  • 11:04 | La riapertura dei confini degli Stati Uniti
  • 10:46 | Il programma dell’ottava giornata di campionato
  • 10:06 | Basket, Serie A 2021/2022: il programma della quarta giornata
  • 08:10 | De Rossi, Vieri e Del Piero sono pronti per fare gli allenatori
  • 03:32 | Lucy nel cielo alla scoperta degli asteroidi troiani di Giove
  • 01:47 | Così la sostenibilità è entrata nelle nostre vite
  • 00:26 | Fantacalcio Serie A TIM: la terza puntata del reality
  • 23:11 | Eurolega, l’Olimpia Milano cala il poker: Efes Istanbul piegato 75-71
Design sostenibile, quali sono gli ultimi trend del settore Ufficio ecologico - Credit: iStock
GREEN 31 luglio 2021

Design sostenibile, quali sono gli ultimi trend del settore

di Maura Corrado

 Sedie, contenitori, armadi… Le proposte del made in Italy per l’arredo-casa diventano sempre più eco-friendly.

 

Anche il mondo del design si tinge sempre più di verde.

La filiera dell’arredo-casa è chiamata a rispondere alla domanda di nuove soluzioni in grado di integrare design, sostenibilità e tecnologia, per adeguare gli spazi domestici alle nuove esigenze di multifunzionalità (dallo smart working alla didattica a distanza) e anche per valorizzare gli spazi privati all’aperto. Molte imprese già lo fanno, mostrando un approccio maturo alla sostenibilità e al design, approccio che ha come protagonisti materiali sia nuovi che “antichi”, purché certificati, riciclati e riciclabili, ma anche processi produttivi sempre più efficienti e sostenibili (con meno scarti e un maggiore ricorso ai principi dell’economia circolare) e una logistica meno inquinate.

 

 

Le buone pratiche aziendali

Tra le aziende del design made in Italy che hanno introdotto la sostenibilità sia nei processi produttivi che nelle collezioni arredo c’è ad esempio Giorgetti, fondata a Meda nel 1898. L’approccio ecosostenibile del gruppo si concretizza innanzitutto nella selezione delle materie prime: il legno proviene esclusivamente da foreste di coltura controllata. Gli alberi da abbattere vengono selezionati in base a rigidi criteri e sono immediatamente sostituiti con nuove piante. Le vernici hanno un basso contenuto di solventi chimici e negli imballi il polistirolo ha lasciato il posto al cartone riciclabile. In una logica di economia circolare, l’azienda trasforma gli scarti della lavorazione del legno in energia che immette nel sistema di riscaldamento. Chi è alla ricerca di un elemento d’arredo sofisticato, confortevole ed essenziale allo stesso tempo, con un chiaro richiamo stilistico al “back to nature”, sceglierà la poltrona Hug, protettiva come un abbraccio, realizzata in legno di noce canaletto e rivestita in tessuto o in pelle

 

 

Outdoor eco-friendly

Anche Roda, azienda con esperienza trentennale nell’arredo da esterni, è sempre più sostenibile. Roda utilizza materiali certificati FSC come teak e sughero bruno 100% naturale, introdotto di recente nelle collezioni dell’azienda lombarda per la sua compattezza e matericità. Non mancano i materiali riciclabili, come l’alluminio, e riciclati, come le cinghie, i tessuti e i cordini. La rigenerazione avviene attraverso un procedimento che consente di ridurre l’uso di acqua, additivi chimici e le emissioni di CO2. Un esempio di questo nuovo modo di fare design è rappresentato da poltroncine e sgabelli Piper, che presentano una leggera struttura tubolare in alluminio intorno alla quale si sviluppa lo schienale, realizzato a partire dall’intreccio di cinghie in poliestere con finitura cotoniera.

 

 

La sedia sostenibile

Le sedie spesso rappresentano il simbolo della transizione green di molte aziende del settore arredo. Tra queste ci sono anche le nuove proposte di Calligaris. Lina, ad esempio, ha un sapore nordico caratterizzato da una struttura essenziale in frassino, con seduta in legno multistrato. È realizzata con materiali sostenibili come il legno certificato FSC e imbottitura in tessuti ottenuti a partire da fibre riciclate e rigenerate. Liberty proietta invece la famosa linea Thonet nel presente: leggera e funzionale, è realizzata in polipropilene riciclato e riciclabile, è impilabile ed è adatta anche per l’outdoor. Anche Calligaris è impegnata nell’introduzione di pratiche di sostenibilità all’interno dei processi produttivi, come la certificazione Iso 14000, la riduzione degli sprechi e la sostituzione delle bottiglie in plastica usa-e-getta con borracce riutilizzabili. Nei prossimi anni, inoltre, gli articoli di ogni collezione saranno contraddistinti da un indicatore di sostenibilità ottenuto incrociando diversi parametri, come riciclabilità, sicurezza, percentuale di FSC, facilità di disassemblaggio. 

 

 

Il contenitore biodegradabile

“Kartell loves the planet” è il manifesto industriale con il quale l’azienda intende sottolineare il proprio impegno per la tutela dell’ambiente. La collezione Smart Wood è fatta di sedute realizzate con legno proveniente da foreste certificate e, grazie ad uno speciale brevetto, con un consumo minimo di materia prima per ogni struttura che compone il prodotto. Il legno, inoltre, proviene interamente da foreste certificate FSC, garantendo così la provenienza e il corretto sfruttamento delle risorse boschive. C’è poi la collezione Bio. Il primo pezzo forte è rappresentato dal celebre mobile contenitore, cilindrico e componibile, disegnato nel 1967 da Anna Castelli Ferrieri. La collezione Bio prende il nome dal materiale, naturale e innovativo al tempo stesso, con cui sono realizzati gli articoli. 

 

 

Come si ottiene

Si tratta di un materiale derivato da scarti della produzione agricola, scarti che non entrano in competizione con il cibo per uomini e animali. Questa biomassa, simile alla plastica, dopo una serie di processi per affinarne la composizione, diventa un materiale di prima qualità che Kartell ha sperimentato nell’iniezione e nello stampaggio, come le altre materie plastiche. Il materiale utilizzato per la collezione Bio ha la certificazione dell’USDA (Dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti) e vanta esclusive proprietà di biodegradabilità in acqua e terreno, in base a quanto certificato dagli enti internazionali accreditati.

 

 

La biofabbrica e l’armadio “magico”

La sostenibilità fa sempre più parte del Dna aziendale di Lago. “Lago Fabbrica” è la “non fabbrica” di 11.000 metri quadri realizzata in legno e vetro, secondo i principi della bioarchitettura. Qui il “lean thinking” di Lago si traduce in una produzione snella con meno sprechi. Anche le altre sedi aziendali hanno un’area ecologica per lo stoccaggio dei rifiuti, impianti di climatizzazione a basso impatto ambientale e postazioni di ricarica per le auto elettriche. L’armadio Et Voilà, frutto di un progetto innovativo, si apre con un semplice gesto per poi scomparire nell’architettura della stanza da letto. Un tessuto teso di grandi dimensioni sostituisce le ante eliminando la percezione dell’armadio, che diventa così una raffinata parete tessile. Può essere progettato e personalizzato al millimetro. Contribuisce inoltre al comfort acustico, grazie alle proprietà fonoassorbenti del tessuto e alla silenziosità del meccanismo di scorrimento.

I più visti

Leggi tutto su Lifestyle